California: 10,8 milioni di schede elettorali inviate per posta “non censite” nelle elezioni del 2022 – Breitbart News

NOTIZIA

Più di 10,8 milioni di schede elettorali inviate per posta non sono state trovate alle elezioni di metà mandato dello scorso anno in California, come rivelano i dati pubblicati dalla Public Interest Legal Foundation (PILF)

Nel 2022, i funzionari elettorali della California hanno spedito più di 22,1 milioni di schede agli elettori registrati, secondo i dati pubblicati dalla Public Interest Legal Foundation (PILF). Di queste, più di 10,8 milioni sono risultate irreperibili“, poiché i ricercatori hanno affermato che i funzionari elettorali possono solo formulare ipotesi su cosa sia successo con le schede.

“In genere, all’apertura e alla chiusura di un seggio elettorale, si tiene una contabilità di tutto il materiale elettorale. Problemi significativi sorgono quando si verificano incidenti come la scomparsa delle schede elettorali all’orario di chiusura dei seggi. Con le elezioni di massa, i problemi si accumulano”, affermano i ricercatori del PILF:

Dopo aver tenuto conto dei voti nei seggi e delle schede respinte nel novembre 2022, sono rimaste in sospeso più di 10 milioni di schede, il che significa che i funzionari elettorali non sanno che fine abbiano fatto. È lecito supporre che la maggior parte di esse sia stata ignorata o alla fine gettata via dagli stessi destinatari. Ma nelle elezioni di massa via voto per posta, possiamo solo ipotizzare cosa sia successo. Le pratiche di voto per corrispondenza presentano un’insormontabile lacuna informativa. Il pubblico non può sapere quante schede siano state ignorate, consegnate nelle cassette postali sbagliate o addirittura sottratte al corretto destinatario da qualcuno allo stesso indirizzo.

Grafico della Public Interest Legal Foundation (PILF)

Nel frattempo, più di 226.000 schede postali sono state rifiutate nelle elezioni primarie e generali di metà mandato del 2022 in California, comprese più di 120.000 schede postali che sono state scartate nelle elezioni generali.

I dati pubblicati dal PILF rilevano che più di 800 schede inviate per posta sono state rifiutate dopo che i funzionari elettorali californiani hanno scoperto che la persona che le aveva inviate aveva già votato.

Inoltre, più di 57.000 schede inviate per posta sono state rifiutate perché arrivate in ritardo, quasi 48.000 perché non avevano una firma corrispondente, quasi 12.000 perché prive di firma e 660 perché prive di un documento di identità (che è richiesto solo se si vota per la prima volta, n.d.r.).

“Le schede elettorali inviate per posta non sono state accettate”, ha dichiarato il presidente del PILF J. Christian Adams in un comunicato.

“Ci sono molte ragioni per cui i voti per posta non vengono conteggiati. Nessuno che vota a casa può correggere un errore prima che sia troppo tardi”, ha aggiunto Adams. “La dimostrazione del voto per corrispondenza in California dovrebbe servire da monito ai legislatori di altri Stati“.


BreitbartNews.com

Seguici sui Social