Joe Biden porta l’America al primo posto… dei casi di vaiolo delle scimmie – John Nolte, Breitbart News

Secondo il CDC, l’America di Joe Biden è al primo posto nel mondo per i casi di vaiolo delle scimmie

Tratto e tradotto da un articolo di John Nolte per Breitbart News

Finalmente l’America è di nuovo prima in qualcosa.

Secondo il Wall Street Journal:

Gli Stati Uniti hanno riportato più di 3.400 casi confermati o sospetti di vaiolo delle scimmie, secondo i dati federali, diventando il Paese con il maggior numero di infezioni note dall’inizio dell’emergenza sanitaria globale.

L’aumento dei casi arriva mentre gli Stati Uniti espandono le capacità di analisi, ampliando la possibilità di individuare nuove infezioni, ma anche mentre l’epidemia globale continua a crescere. Secondo alcuni esperti della salute pubblica, l’aumento della trasmissione aumenta le probabilità che una popolazione più ampia si trovi ad affrontare il rischio di infezioni, mentre l’opportunità di rallentare e di potenzialmente fermare l’epidemia sta svanendo.

Nel frattempo, Joe Biden si è ammalato di Coronavirus, vittima lui stesso di un’altra pandemia che si era impegnato a fermare e che non ha fermato. Quindi sì, anche se Donald Trump ha consegnato a Joe Biden un vaccino in tempi record, sotto l’amministrazione Biden sono morti più americani di COVID che nel 2020.

Com’è possibile che abbiamo appena attraversato la pandemia di Coronavirus ed il CDC e Joe Biden abbiano ancora una volta sbagliato con il vaiolo delle scimmie? Per esempio…

“Nel frattempo, la capacità di analisi, un altro collo di bottiglia, è migliorata”.

Un collo di bottiglia nei test? Abbiamo imparato qualcosa negli ultimi due anni per evitare questi colli di bottiglia? Anche dopo due anni di esperienza e trilioni di dollari spesi, il governo degli Stati Uniti non è ancora incapace di aumentare i test premendo un interruttore?

Oh, e non abbiamo ancora abbastanza vaccini contro il vaiolo delle scimmie.

Siamo a due mesi dall’inizio della pandemia del vaiolo delle scimmie e non ci sono ancora test e vaccini adeguati.

Ma ecco Joe Biden in una conferenza stampa a maggio che assicurava a tutti di avere tutto sotto controllo, di non preoccuparsi, di andare avanti…

DOMANDA: “Grazie mille. Ho una domanda per il Primo Ministro, ma prima per lei, signor Presidente: Abbiamo già a che fare con una pandemia globale, e lei ieri ha detto che il vaiolo delle scimmie è qualcosa di cui tutti dovrebbero preoccuparsi. Ci sono alcuni casi confermati negli Stati Uniti e alcuni Paesi stanno imponendo quarantene di 21 giorni per le persone infette o anche, in alcuni casi, solo esposte. Gli americani devono aspettarsi qualcosa di simile?”

JOE BIDEN: “No, non credo. Sentite, abbiamo avuto il vaiolo delle scimmie in quantità maggiori in passato, numero uno. Numero due: abbiamo vaccini per curarla, per curarla. Numero tre: finora non sembra esserci bisogno di alcun tipo di sforzo supplementare oltre a quello già in corso. Quindi, non credo che la situazione sia così preoccupante come nel caso del COVID-19. Quindi – ma credo che le persone debbano stare attente.”

DOMANDA: “Pensa che gli Stati Uniti abbiano abbastanza scorte di vaccino contro il vaiolo?”

JOE BIDEN: “Penso che ne abbiamo abbastanza per affrontare il problema.”

Il governo americano è inutile. Se le nostre istituzioni sanitarie pubbliche devono essere preparate per una cosa, questa dovrebbe essere proprio una pandemia. Ma ecco che ricominciamo a commettere gli stessi errori.

Ma naturalmente, l’unica cosa che il governo non sta ripetendo riguarda proprio questo:

L’epidemia è stata registrata soprattutto tra gli uomini che hanno rapporti sessuali con altri uomini, poiché il virus sfrutta le reti sociali tra le persone che sono a stretto contatto. Questa è già una preoccupazione, ma una diffusione più ampia comporta la potenziale sfida aggiuntiva di cercare di educare e proteggere una popolazione più ampia, hanno detto gli esperti sanitari.

Quindi, il governo sa che un comportamento molto specifico diffonde il vaiolo delle scimmie, ma non sta cercando di scoraggiare o di sminuire tale comportamento. Questo, naturalmente, è l’esatto contrario di ciò che abbiamo visto fare con il Coronavirus, quando praticamente tutto ciò che si qualificava come un normale comportamento umano è stato additato come se fosse un atto pari all’omicidio di massa: andare in chiesa, gli abbracci, le visite, passeggiare in spiaggia, frequentare la scuola… ed il Coronavirus era un’infezione virale. Qualcosa che si diffondeva soprattutto attraverso l’aria. Inoltre, da quello che abbiamo visto nei pochi Stati che non hanno limitato tali comportamenti, le restrizioni non hanno fatto alcuna differenza nel fermare la diffusione dell’influenza cinese.

Ma il vaiolo delle scimmie sembra diffondersi principalmente attraverso un atto specifico, ovvero il sesso tra i gay, ed è per questo che l’epidemia, almeno finora, si è manifestata quasi esclusivamente tra uomini gay e bisessuali.

Ma nessuno dice loro di smetterla.

I vostri figli non potevano andare a scuola. La vostra famiglia non era ammessa in chiesa. Ma il sesso gay va bene!

Non preoccuparti, America. La Casa Bianca sta per nominare un “coordinatore” per affrontare pandemia del vaiolo delle scimmie, e questo dovrebbe risolvere tutto.


BreitbartNews.com

Seguici sui Social