Joe Biden critica Giorgia Meloni in un enorme fallimento di autoconsapevolezza – Red State

Joe Biden critica Giorgia Meloni in un enorme fallimento di autoconsapevolezza

Tratto e tradotto da un articolo di opinione di Bonchie per RedSate.com

Mentre un enorme uragano si abbatteva sulla Florida, Joe Biden ha partecipato ad una raccolta fondi per la Democratic Governor’s Association, l’Associazione dei Governatori Democratici. Questo ha fatto seguito ad una giornata di grandi successi in cui Joe Biden ha chiesto dove si trovasse una deputata deceduta durante un evento e si è confuso nel tentativo di uscire dal podio della Casa Bianca.

La visione di Joe Biden che si intrattiene con l’élite del suo Partito mentre le case della gente vengono devastate nello Stato del Sole non è sfuggita a molti osservatori. Di cosa ha parlato Biden?

Se avete detto che sicuramente avrà sproloquiato sulle minacce allademocrazia“, che è fondamentalmente la nota unica che i Democratici continuano a recitare disperatamente in questo ciclo elettorale, ritirate pure le vostre vincite. Ma è stata la persona che Joe Biden ha citato come esempio a far sollevare le sopracciglia. A quanto pare, ha attaccato l’ascesa di Giorgia Meloni, insinuando che ciò che “è accaduto in Italia” illustra la distruzione della “democrazia” in tutto il mondo.

Per chi tiene il conto, ora siamo al punto in cui i Democratici affermano letteralmente che un’elezione democratica, in cui vota il popolo, è in realtà una minaccia per la democrazia se vincono le persone “sbagliate”. In questo caso, la coalizione di centro-destra guidata dalla Meloni ha ottenuto una vittoria schiacciante dopo che la sinistra italiana aveva ridotto il Paese allo stremo.

La mancanza di autocoscienza è così spessa che si può tagliare con un coltello. È evidente che non si può affermare che la “democrazia” sia in pericolo se non si rispettano i risultati delle elezioni democratiche. Biden sta forse suggerendo che le elezioni italiane sono state truccate? O sta davvero dicendo che qualsiasi risultato che vada contro la sinistra globalista è illegittimo in partenza?

Qualunque sia la ragione, ciò che Biden sta promuovendo non è “democrazia”. È autoritarismo, avvolto in una sostanza senza senso, mascherato da rispetto per la libertà. La vera democrazia non può esistere se gli elettori non sono in grado di scegliere i propri rappresentanti senza condanne e proclami iperbolici da parte dei loro presunti superiori, tra i quali Biden non rientra di certo. Non è il World Economic Forum e simili a decidere chi governa il popolo. È il popolo che decide.

In breve, non sono la Meloni e la sua coalizione a rappresentare una minaccia per una governance libera ed equa. È piuttosto la sinistra globale che cerca di imporre la propria ideologia a tutti i costi, anche se questo significa sputare sulle scelte degli elettori che vanno contro i loro desideri.

Il contraccolpo avvenuto in Italia è solo l’inizio. La sinistra ha distrutto molte cose che erano care a tante persone e, mentre Biden si scaglia contro la Meloni, ha lo stesso problema a casa sua, mentre il suo Partito Democratico vacilla. Alla fine, i risultati contano, e non c’è modo di strillare sulla “democrazia” che possa continuare a convincere le persone a votare contro i propri interessi, sia in Europa che negli Stati Uniti.


RedState.com

Seguici sui Social


RedState.com è un blog politico conservatore americano. Prima del 2017, organizzava i “RedState gatherings”, una convention estiva per gli attivisti conservatori e l’attivismo politico di base che vedeva la partecipazione di molti personaggi pubblici di spicco della politica conservatrice americana. RedState.com è di proprietà del Salem Media Group, una società di media conservatori.