Elon Musk a capo di Twitter cambia tutto – Upward News

Twitter è ufficialmente nelle mani di Elon Musk

APPROFONDIMENTO | L’uomo più ricco del mondo è entrato nella sede di Twitter portando con sé un lavandino. “Fatevene una ragione“.

È successo: Dopo una saga durata mesi, Twitter è stata sospesa dalle contrattazioni pubbliche ed è passata ad una nuova proprietà, con l’amministratore delegato di Tesla Elon Musk come nuovo proprietario. L’accordo è stato chiuso a 44 miliardi di dollari, mentre l’offerta iniziale di Musk per l’acquisto della società era di 54,20 dollari per azione.

La visione di Elon Musk: L’imprenditore multimiliardario ha dichiarato di aver acquistato Twitter per l’importanza di avere una piazza digitale in cui le idee possano essere discusse in modo rispettoso e per le sue preoccupazioni che le alternative si trasformino in camere dell’eco per l’estremismo. Tuttavia, ha sottolineato che Twitter non si trasformerà in un “paesaggio infernale (totalmente) libero”, in linea con il suo ragionamento secondo cui Twitter dovrebbe essere ugualmente duro nei confronti di entrambi gli estremi dello spettro politico anche se in linea con il Primo Emendamento.

Perché è così importante? Twitter è una piattaforma estremamente influente quando si tratta di politica nazionale e globale.

In politica interna: Twitter ha svolto un ruolo importante nel proteggere Joe Biden durante le elezioni del 2020; ha censurato la storia del laptop di Hunter Biden che avrebbe probabilmente cambiato l’esito delle elezioni. La piattaforma si è anche coordinata con la Casa Bianca ed i Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) per censurare le preoccupazioni sui vaccini, ormai accettate. Alla vigilia dell’acquisizione di Elon Musk, i media tradizionali temono che l’iniziativa per la libertà di parola “possa erodere la fiducia degli americani nel processo elettorale” ed influenzare le elezioni di metà mandato.

Sull’influenza globale: Come riportato dal Washington Post, Twitter svolge un ruolo fondamentale nella politica globale. I funzionari dell’intelligence hanno persino avvertito che l’indebolimento delle piattaforme Big Tech minaccerebbe la sicurezza nazionale a causa della loro capacità di influenzare le narrazioni sulle più importanti questioni globali.

Se Elon Musk manterrà la sua promessa: una piattaforma online centrale, piuttosto che piccole echo chamber, permetterebbe alle persone di conversare liberamente senza la censura diretta o indiretta da parte dei loro governi. Alcuni analisti prevedono che si tratterà di una battaglia tutta in salita, considerando la posta in gioco. Twitter potrebbe essere rimosso dagli store per scaricare le applicazioni mobili, come è successo a Parler. E l’amministrazione di Joe Biden sta già pensando di indagare su Twitter di Elon Musk per questioni di sicurezza nazionale.


Sondaggio

L’assassino del corteo di Waukesha condannato per tutti i capi d’accusa, sebbene i media abbiano ignorato le possibili motivazioni razziste anti-bianchi

APPROFONDIMENTO | Prima di attaccare una parata composta prevalentemente da bianchi, l’imputato aveva invitato alla violenza contro i bianchi americani. La motivazione dell’odio razziale però non è mai stata tirata in ballo durante il processo.

Il verdetto: Darrell Brooks, l’uomo accusato di essersi schiantato con un SUV contro un affollato corteo natalizio a Waukesha, nel Wisconsin, lo scorso novembre – uccidendo 5 adulti, un bambino di 8 anni e ferendo più di 60 persone – è stato dichiarato colpevole di omicidio e di decine di altri capi d’accusa. Rischia l’ergastolo.

Dettagli taciuti dai media: L’imputato, afroamericano, che aveva una lunga fedina penale, ha spesso inveito online sul “privilegio dei bianchi”, sui poliziotti “violenti” che prendono di mira i neri e su altri argomenti molto mainstream sul razzismo in America. Nel 2020 ha dichiarato che ai bianchi viene “insegnato” ad essere oppressivi contro i neri e che voleva vendicarsi “mettendo fuori combattimento i bianchi”. Un giorno dopo aver commentato il controverso verdetto di assoluzione di Kyle Rittenhouse, ha compiuto il suo attacco nella città di Waukesha, prevalentemente abitata da bianchi. Cinque delle sei vittime decedute erano bianche.

In seguito al verdetto di Waukesha, le fonti mediatiche mainstream sono rimaste in silenzio. Alcuni siti come CNN, Forbes, The Independent, Associated Press, MSNBC, BuzzFeed, CBS News e NPR non hanno menzionato la retorica anti-bianchi dell’assassino nei loro resoconti, preferendo affermare che non ci fosse alcun movente noto per l’attentato oppure collegandolo ad una lite con la sua ex fidanzata occorsa all’inizio della giornata.


UpwardNews.com

Seguici sui Social