Donald Trump cita in giudizio la CNN in una causa per diffamazione da 475 milioni di dollari – Breitbart News

L’ex presidente Donald Trump ha citato in giudizio la CNN in una causa per diffamazione da 475 milioni di dollari, secondo la denuncia depositata lunedì in una corte federale

La causa è incentrata sulla caratterizzazione di Donald Trump da parte del network di estrema sinistra come “razzista“, “lacchè dei russi“, “insurrezionalista” e sulla “persistente associazione” di Trump ad Adolf Hitler e al nazismo.

È finalmente giunto il momento di ritenere la CNN legalmente responsabile per l’inganno intenzionale e le dichiarazioni diffamatorie fatte su di me e, direttamente ed indirettamente, sui miei forti, devoti e patriottici sostenitori“, ha dichiarato Donald Trump in un comunicato rilasciato poco dopo che i suoi avvocati hanno depositato la causa.

Secondo la denuncia, Donald Trump ha accusato la CNN di aver usato la suamassiccia influenza – in quanto fonte di notizie “affidabile” – per diffamare il querelante nella mente dei suoi spettatori e lettori allo scopo di sconfiggerlo politicamente“.

La denuncia prosegue:

La campagna di dissuasione della CNN sotto forma di diffamazione e calunnia contro il querelante si è intensificata negli ultimi mesi, poiché la CNN teme che il querelante si candidi alla presidenza nel 2024. Come parte del suo sforzo concertato per far pendere l’ago della bilancia politica verso sinistra, la CNN ha cercato di infangare il querelante con una serie di etichette sempre più scandalose, false e diffamatorie come “razzista”, “lacchè dei russi”, “insurrezionalista” ed infine “Adolf Hitler”.

La querela di Donald Trump cita diversi esempi in cui la CNN ha paragonato Trump a Hitler, in particolare per l’uso da parte della rete dell’espressione “Grande Bugia”, che si riferisce alle affermazioni di Trump secondo cui le elezioni presidenziali del 2020 sarebbero state truccate.

Come si legge nella denuncia, “la ‘Grande Bugia’ è un riferimento diretto ad una tattica utilizzata da Adolf Hitler e presente nel Mein Kampf“.

“La ‘Grande Bugia’ fu usata da Hitler per incitare all’odio verso gli ebrei e per convincere la gente a ostracizzare gli ebrei”, continua la denuncia. “Si trattava di un’intera campagna di propaganda per giustificare la persecuzione e il genocidio degli ebrei. L’espressione non viene presa alla leggera e non viene usata con disinvoltura. I conduttori e i commentatori della CNN lo sanno perfettamente”.

La denuncia di Donald Trump include una richiesta di 75.000 dollari di danni compensativi per il danno causato dalla CNN alla sua reputazione e 475 milioni di dollari per danni.

Sebbene i funzionari pubblici che fanno causa per diffamazione debbano dimostrare che un giornalista abbia agito con effettiva malizia o con sconsiderata noncuranza della verità, nel 2020 la CNN ha patteggiato una causa per diffamazione da 275 milioni di dollari con Nick Sandmann, il famoso studente con il cappellino MAGA della Covington Catholic.

La causa di Donald Trump contro la CNN non è l’unico media aziendale che intende citare in giudizio.

“Nelle prossime settimane e nei prossimi mesi presenteremo anche azioni legali contro un gran numero di altre aziende mediatiche delle Fake News per le loro menzogne, diffamazioni ed illeciti, anche per quanto riguarda ‘La Grande Bugia’, che hanno usato così spesso in riferimento al loro attacco di disinformazione alle elezioni presidenziali del 2020”, ha detto Donald Trump nella sua dichiarazione.

Donald Trump ha detto che “potrebbe intraprendere un’azione appropriataanche contro il Comitato che indaga sul 6 gennaio per la sua incapacità “di indagare sulla massiccia frode elettorale delle elezioni presidenziali che ha avuto luogo”.

Donald Trump ha rimproverato al Comitato sul 6 gennaio di non aver riconosciuto che nei giorni precedenti ai disordini del Campidoglio, egli “ha raccomandato e autorizzato il dispiegamento di migliaia di truppe per garantire la pace, la sicurezza e l’incolumità del Campidoglio e di tutto il Paese”.

“Sono orgoglioso di presentare la causa di oggi per iniziare il processo di opposizione alle Fake News e ai media mainstream”, ha concluso Donald Trump.

La causa è “Trump vs. CNN, n. 0:22-cv-61842”, depositata presso la Corte distrettuale degli Stati Uniti per il distretto meridionale della Florida.


BreitbartNews.com

Seguici sui Social