I risultati di Donald Trump come presidente, Prima Parte – Townhall

COMMENTO

I risultati di Donald Trump come presidente, Prima Parte

Tratto e tradotto da un articolo di opinione di Mark Lewis per Townhall

Mi è stato ripetuto più volte, come sicuramente è successo anche a voi, che Donald Trumpè stato il peggior Presidente che gli Stati Uniti abbiano mai avuto“. Ma a parte il “razzismo”, il “nazismo”, i “tweet cattivi” e “tutte le cose stupide che ha detto e fatto”, non mi è mai stato detto quali siano i risultati specifici della sua amministrazione che non piacciono a queste persone. Certo, forse quest’uomo è arrogante e narcisista, ma non è l’unica persona di questo tipo che abbia mai occupato la Casa Bianca. Forse ha detto cose stupide; mi chiedo quanti esseri umani non abbiano mai fatto lo stesso. Ma solo Donald Trump è colpevole. L’equità e la giustizia sono virtù da cui la sinistra è molto lontana.

Il signor Trump, come tutti noi, compresi i suoi detrattori tra i liberal, non è vicino alla perfezione. Non sono d’accordo con ogni sua politica, parola, opera od azione, ma quello che voglio fare in questi tre articoli è esaminare i suoi risultati: cosa ha realizzato la sua amministrazione per gli Stati Uniti. Francamente, citerò solo l’essenziale; l’elenco totale è molto, molto lungo e, alla fine di questa recensione, rimanderò il lettore ad un sito web dove è possibile ottenere un elenco completo e pubblicherò l’intera documentazione sul mio blog personale.

Il lettore potrà decidere da solo se queste azioni dell’amministrazione Trump siano state positive per l’America. Naturalmente commenterò lungo il percorso, ma solo brevemente.

Disoccupazione e crescita economica

I tassi di disoccupazione degli afroamericani, degli ispanoamericani, degli asiatici, dei nativi americani, dei veterani, dei disabili e di coloro che non hanno un diploma di scuola superiore hanno raggiunto i minimi storici.

La disoccupazione femminile ha raggiunto il tasso più basso degli ultimi 70 anni.

Quasi 7 milioni di persone sono state esentate dai buoni pasto.

I tassi di povertà degli afroamericani e degli ispanici hanno raggiunto i minimi storici.

La disuguaglianza dei redditi è diminuita per due anni consecutivi e per la cifra più alta in oltre un decennio.

Il 50 percento delle famiglie americane che stanno nei livelli di reddito inferiore ha registrato un aumento del 40% del patrimonio netto.

I salari sono aumentati più rapidamente per i lavoratori a basso reddito e per i colletti blu, con un incremento del 16%.

La proprietà della casa per gli afroamericani è aumentata dal 41,7% al 46,4%.

Per i liberal, Trump è ovviamente un “razzista” ed un “sessista”; è una delle loro principali accuse contro di lui, senza alcuna prova. È difficile capire, però, perché un uomo che odia così tanto le minoranze e le donne dovrebbe istituire politiche che sono state così vantaggiose per loro.

Sgravi fiscali

Ha rafforzato l’economia delle zone rurali dell’America investendo oltre 1,3 miliardi di dollari attraverso il programma ReConnect del Dipartimento dell’Agricoltura per portare le infrastrutture della banda larga ad alta velocità nell’America rurale.

Più di 6 milioni di lavoratori americani hanno ricevuto aumenti salariali, bonus e benefici maggiori grazie ai tagli fiscali.

Una tipica famiglia di quattro persone che guadagna 75.000 dollari ha ricevuto una riduzione dell’imposta sul reddito di oltre 2.000 dollari, dimezzando la propria fattura fiscale.

Raddoppiata la detrazione standard, rendendo completamente esenti da imposte i primi 24.000 dollari guadagnati da una coppia sposata.

Raddoppiato il credito d’imposta per chi ha dei bambini.

Dall’introduzione dei tagli fiscali, la quota di ricchezza totale detenuta dalla metà inferiore delle famiglie è aumentata, mentre quella detenuta dall’1% superiore è diminuita.

