Le origini della censura – Upward News

Come l’FBI e la CIA hanno censurato Internet

APPROFONDIMENTO | Twitter e altre piattaforme ricevono istruzioni dalle agenzie federali di intelligence come la CIA e l’FBI per moderare i contenuti delle notizie.

I Twitter Files hanno dimostrato che Twitter ha collaborato con il Pentagono per promuovere le operazioni all’estero degli Stati Uniti e con la Casa Bianca e l’FBI per censurare le notizie politiche e lo scetticismo sulla pandemia di COVID-19.

Nella tana del Bianconiglio“: Secondo i nuovi file, Twitter era in contatto con così tanti funzionari governativi – del Dipartimento della Difesa, dell’FBI, della CIA, del Dipartimento di Stato e del Pentagono – che i dirigenti avrebbero perso addirittura il conto di quali incontri erano con quali agenzie.

Cosa volevano l’FBI e la CIA? Diversi uffici dell’FBI in tutto il Paese moderavano i tweet e chiedevano la cancellazione degli account per aver seguito determinate storie. La Foreign Influence Task Force (FITF) dell’FBI, probabilmente sotto l’influenza della CIA, ha inviato richieste di cancellazione di centinaia di account. Secondo l’FBI, gli account erano legati a governi stranieri, ma non hanno mai fornito alcuna prova.

Sono stati presi di mira gli account che coprivano storie come queste:

  • L’influenza di Joe Biden in relazione all’impiego di Hunter Biden in un’azienda energetica ucraina.
  • Accuse di “corruzione” dell'”amministrazione Biden” nella distribuzione dei vaccini.
  • “Presunte violazioni dei diritti commesse dagli ucraini” e altre storie non lusinghiere sul governo ucraino.

Riguardo alla collusione con la Russia: Il governo federale ha esercitato pressioni su Twitter e altre piattaforme affinché trovassero prove dell’interferenza russa nelle elezioni del 2016. I dirigenti di Twitter hanno faticato a trovare delle prove oggettive, ma hanno promesso di lavorare di più per “trovare una connessione più forte”.

I funzionari della Casa Bianca di Trump e di Biden hanno spinto per la censura pandemica

Un dipendente ha descritto l’amministrazione Biden come “molto arrabbiata” per il fatto che Twitter non avesse censurato abbastanza account.

APPROFONDIMENTO | I funzionari della Casa Bianca di Trump e di Biden hanno spinto per la censura pandemica

I primi tentativi sotto l’ex presidente Donald Trump: La Casa Bianca ha tenuto riunioni con Twitter, Google, Meta, Microsoft ed altri durante l’epidemia di COVID-19. I funzionari della Casa Bianca volevano censurare la “disinformazione” riguardante la corsa agli acquisti dovuta al panico nei negozi di alimentari, nonostante stesse effettivamente avvenendo.

Sotto l’amministrazione di Joe Biden: la Casa Bianca ha fatto pressioni su Twitter affinché bandisse le notizie degli scettici dei vaccini anti-COVID, in particolare lo scrittore Alex Berenson, che ha fatto causa ed ha raggiunto un accordo con la piattaforma dopo essere stato sospeso. Un dipendente ha descritto i funzionari della Casa Bianca come “molto arrabbiatiper non aver bannato abbastanza account per tutto il 2022.

Come funzionava la censura: Gran parte della moderazione dei contenuti di Twitter era condotta da servizi esterni in appalto e bot automatici. Questi hanno spesso vietato l’accesso o la condivisione di contenuti relativi al COVID-19 sulla base di standard troppo semplicistici, soprattutto i bot automatici, che si affidavano all’intelligenza artificiale e all’apprendimento automatico. I dipendenti intervenivano solo occasionalmente nei casi più complessi per verificare se un tweet violasse i termini di servizio di Twitter.

Negare la realtà: Molti dei tweet fuorvianti” per i quali gli utenti di Twitter sono stati puniti sono stati ora dimostrati come veritieri, comprese le affermazioni sulla dubbia utilità delle mascherine e sull’efficacia dei vaccini, sugli effetti collaterali dei vaccini e sui tassi di trasmissione del virus tra la popolazione vaccinata. Alcuni tweet che erano stati cancellati contenevano informazioni di esperti medici, studi scientifici regolarmente pubblicati e i dati forniti dal CDC.

Il quadro generale: Il governo federale americano ha usato il suo potere per mettere a tacere l’opposizione contro la sua narrativa sul COVID, portando a politiche contro il COVID inutili, divisive e distruttive, in tutti gli Stati Uniti e nel resto del Mondo.


Sondaggio


UpwardNews.com

Seguici sui Social