Donald Trump commenta la notizia dei documenti riservati di Biden: “L’FBI farà una perquisizione?” – Breitbart News

COMMENTO

Donald Trump ha commentato la notizia della scoperta di documenti riservati in un vecchio ufficio di Joe Biden: “L’FBI farà una perquisizione a Biden?”

L’ex presidente Donald Trump ha risposto al servizio della CBS News secondo cui il procuratore generale Merrick Garland avrebbe assegnato a un procuratore degli Stati Uniti il compito di esaminare una decina di documenti classificati trovati in un ufficio usato dal presidente Joe Biden.

Quando l’FBI farà irruzione nelle numerose case di Joe Biden, forse anche alla Casa Bianca?“, ha chiesto Donald Trump sul suo social network Truth lunedì sera, aggiungendo: “Questi documenti non sono stati assolutamente declassificati“.

Donald Trump si riferiva a quando la sua casa in Florida, a Mar-A-Lago, è stata perquisita dagli agenti dell’FBI a metà dello scorso anno. L’FBI ha perquisito la sua residenza alla ricerca di materiale classificato che l’ex presidente avrebbe potuto rimuovere dalla Casa Bianca quando si è trasferito. Secondo quanto riferito, gli agenti hanno perquisito anche la camera da letto e gli armadi di sua moglie Melania. In seguito all’irruzione, tra i materiali sequestrati dall’FBI c’erano oltre 50 cartelle vuote.

Tuttavia, il servizio di lunedì sera della CBS News riferiva che un procuratore degli Stati Uniti è già stato incaricato di esaminare i “documenti classificati” trovati nell’ufficio vicepresidenziale di Biden presso il Penn Biden Center for Diplomacy and Global Engagement di Washington, che si trova nelle immediate vicinanze di Capitol Hill:

Il procuratore generale Merrick Garland ha incaricato il procuratore degli Stati Uniti di Chicago di esaminare i documenti classificati trovati presso il Penn Biden Center di Washington. Le fonti hanno dichiarato che i circa 10 documenti provengono dall’ufficio vicepresidenziale di Joe Biden presso il centro studi dedicato a suo nome dall’Università della Pennsylvania. La CBS News ha appreso che anche l’FBI è coinvolta nell’inchiesta del procuratore degli Stati Uniti.

Il materiale è stato identificato dai legali personali di Biden il 2 novembre, poco prima delle elezioni di midterm, ha confermato Richard Sauber, consigliere speciale di Biden. I documenti sono stati scoperti quando gli avvocati personali di Biden “stavano impacchettando i documenti custoditi in un armadio chiuso a chiave per prepararsi a lasciare gli uffici del Penn Biden Center di Washington”, ha detto Sauber in una dichiarazione alla CBS News. I documenti erano contenuti in una cartella che si trovava in una scatola con altri documenti non classificati, hanno detto le fonti. Le fonti non hanno rivelato né il contenuto dei documenti né il loro livello di classificazione. Una fonte a conoscenza della questione ha detto a CBS News che i documenti non contenessero segreti nucleari.

Richard Sauber ha anche detto che il giorno stesso della scoperta del materiale, il 2 novembre, l’ufficio legale della Casa Bianca ha informato l’Archivio Nazionale, che ha preso possesso del materiale la mattina seguente.

Poco dopo la pubblicazione del rapporto, il rappresentante James Comer (Repubblicano del Kentucky), nuovo presidente della Commissione per la supervisione della Camera, ha dichiarato che martedì invierà una lettera all’ufficio legale della Casa Bianca oltre che all’Archivio Nazionale per saperne di più sull’accaduto. Ha anche riconosciuto che questo solleva interrogativi su un presunto doppio standard del Dipartimento di Giustizia nel modo in cui ha gestito l’indagine per i documenti di Trump.

La Casa Bianca sarà perquisita stasera?“. Ha chiesto il rappresentante Comer lunedì. “Questa è un’ulteriore preoccupazione che ci sia un sistema giudiziario a due livelli all’interno del Dipartimento di Giustizia per come trattano i Repubblicani rispetto ai Democratici, certamente per come trattano l’ex presidente rispetto all’attuale presidente”.


BreitbartNews.com

Seguici sui Social