Oltre 1.500 miliardi di dollari sono stati rimpatriati negli Stati Uniti da oltreoceano.

Sono state create quasi 9.000 Opportunity Zones, dove le plusvalenze sugli investimenti a lungo termine sono tassate a zero.

Gli americani hanno potuto trattenere una parte maggiore dei loro guadagni. Solo un marxista (sì, un Democratico) potrebbe obiettare a questo.

Regolamentazioni

Invece del 2 per 1, Trump ha eliminato 8 vecchi regolamenti per ogni nuovo regolamento adottato.

Ha fornito alla famiglia americana media 3.100 dollari in più all’anno.

Ha eliminato quasi 25.000 pagine dal Federal Register, più di qualsiasi altro presidente. L’amministrazione precedente aveva aggiunto oltre 16.000 pagine.

Trump è stato molto favorevole alle imprese, un altro aspetto che è anatema per la Sinistra. Eppure, la rimozione di regolamenti onerosi e inutili non solo ha aiutato i proprietari di piccole imprese, ma ha ridotto i costi e fornito più denaro all’americano medio.

Commercio

Ritirata immediatamente la Trans-Pacific Partnership (TPP), che distruggeva i posti di lavoro.

Ha posto fine all’Accordo di libero scambio nordamericano (NAFTA) e lo ha sostituito con il nuovissimo Accordo Stati Uniti-Messico-Canada (USMCA).

L’USMCA contiene nuove potenti protezioni per i produttori americani, i fabbricanti di auto, gli agricoltori, i produttori di latte e i lavoratori.

Negoziato un altro accordo con il Giappone per incrementare il commercio digitale per un valore di 40 miliardi di dollari.

La Cina ha accettato di acquistare ulteriori 200 miliardi di dollari di esportazioni statunitensi ed ha aperto l’accesso al mercato ad oltre 4.000 strutture americane, mentre tutte le tariffe sono rimaste in vigore.

Imponendo dazi su centinaia di miliardi di merci cinesi per proteggere i posti di lavoro americani e fermare gli abusi della Cina ai sensi della Sezione 232 del Trade Expansion Act del 1962 e della Sezione 301 del Trade Act.

Ha raggiunto un accordo reciproco con l’Unione Europea (UE) che affronta le pratiche commerciali scorrette e che aumenta le esportazioni in esenzione doganale del 180%, portandole a 420 milioni di dollari.

Ha negoziato con successo più di 50 accordi con Paesi di tutto il mondo per aumentare l’accesso ai mercati esteri ed incrementare le esportazioni di prodotti agricoli americani, sostenendo più di 1 milione di posti di lavoro americani.

L’economia non è un argomento che la maggior parte degli americani comprende molto bene, quindi i benefici di cui sopra non sono facilmente comprensibili, né percepibili o percepiti rapidamente dalla maggior parte degli americani. Tuttavia, l’elenco è abbastanza chiaro da far arrabbiare la Sinistra. Il signor Trump ha negoziato accordi commerciali che hanno avvantaggiato gli Stati Uniti. Aveva ancora molto da fare in questo senso, ma gli sono stati negati altri quattro anni per farlo. Ovviamente, il Paese ha sofferto molto negli ultimi due anni per questo motivo.

Altri risultati di Donald Trump seguiranno nella seconda parte di questa serie (che pubblicheremo domani).


Townhall.com

Seguici sui Social


Townhall.com è un sito web americano politicamente conservatore, una rivista cartacea ed un servizio di informazione radiofonica. Precedentemente pubblicato dalla Heritage Foundation, è ora di proprietà e gestito da Salem Communications. Il sito web contiene più di 80 rubriche (sia in esclusiva che in syndication) di diversi scrittori e commentatori. Il sito pubblica anche articoli di notizie dell’Associated Press.

Fornisce anche notiziari radiofonici di cinque minuti, 24 ore su 24, che illustrano le notizie nazionali sugli Stati Uniti e mondiali. Questi notiziari vanno in onda all’inizio di ogni ora su molte stazioni radiofoniche di proprietà di Salem Communications e su quelle affiliate alla Salem Radio Network, oltre che su Sirius XM Patriot Channel 125.