Una regola appena approvata dalla Camera permetterà di svelare gli attacchi dell’FBI e del Dipartimento della Giustizia ai cittadini americani – The Epoch Times

OPINIONE

Una regola appena approvata dalla Camera permetterà di svelare gli attacchi dell’FBI e del Dipartimento della Giustizia ai cittadini americani

Tratto e tradotto da un articolo di opinione di Michael Flynn per The Epoch Times

I media dell’establishment hanno considerato i 15 voti necessari per eleggere Kevin McCarthy come Speaker della Camera come la prova di una disfunzione nel Partito Repubblicano. Le teste parlanti hanno ripetutamente travisato questa eroica battaglia come un conflitto di personalità o una lotta per la nomina di alcuni membri in determinate commissioni.

Tuttavia, è stata proprio la resistenza offerta dai membri del House Freedom Caucus a portare all’adozione di una regola della Camera di vitale importanza che potrebbe darci un’ulteriore opportunità di ripristinare gran parte della nostra repubblica costituzionale.

Questa sola regola, che Kevin McCarthy ora sostiene, potrebbe portare all’esposizione della lunga serie di abusi perpetrati ai danni degli americani da parte di un’FBI e di un Dipartimento della Giustizia politicizzati e di uno Stato di sicurezza sempre più ampio.

Il nuovo regolamento della Camera prevede l’esame di “una risoluzione che istituisce una sottocommissione ristretta sull’uso improprio dei poteri del governo federale come sottocommissione investigativa ristretta della commissione giudiziaria“. Chiamiamola sottocommissione sugli abusi di potere.

Negli ultimi sei mesi, l’organizzazione che ho il privilegio di dirigere, America’s Future, ha condotto un’indagine su come due componenti del governo federale siano state rivolte contro il popolo americano. I risultati sono stati pubblicati in una serie di 18 rapporti intitolati “Unequal Justice Under Law“, che si sono concentrati sull’FBI e sul DOJ.

Questi rapporti forniscono un contesto importante per capire esattamente cosa deve essere smascherato e riformato. In effetti, l’ultimo di questi rapporti, pubblicato il 6 gennaio, ha richiesto la creazione di un nuovoComitato Church“, che è molto simile a ciò che speriamo diventi la Sottocommissione contro gli abusi di potere del governo. Un ripasso della storia di quasi mezzo secolo fa è istruttivo.

Il Comitato Church, che prende il nome dal suo presidente, l’allora Sen. Frank Church (Democratico dell’Idaho), fu creato all’indomani delle dimissioni del Presidente Richard Nixon nell’agosto 1974. Il 22 dicembre 1974, il giornalista del New York Times Seymour Hersh pubblicò il primo di una serie di articoli che il professor Loch Johnson descrive come “accuse alla CIA di un massicciospionaggioe di operazioni di intelligence illegali dirette contro… i dissidenti americani“. Ne scaturì un’enorme protesta pubblica, in risposta alla quale il Senato creò il Comitato Church.

La commissione operò per 18 mesi, durante i quali “interrogò 800 testimoni ed esaminò circa 110.000 documenti classificati nel corso di 126 audizioni”. Uno dei suoi scopi era quello di proporre una legislazione “per rafforzare o chiarire le attività di sicurezza nazionale, di intelligence o di sorveglianza degli Stati Uniti e per proteggere i diritti dei cittadini statunitensi in relazione a tali attività“.

Solo perché viene creata una commissione, viene condotta un’indagine e i fatti vengono alla luce non significa che le cose migliorino automaticamente. Per esempio, la commissione Church scoprì lo spionaggio orwelliano da parte delle agenzie di intelligence, compresa l’Operazione Shamrock della CIA, che all’epoca era “probabilmente il più grande programma di intercettazione governativa mai intrapreso nei confronti degli americani“. Gli agenti della National Security Agency “esaminavano 150.000 telegrammi al mese”. Confrontate questo modesto sforzo con il tipo di sorveglianza totale condotta oggi.

La commissione ha scoperto l’Operazione MKUltra della CIA, che prevedeva esperimenti dicontrollo mentale” generalmente incentrati sulla modificazione del comportamento tramite terapia con elettroshock, ipnosi, poligrafi, radiazioni e una varietà di farmaci, tossine e sostanze chimiche. Nel 1957, un ufficiale della CIA scrisse del programma MKUltra:

“Si devono prendere precauzioni non solo per proteggere le operazioni dall’esposizione alle forze nemiche, ma anche per nascondere queste attività al pubblico americano in generale. La consapevolezza che l’Agenzia è impegnata in attività non etiche e illecite avrebbe serie ripercussioni nei circoli politici e diplomatici e sarebbe dannosa per il compimento della sua missione”.

