Quando Osama Bin Laden progettò l’assassinio di Barack Obama per far diventare Presidente il “totalmente impreparato” Joe Biden

Osama Bin Laden voleva assassinare l’ex Presidente Barack Obama nei primi mesi del 2010 come parte di un piano per far precipitare in una crisi gli Stati Uniti attraverso la successione alla presidenza di Sleepy Joe Biden, che il famigerato leader terrorista considerava “totalmente impreparato” per servire come Commander-in-Chief. Il piano, rivelato per la prima volta nel 2012 dal Washington Post, sembrava essere incentrato sull’abbattimento … Continua a leggere Quando Osama Bin Laden progettò l’assassinio di Barack Obama per far diventare Presidente il “totalmente impreparato” Joe Biden

Retroscena: i Democratici hanno fatto ostruzione al piano di aiuti economici del Presidente solo per inserire i loro desideri liberal, del tutto estranei al Coronavirus

I Repubblicani al Congresso hanno riferito martedì scorso che i Democratici hanno tentato fino all’ultimo di rallentare il voto sul disegno di legge finale del Piano di aiuti economici, non al fine di migliorarlo ma per aggiungere capitoli di spesa che nulla c’entrano con il Coronavirus “Nel caso lei stia guardando”, ha detto il Senatore Lindsey Graham in riferimento al Presidente, alzando la voce, “dica … Continua a leggere Retroscena: i Democratici hanno fatto ostruzione al piano di aiuti economici del Presidente solo per inserire i loro desideri liberal, del tutto estranei al Coronavirus

Usa 2020, oggi le primarie in South Carolina: Biden ad un bivio

L’ex vicepresidente è favorito e ha bisogno di una vittoria per rilanciarsi contro Sanders; una sconfitta potrebbe spingerlo a ritirarsi Oggi sono in programma le primarie in South Carolina, quarto appuntamento nella corsa elettorale per la nomination democratica in vista delle presidenziali statunitensi di novembre. Il ‘Palmetto State’ è diventato fondamentale per le ambizioni di Joe Biden, fin qui deludente. L’ex vicepresidente è ad un … Continua a leggere Usa 2020, oggi le primarie in South Carolina: Biden ad un bivio

La ‘deregulation’ di Trump ha funzionato: -11% sul costo dei farmaci

Un rapporto del Council of Economic Advisers (CEA) della Casa Bianca pubblicato questa settimana ha rilevato che i prezzi dei farmaci sono diminuiti di oltre l’11% sotto il Presidente Donald Trump. In un report del Council of Economic Advisers (CEA), si può leggere come la riduzione dei cavilli burocratici imposti dal Presidente Donald Trump appena insediato alla Casa Bianca, e l’approvazione del “Drug Competition Action … Continua a leggere La ‘deregulation’ di Trump ha funzionato: -11% sul costo dei farmaci

Romney non è più il benvenuto al CPAC dopo il voto sull’impeachment: “E’ un sacchetto a perdere”

L’ex candidato del partito repubblicano nel 2012 è stato l’unico dei repubblicani a schierarsi con i democratici nel voto per l’impeachment del Presidente Donald Trump. Ora i conservatori della CPAC non lo vogliono più tra i piedi alla prossima Convention prevista a fine febbraio. Il senatore Mitt Romney non sarà invitato al CPAC di quest’anno. Lo ha annunciato il presidente della conferenza dei conservatori, in … Continua a leggere Romney non è più il benvenuto al CPAC dopo il voto sull’impeachment: “E’ un sacchetto a perdere”

