Trump sta de-liberalizzando la Corte d’appello Federale più liberale d’America, il IX Circuito!

Sul Washington Examiner è apparso un articolo molto interessante in merito, alla progressiva nomina da parte del Senato, dei candidati Giudici delle Corti di primo livello e di quelle d’Appello, scelti dal Presidente. Tale nomine, hanno lo scopo di orientare in senso conservatore, il sistema giudiziario, così come le nomine dei presidenti democratici hanno orientato in senso liberale le Corti. Ora si è arrivati al … Continua a leggere Trump sta de-liberalizzando la Corte d’appello Federale più liberale d’America, il IX Circuito!

Il Caso Huawei: “il Dado è tratto”

Trump: Huawei è molto pericolosa, ma può essere parte di un accordo con la Cina. Facciamo il riassunto delle puntate precedenti. Il 15 maggio Donald Trump ha ufficializzato il bando alle attrezzature di telecomunicazione dei vendor cinesi annunciando che Huawei e 70 affiliate saranno aggiunte alla cosiddetta Entity List, la “lista nera” delle aziende non gradite dal Governo USA.  H4Perchè Trump è contro Huawei: le giuste ragioni di … Continua a leggere Il Caso Huawei: “il Dado è tratto”

Giornata di voto per la Pennsylvania, e non solo per il 12° Distretto del Congresso. Vincono i Repubblicani. Report completo.

Giornata intensa di voto per  gli elettori della Pennsylvania quella del 21 maggio 2019!  Ecco per cosa hanno votata e chi ha vinto. Elezione speciale per il 12° Distretto della Pennsylvania alla Camera dei Rappresentanti Il rappresentante dello Stato della Pennsylvania Fred Keller (R) ha sconfitto il professore universitario Marc Friedenberg (D) nell’elezione speciale per riempire il seggio lasciato vacante che rappresenta il 12° distretto … Continua a leggere Giornata di voto per la Pennsylvania, e non solo per il 12° Distretto del Congresso. Vincono i Repubblicani. Report completo.

Pete Buttigieg: la possibile (dunque certa) nuova star Dem dell’ignoranza

C’è uno strana invasione nel mondo politico occidentale. Non si tratta di alieni, mutanti o cavallette, ma di persone che cercano di spiegare qualcosa di cui non conoscono nulla o quasi Dopo le performance di AOC, Ilhan Omar, Rachida Tlaib, Beto O’ Rourke e del buon vecchio Sanders, arriva un nuovo astro nel panorama del Partito Democratico, al secolo Pete Buttigieg. Già dal suo cognome … Continua a leggere Pete Buttigieg: la possibile (dunque certa) nuova star Dem dell’ignoranza

Fracking: “The American Miracle”

Nella storia energetica americana, il 29 settembre 2016 è stato un giorno chiave, l’Opec stava tentando all’incirca da 2 anni di mandare in bancarotta l’industria petrolifera statunitense, vendendo barili di petrolio sotto la soglia di profitto, finché il cartello (pilotato da Russi e Sauditi) decise di stoppare questa politica di prezzo perché avevano fatto i conti senza l’oste. La speranza iniziale è che gli alti … Continua a leggere Fracking: “The American Miracle”

Kennebunkport, Maine: l’ancora di salvezza di George H.W. Bush

A un orecchio inesperto Kennebunkport potrebbe non dire molto. Questo caratteristico villaggio perso lunga la frastagliata costa del Maine, però, è stato per oltre cent’anni il luogo di vacanza di uno dei clan politici americani più amati – e non meno discussi: i Bush. In particolare questa cittadina lega il proprio nome con quello del Presidente George H.W. Bush, che qui acquistò, durante i suoi anni … Continua a leggere Kennebunkport, Maine: l’ancora di salvezza di George H.W. Bush

20 Maggio 1768: Nasceva Dolley Madison, la quarta “first lady”.

Esattamente 251 anni fa, nasceva Dolley Madison quarta first lady degli Stati Uniti d’America. Dolley Payne, questo il cognome da nubile, nasce a Guilford  County nella Carolina del Nord il 20 Maggio 1768. Il 7 Gennaio 1790, a soli 21 anni, sposa a Philadelphia il giovane avvocato John Todd, del quale prende il cognome e che gli darà due figli, John e William Isaac. Tuttavia, … Continua a leggere 20 Maggio 1768: Nasceva Dolley Madison, la quarta “first lady”.

L’Alabama Human Life Protection Act: la contro-legge che bilancia quella radicale abortista fatta dallo Stato di New York

Conosciuta anche come HB 314, si tratta della legge più severa contro l’aborto che bilancia, in qualche modo, quella radicale abortista fatta dallo Stato di New York Lo Stato dell’Alabama sta facendo parlare di sé in questi giorni per la proposta di legge sull’aborto, ora diventata legge a tutti gli effetti con la firma del Governatore. Anzi, legge contro l’aborto, ed è la più severa … Continua a leggere L’Alabama Human Life Protection Act: la contro-legge che bilancia quella radicale abortista fatta dallo Stato di New York

Gli aborti superano gli omicidi. Nessun Dem vuole difendere il Diritto alla Vita.

Il genocidio di chi non ha diritti e’ ormai diventato un cavallo di battaglia per il partito democratico USA. Il diritto all’aborto in certi stati e’ ormai diritto all’infanticidio viste le leggi che legalizzano l’uccisione di quei bimbi che sopravvivono al tentativo di aborto. Lo stato del New York e’ infatti uno di questi stati, dove gli aborti effettuati in stadio avanzato di gravidanza sono … Continua a leggere Gli aborti superano gli omicidi. Nessun Dem vuole difendere il Diritto alla Vita.

Nuova battaglia Dem per favorire l’inquinamento

Quando i 55 delegati alla scrittura della costituzione americana si riunirono a Philadelphia nel 1787, una delle loro principali preoccupazioni fu la costante tendenza tra i vari stati americani di tassare o indebolire i propri vicini. L’allora stato di New York si divertiva molto a mettere imposte sui cavoli del New Jersey e la legna del Connecticut oltre ovviamente ai dazi portuali che venivano applicati … Continua a leggere Nuova battaglia Dem per favorire l’inquinamento