L’Ammissione della Pfizer – Upward News

La Pfizer ammette di non sapere se i vaccini contro il COVID-19 prevengono la trasmissione

APPROFFONDIMENTO | La narrazione sul vaccino contro il COVID-19 che ha portato aglio obblighi governativi alla vaccinazione, alla perdita di posti di lavoro e ad una profonda spaccatura all’interno della società continua a crollare.

Cosa è successo: La scorsa settimana, un funzionario della Pfizer ha dichiarato al Parlamento dell’Unione Europea che il suo vaccino anti COVID-19 non è mai stato concepito per prevenire la trasmissione e che l’azienda non ha mai effettuato test sulla trasmissione prima del suo rilascio sul mercato.

Perché è importante: Il vaccino contro il COVID-19 è stato richiesto e venduto come un “modo per fermare la trasmissione e la pandemia“, anche se la trasmissione era un fattore su cui i produttori non si erano mai concentrati e che era a malapena compresa quando sono stati emanati i primi obblighi alla vaccinazione a livello globale.

La narrazione: Politici come Joe Biden ed Anthony Fauci hanno affermato che i vaccini avessero “fermato la trasmissione” del contagio a metà del 2021 e che fosse “imperativo che tutti si vaccinassero”, nonostante qualsiasi preoccupazione od obiezione. Quando gli studi hanno iniziato ad indicare che la vaccinazione faceva poca o nessuna differenza nei tassi di trasmissione, i media tradizionali li hanno ignorati e le piattaforme dei social media hanno censurato tali affermazioni.

Il quadro generale: L’amministrazione di Joe Biden ha costretto milioni di lavoratori non vaccinati a lasciare il proprio posto di lavoro sulla base della falsa premessa che i vaccini prevenissero anche la trasmissione. Ora sappiamo che non sono efficaci nel prevenire la trasmissione e non sono mai stati testati per esserlo.


UpwardNews.com

Seguici sui Social