IL PRESIDENTE DEGLI STATI UNITI E L’IMPORTANZA DELLE NOMINE DEI GIUDICI FEDERALI – LE CORTI D’APPELLO

Il Presidente degli Stati Uniti e l’importanza delle nomine dei giudici federali – le Corti d’Appello Questo articolo è stato pubblicato su Termometro Politico il 21 gennaio 2020 Il sistema giudiziario degli Stati Uniti D’America si basa su un ordinamento giuridico di tipo Common Law, di origine britannica, in cui la decisione nelle controversie giudiziarie si basa principalmente sui precedenti della giurisprudenza, piuttosto che sulle leggi … Continua a leggere IL PRESIDENTE DEGLI STATI UNITI E L’IMPORTANZA DELLE NOMINE DEI GIUDICI FEDERALI – LE CORTI D’APPELLO

Le dieci stupidaggini più di moda sul conflitto USA-Iran

Dieci cose false che avete letto, detto, scritto o pensato sulla crisi di questa settimana tra Stati Uniti ed Iran. 1. Donald Trump ha violato la legge americana, agendo senza l’autorizzazione del Congresso FALSO. Il War Powers Act dà prerogative al Congresso per interventi che impieghino le forze armate USA per più di 60 giorni continuativi. Attacchi di questi tipo sono ritenuti “Military Operations”, nella … Continua a leggere Le dieci stupidaggini più di moda sul conflitto USA-Iran

Donald Trump aveva bisogno dell’OK del Congresso per colpire Soleimani? FALSO!

Non essere d’accordo con l’attacco ordinato dal Presidente Donald Trump è legittimo, ma farlo opponendo a questa scelta ragioni che sono false è scorretto, oltre che ridicolo! Uno dei grandi mantra di queste ore è “Trump ha violato la Costituzione ordinando l’attacco senza l’autorizzazione del Congresso“. Ma è davvero così? Assolutamente NO, e vediamo perché. Qual è la prerogativa del Congresso degli Stati Uniti rispetto … Continua a leggere Donald Trump aveva bisogno dell’OK del Congresso per colpire Soleimani? FALSO!

Chi erano Qasem Soleimani e Abu Mahdi al-Muhandis, le principali vittime dell’attacco statunitense a Baghdad

Quelli che per la nostra stampa sono degli “eroi martiri del rozzo imperialista Trump”, in realtà erano dei terroristi che da tempo avevano dichiarato guerra all’Occidente e al mondo libero. Questa notte gli Stati Uniti hanno condotto un attacco aereo, con l’utilizzo di droni, presso l’aeroporto di Baghdad. Un attacco nel quale sono stati uccisi Qasem Soleimani, capo dell’unità “Al Quds” (tradotto dal persiano, “Brigata Gerusalemme“) del Corpo delle guardie … Continua a leggere Chi erano Qasem Soleimani e Abu Mahdi al-Muhandis, le principali vittime dell’attacco statunitense a Baghdad

TRUMPNOMICS VS. OBANOMICS. Donald Trump non si è preso alcun merito del suo predecessore Barack Obama. Sfatiamo un luogo comune duro a morire!

Donald Trump si è “ingiustamente” preso i meriti del suo predecessore Barack Obama? Assolutamente No! Sfatiamo un luogo comune duro a morire! Uno dei molti miti riguardo l’attuale situazione dell’economia americana, riguarda il fatto che Donald Trump si sia “ingiustamente” preso i meriti del suo predecessore Barack Obama. Ci sono moltissimi fattori però che non vengono presi in considerazione – al netto della crescita del … Continua a leggere TRUMPNOMICS VS. OBANOMICS. Donald Trump non si è preso alcun merito del suo predecessore Barack Obama. Sfatiamo un luogo comune duro a morire!

Chi è Morgan Ortagus, la nuova Portavoce del Dipartimento di Stato americano

Morgan Ortagus è la nuova portavoce del Department of State (Dipartimento di Stato) e prenderà il posto di Heather Nauert, ex giornalista di Fox che dopo due anni di servizio eccellente, come rimarcato da Mike Pompeo, sarà al Fulbright Progam che fa parte sempre del Departmento of State e che si occupa di educazione e affari con la collaborazione di più di 200 paesi. La … Continua a leggere Chi è Morgan Ortagus, la nuova Portavoce del Dipartimento di Stato americano