Oggi, il problema principale potrebbe non essere la sperimentazione di droghe pericolose, ma che dal 1957 le attività non etiche e illecite dello Stato profondo sono solo peggiorate. E continua il desiderio degli operatori dello Stato profondo di nascondere le loro azioni malvagie attraverso l’abuso del sistema di classificazione dei documenti.

Dubito fortemente che se Elon Musk non avesse acquistato Twitter e non avesse fatto in modo che giornalisti indipendenti denunciassero la collusione tra il grande governo e le Big Tech, la nuova Sottocommissione contro gli abusi di potere non sarebbe mai stata creata. Tuttavia, se sarà in grado di svelare ciò che è stato nascosto, potremmo avere la nostra migliore possibilità di far deragliare la campagna di paura e intimidazione che lo Stato profondo continua a condurre, non contro i trasgressori della legge, ma contro centinaia di manifestanti del 6 gennaio che non hanno fatto altro che partecipare ad una manifestazione per presentare una petizione al governo.

Come molti hanno detto: “Quando il governo teme il popolo, c’è libertà. Quando il popolo teme il governo, c’è la tirannia“.

Viaggiando per il Paese e parlando con centinaia, o addirittura migliaia di americani, essi concordano sul fatto che il governo federale sia “al verde“.

Questo significa cose diverse per persone diverse. Ma come minimo significa che il governo ha abbandonato il suo ruolo biblico dipunire i malfattori e lodare quelli che fanno bene” (1 Pietro 2:14). In realtà, il nostro governo federale ha invertito questo ruolo, poiché elogia i malfattori e punisce quelli che si comportano bene. Un altro principio biblico che è stato invertito è il concetto che i leader servono il popolo. Ora, il popolo è tenuto a rendere omaggio ai leader (1 Pietro 5:3).

Non so cosa ci vorrà per riportare il governo sotto controllo, ma voglio che il popolo americano sia messo al riparo e che la profondità del male del nostro governo federale sia esposta a tutti. Solo allora avremo la possibilità di ispirare e mobilitare un numero sufficiente di americani per chiedere ed ottenere un vero cambiamento. Pertanto, gli americani devono sostenere gli uomini e le donne che saranno nominati in questa sottocommissione, poiché dovranno affrontare pressioni e minacce enormi. Lo Stato profondo non rinuncerà alla sua presa sulla gola della nazione senza combattere.

Nascondere il male è il marchio di fabbrica di un governo totalitario“, disse il Senatore Church nel 1975. “Non c’è minaccia più perniciosa per una società libera di una polizia segreta che opera al di là della legge. […] Se questi abusi non fossero stati scoperti e se le agenzie non fossero state controllate, avremmo potuto assistere allo sviluppo di una polizia segreta negli Stati Uniti. Una volta che questo inizia, la Costituzione stessa è in pericolo molto reale”.

Il Sen. Church aveva ragione nel 1975. Le sue parole sono esponenzialmente più azzeccate nel 2023, quando i progressi della tecnologia e uno stato di sicurezza federale terribilmente gonfiato hanno solo ampliato la capacità del governo di distruggere i diritti del Quarto Emendamento degli americani.

La nuova Sottocommissione contro l’abuso del potere del governo offre l’opportunità di smascherare il male e di attuare riforme significative. Ma se la lezione è che lo Stato profondo non si lascia riformare, allora è tempo che interi programmi, e forse anche intere agenzie, vengano sciolte completamente.

Michael Flynn, tenente generale dell’esercito americano in pensione, è stato consigliere per la sicurezza nazionale del presidente Donald J. Trump. Ha prestato servizio nell’esercito americano per oltre 33 anni, ha conseguito tre master ed è stato insignito di numerosi premi e onorificenze civili, militari, di intelligence e delle forze dell’ordine.


TheEpochTimes.com

Seguici sui Social


The Epoch Times è un giornale multilingue internazionale di estrema destra ed una società di media affiliata al movimento religioso Falun Gong. Il giornale, con sede a New York, fa parte dell’Epoch Media Group, che gestisce anche la New Tang Dynasty (NTD) Television. The Epoch Times ha siti web in 35 paesi ma è bloccato nella Cina continentale. Si oppone all’influenza del Partito Comunista Cinese, promuove partiti politici di estrema destra in Europa ed ha sostenuto l’ex presidente Donald Trump negli Stati Uniti.