I documenti classificati gestiti male da Joe Biden includono materiale informativo relativo a Iran e Ucraina – Breitbart News

NOTIZIA

Le pareti cominciano a stringersi

Biden ha gestito male i documenti classificati su Iran e Ucraina

Trovati giorni prima delle elezioni!

Secondo la CNN, tra i documenti classificati mal gestiti da Joe Biden presso il think tank dell’Università della Pennsylvania ci sono materiali di intelligence relativi all’Iran e all’Ucraina

Tra i documenti che Joe Biden ha nascosto presso il Biden Center for Diplomacy and Global Engagement dell’Università della Pennsylvania ci sono almeno dieci documenti classificati. I documenti classificati erano datati tra il 2013 e il 2016 e, secondo quanto riferito, contenevano informazioni classificate di intelligence su Iran, Ucraina e Regno Unito.

Tra questi c’erano anche documenti relativi agli affari della famiglia Biden, compresi i preparativi per il funerale di Beau Biden.

I documenti sono stati scoperti il 2 novembre, appena sei giorni prima delle elezioni di midterm, ma la questione è diventata pubblica solo lunedì grazie alle notizie riportate dalla CNN.

Il deposito di documenti sensibili di Joe Biden presso il think tank dell’Università della Pennsylvania solleva anche preoccupazioni per la sicurezza nazionale.

Donazioni anonime cinesi sarebbero state elargite a questo think tank dell’Università della Pennsylvania, dove Biden ha conservato i documenti sensibili.

Tra i documenti sensibili rinvenuti alcuni contengono delle informazioni relative all’Ucraina e sollevano ulteriori preoccupazioni. La famiglia Biden ha avuto molti rapporti commerciali in Ucraina.

Nel 2017, Hunter Biden era stato pagato 83.000 dollari al mese per far parte del consiglio di amministrazione di Burisma, una società energetica ucraina. Nello stesso anno, lo stipendio di Hunter è stato dimezzato quando Joe Biden ha lasciato la Casa Bianca, allora come vicepresidente, che ha visitato l’Ucraina sei volte in sette anni.

Hunter Biden è stato nominato nel consiglio di amministrazione di Burisma nel 2014. Non aveva alcuna esperienza precedente nel settore energetico o in Ucraina.

Nel 2015, Joe Biden minacciò di trattenere 1 miliardo di dollari destinati all’Ucraina qualora il governo ucraino non avesse licenziato il procuratore che stava indagando su Burisma.

Secondo Peter Schweizer, collaboratore senior di Breitbart News, Hunter Biden ha guadagnato grandi somme di denaro dall’Ucraina per le quali “non ha offerto alcun lavoro reale”.

Nel 2018 e nel 2020, Schweizer ha pubblicato Secret Empires e Profiles in Corruption. Entrambi i libri hanno raggiunto il primo posto nella classifica dei bestseller del New York Times ed hanno rivelato come Hunter Biden e suo padre siano volati fino in Cina a bordo dell’Air Force Two nel 2013, prima che l’azienda di Hunter concludesse un accordo da 1,5 miliardi di dollari con una filiale della Bank of China del governo cinese, che è avvenuto meno di due settimane dopo il viaggio. Il lavoro di Schweizer ha anche portato alla luce altri vasti e lucrosi affari esteri ed il clientelismo della famiglia Biden.

Anche il lavoro investigativo di Emma-Jo Morris, redattrice politica di Breitbart New, presso il New York Post, riguardante il “laptop from Helldi Hunter Biden, ha conquistato le prime pagine dei giornali internazionali quando, insieme a Miranda Devine, ha rivelato che Joe Biden fosse intimamente coinvolto negli affari di Hunter, e che sembrava addirittura avere una partecipazione del dieci per cento in una società che il rampollo aveva costituito con funzionari ai più alti livelli del Partito Comunista Cinese.


BreitbartNews.com

Seguici sui Social