Il caso di DeSantis – Upward News

PANDEMIA

Ron DeSantis vuole vietare in modo permanente obblighi e restrizioni legate alle pandemie

APPROFONDIMENTO | Il governatore della Florida continua a fare da apripista contro le limitazioni dovute alle pandemie.

Cosa succede: Il governatore della Florida Ron DeSantis ha annunciato una legge che risponderà alle restrizioni che hanno colpito il Paese negli ultimi tre anni. La legge vieterebbe in maniera permanente:

  • Passaporti vaccinali
  • Ai datori di lavoro di licenziare o di assumere i lavoratori in base allo stato di vaccinazione
  • L’obbligo di vaccinazione e di mascherina nelle scuole
  • L’obbligo di mascherina in tutto lo Stato
  • Agli ordini dei medici di sanzionare i medici che diffondono “disinformazione” sulla pandemia, una legge attualmente in vigore in California.

“Negli ultimi anni ci è stato richiesto di opporci alle principali istituzioni della nostra società: La burocrazia, l’establishment sanitario, i media tradizionali e persino il presidente degli Stati Uniti che, insieme, stavano lavorando per imporre alla società uno stato di sicurezza biomedico”.

Ron DeSantis

Passi senza precedenti compiuti da Ron DeSantis fino ad oggi

  • Ha annunciato l’impegno ad indagare sui “crimini e gli illeciti” farmaceutici relativi ai vaccini contro il COVID-19.
  • Ha creato un comitato per la salute pubblica della Florida per sfidare il CDC in seguito alle raccomandazioni errate dell’istituzione federale.
  • Ha annunciato l’impegno ad indagare sulle “morti improvvise” di persone che hanno fatto il vaccino.
  • Ha portato la Florida a diventare il primo Stato a raccomandare di non somministrare i vaccini ad mRNA ai giovani.
  • Ha portato la Florida a rifiutare per tempo le chiusure delle scuole.

In prospettiva: Se Ron DeSantis dovesse candidarsi alla presidenza contro l’ex presidente Donald Trump nel 2024, il suo argomento più solido sarebbe certamente il rifiuto delle restrizioni e delle chiusure contro le pandemie promosse dall’amministrazione federale. Il suo curriculum lo pone sicuramente in una posizione solida per vincere il dibattito sulla gestione della pandemia.

Sondaggio


GOVERNO FEDERALE

I documenti classificati di Biden, spiegati

APPROFONDIMENTO | Gli avvocati di Biden hanno dichiarato di aver dovuto “proteggere l’integrità dell’indagine” nascondendo lo scandalo in occasione delle elezioni di midterm e dell’indagine del governo su Donald Trump.

Cosa sappiamo: Gli avvocati di Joe Biden hanno trovato nel suo ufficio privato di Washington e nella sua casa nel Delaware documenti contrassegnati come “classificati” relativi agli anni in cui era vicepresidente. Hanno trovato i documenti a novembre, poco prima delle elezioni di metà mandato, ma non hanno informato il pubblico. I media hanno diffuso la notizia questo mese.

Cosa non sappiamo: Biden ha dichiarato di non sapere cosa ci sia nei documenti e di essere “sorpreso” dalla scoperta. Gli avvocati ne hanno trovati più di due dozzine in totale, ma la ricerca non è finita. Una fonte anonima ha dichiarato alla CNN che alcuni documenti contengono materiale di intelligence su Ucraina, Iran e Regno Unito.

La risposta di Washington: Il procuratore generale Merrick Garland ha nominato Robert Hur, ex procuratore federale sotto il presidente Donald Trump, come procuratore speciale per indagare sulla gestione dei documenti da parte di Biden. Anche i Repubblicani della Camera hanno annunciato un’indagine della commissione, che si aggiunge all’altra indagine sulla presunta corruzione della famiglia Biden.

Due pesi e due misure: In particolare, l’FBI non ha fatto irruzione nella casa di Biden come ha fatto con quella di Trump per la sua presunta sottrazione di documenti riservati. Non sarebbe la prima volta che l’FBI protegge gli interessi dei Democratici durante le elezioni. Altri fanno notare che Biden, come vicepresidente, non aveva la stessa autorità di declassificare i documenti che aveva Trump come presidente, rendendo questa situazione potenzialmente peggiore.

In prospettiva: Biden, i Democratici e i media hanno capitalizzato sullo scandalo dei documenti di Trump. Biden si trova ora nella stessa posizione, con mesi di indagini, titoli negativi ed inchieste che lo metteranno in una posizione vulnerabile per il 2024.


UpwardNews.com

Seguici sui Social