Accordo del secolo o meno, quello di Trump sarebbe senz'altro un passo avanti per il Medio Oriente

Donald Trump ha presentato insieme a Benjamin Netanyahu una proposta di accordo per la pace tra Israele e Palestina, definito dallo stesso Trump “l’Accordo del secolo”. Come già alcuni suoi predecessori avevano provato a fare, Donald Trump ha presentato insieme a Benjamin Netanyahu una proposta di accordo per la pace tra Israele e Palestina, definito da Trump “L’Accordo del secolo”. Un conflitto arrivato ormai ai … Continua a leggere Accordo del secolo o meno, quello di Trump sarebbe senz'altro un passo avanti per il Medio Oriente

Le dieci stupidaggini più di moda sul conflitto USA-Iran

Dieci cose false che avete letto, detto, scritto o pensato sulla crisi di questa settimana tra Stati Uniti ed Iran. 1. Donald Trump ha violato la legge americana, agendo senza l’autorizzazione del Congresso FALSO. Il War Powers Act dà prerogative al Congresso per interventi che impieghino le forze armate USA per più di 60 giorni continuativi. Attacchi di questi tipo sono ritenuti “Military Operations”, nella … Continua a leggere Le dieci stupidaggini più di moda sul conflitto USA-Iran

Donald Trump aveva bisogno dell'OK del Congresso per colpire Soleimani? FALSO!

Non essere d’accordo con l’attacco ordinato dal Presidente Donald Trump è legittimo, ma farlo opponendo a questa scelta ragioni che sono false è scorretto, oltre che ridicolo! Uno dei grandi mantra di queste ore è “Trump ha violato la Costituzione ordinando l’attacco senza l’autorizzazione del Congresso“. Ma è davvero così? Assolutamente NO, e vediamo perché. Qual è la prerogativa del Congresso degli Stati Uniti rispetto … Continua a leggere Donald Trump aveva bisogno dell'OK del Congresso per colpire Soleimani? FALSO!

Chi erano Qasem Soleimani e Abu Mahdi al-Muhandis, le principali vittime dell'attacco statunitense a Baghdad

Quelli che per la nostra stampa sono degli “eroi martiri del rozzo imperialista Trump”, in realtà erano dei terroristi che da tempo avevano dichiarato guerra all’Occidente e al mondo libero. Questa notte gli Stati Uniti hanno condotto un attacco aereo, con l’utilizzo di droni, presso l’aeroporto di Baghdad. Un attacco nel quale sono stati uccisi Qasem Soleimani, capo dell’unità “Al Quds” (tradotto dal persiano, “Brigata Gerusalemme“) del Corpo delle guardie … Continua a leggere Chi erano Qasem Soleimani e Abu Mahdi al-Muhandis, le principali vittime dell'attacco statunitense a Baghdad

Chi è Robert O’Brien e quali sfide lo attendono?

Robert O’Brien subentra a John Bolton nel ruolo di Consigliere per la Sicurezza Nazionale. Robert O’Brien, partner di uno studio legale di Los Angeles, è già il quarto a rivestire questo incarico durante la presidenza di Donald Trump. Prima di lui vi fu Michael Flynn, costretto alle dimissioni dallo scoppio del “Russiagate”. Fu poi il turno di Herbert McMaster, da subito penalizzato per i suoi cattivi rapporti con “l’allora” Segretario alla difesa James … Continua a leggere Chi è Robert O’Brien e quali sfide lo attendono?

Gli Stati Uniti inviano truppe in Arabia Saudita

Secondo quanto confermato da Riyad, Re Salman avrebbe chiesto agli Stati Uniti di inviare truppe in Arabia Saudita. Secondo quanto riportato dalla BBC, Washington sarebbe pronta a schierare batterie missilistiche di difesa aerea Patriot con 500 soldati alla base, inoltre si parla di uno squadrone di caccia stealth F-22 pronti a partire alla volta di Riyad. La notizia è stata confermata dal Pentagono affermando che lo scopo di questa mossa è quello di “rafforzare … Continua a leggere Gli Stati Uniti inviano truppe in Arabia Saudita

La resa dei conti tra gli Stati Uniti e l’Iran

Massima pressione sul regime iraniano. Questo è l’obbiettivo dell’amministrazione americana sullo stop al petrolio iraniano, le cui esenzioni per l’importazione a 8 stati (tra cui l’Italia) sono scadute il lo scorso 2 maggio. Non concederemo eccezioni. Arriveremo a zero… su tutta la linea. così ha detto Mike Pompeo, il 22 Aprile, a dieci giorni dalla scadenza. Una decisione di grande importanza quella di aumentare le … Continua a leggere La resa dei conti tra gli Stati Uniti e l’Iran

USA-Arabia Saudita. Una mozione potrebbe far cessare le forniture americane al paese saudita

Gli Stati Uniti potrebbero essere costretti a fare marcia indietro e cessare ogni supporto, in armamenti e logistica, nei confronti dell’Arabia Saudita, per quanto riguarda la guerra civile nello Yemen. Il conflitto, scoppiato nel 2015, vede affrontarsi due coalizioni. Quella vicina all’attuale presidente della Repubblica yemenita, Abd Rabbuh Mansur Hadi, che è sostenuta da USA, Arabia Saudita, Turchia, Francia, Regno Unito, Canada, Marocco, Egitto, Kuwait, … Continua a leggere USA-Arabia Saudita. Una mozione potrebbe far cessare le forniture americane al paese saudita

La situazione finanziaria dell'Iran comincia a scricchiolare!

I troppi fronti aperti e le sanzioni messe dall’Amministrazione Trump iniziano a farsi pesanti dalle parti di Teheran.   A quanto pare la politica estera dell’amministrazione Trump non sembra essere fallimentare o debole come ci hanno narrato i media o gli opinionisti neutrali, soprattutto per quanto riguarda il Medio Oriente. Il ritiro delle truppe da quella regione non significa assolutamente il disimpegno totale, anche per il … Continua a leggere La situazione finanziaria dell'Iran comincia a scricchiolare!

Golan: “Date a Cesare ciò che è di Cesare… e ad Israele ciò che è di Israele” se aiuta a contrastare l’Iran.

Dopo 52 anni di occupazione da parte dello Stato d’Israele, le Alture del Golan sono state ufficialmente riconosciute come parte del territorio della nazione ebraica da parte dell’amministrazione americana. L’atto del Presidente Donald J. Trump va a creare un precedente di dimensioni enormi e dalle implicazioni ancora più grandi, aprendo la strada a successive azioni da parte di Stati ostili agli USA e all’Occidente, ma … Continua a leggere Golan: “Date a Cesare ciò che è di Cesare… e ad Israele ciò che è di Israele” se aiuta a contrastare l’Iran.

Gli Stati Uniti riconoscono la sovranità israeliana sulle alture del Golan

Trump inverte decenni di diplomazia americana e firma il documento con cui riconosce la sovranità israeliana sulle Alture del Golan. Il “Proclamation on Recognizing The Golan Heights as Part Of The State Of Israel” (la Dichiarazione sul Riconoscimento delle Alture del Golan come Parte di Israele) è il documento firmato da Stati Uniti e Israele con cui gli Stati Uniti riconoscono ufficialmente le alture del Golan come … Continua a leggere Gli Stati Uniti riconoscono la sovranità israeliana sulle alture del Golan