È meglio che l’FBI abbia avuto un’ottima ragione per questa incursione contro Donald Trump – Washington Examiner

David Freddoso, opinionista dell’Examiner, non certo un sostenitore di Donald Trump, ha scritto questo articolo a seguito del raid dell’FBI a Mar-a-Lago

Tratto e tradotto da un articolo di David Freddoso per il Washington Examiner

Qualunque cosa fosse, è meglio che l’FBI abbia avuto un’ottima ragione per il raid di oggi a Mar-a-Lago. E intendo una ragione molto più valida di qualsiasi cosa legata alla commissione sul 6 gennaio, perché nulla di ciò che è accaduto in quelle udienze potrebbe giustificare quello che è accaduto. Posso certamente immaginare che Trump abbia fatto “qualcosa” che giustifichi questa azione, ma è meglio che sia qualcosa che vada ben oltre qualche banale accusa di aver esagerato con la retorica politica. Per esempio, appropriazione dei fondi dei contribuenti, spionaggio, omicidio… questo genere di cose.

Capisco che ci siano molti liberal squilibrati riguardo a Donald Trump su Twitter che si rallegrano per questo. Sono degli idioti. È una visione molto miope quella della Sinistra. Se questa si rivelerà l’ennesima controversia inconsistente come quella sul 6 gennaio, la bufala del Russiagate o l’impeachment, il contraccolpo contro Biden e i Democratici per aver politicizzato il Dipartimento di Giustizia sarà immenso. E Trump avrà mesi per tornare ad essere il centro di tutto.

Non è necessario essere affezionati a Donald Trump per rendersi conto di quale oscura piega abbiano preso gli eventi. L’improvvisamente controversa assistente di Trump diventata anti-Trumpiana, Alyssa Farah Griffin, ha detto le cose come stanno. Spero che il Dipartimento di Giustizia abbia affrontato la questione in modo meticoloso e che ci sia un “qualcosa” perché, in caso contrario, il Paese ne uscirà a pezzi”, ha detto. “Lo state già vedendo, la retorica che sta uscendo dai miei colleghi Repubblicani, e spero davvero che questo sia stato fatto per una ragione credibile e che vada da qualche parte”.

Si noti che in soli sei anni siamo passati dal sentire i Democratici condannare il coro ironico “rinchiudetela” a cantarlo essi stessi, sul serio. Persino Donald Trump ha avuto il buon senso di non prendersela con Hillary Clinton per l’accusa, del tutto giustificabile in astratto, ma anche palesemente irrilevante e inventata, di aver gestito male i suoi documenti riservati e di aver violato le leggi sulla privacy del governo. Sarebbe stata una tragedia nazionale arrestarla allora.

So che i liberal si sono convinti che Trump sia la reincarnazione di Hitler e una minaccia alla democrazia e alla libertà più grande di quella di Xi Jinping, ma facciamo i conti con il mondo reale per un minuto.

Nessuno più di me vuole vedere Trump ritirarsi e non correre nel 2024. Ma se non c’è qualcosa di sostanziale che giustifichi questo raid, allora l’FBI gli sta dando l’ennesima possibilità di fare il martire. Stanno portando il nostro Paese sull’orlo del Terzo Mondo. È una cosa piuttosto spaventosa.


WashingtonExaminer.com

Seguici sui Social