Casa Bianca: I prezzi elevati della benzina servono a proteggere “l’ordine mondiale liberale” – Washington Examiner

La comunicazione della Casa Bianca sui prezzi elevati della benzina continua a suscitare la frustrazione dei consumatori

Il Presidente del Consiglio economico nazionale Brian Deese nonché il principale consigliere economico di Joe Biden, ha parlato recentemente alla CNN, poche ore dopo che il suo capo aveva detto ai giornalisti che il pubblico avrebbe dovuto aspettarsi che i prezzi sarebbero rimasti al livello attuale pertutto il tempo necessarioaffinché l’Ucraina possa vincere la guerra contro la Russia.

“Quello che abbiamo sentito dal Presidente riguarda il futuro dell’ordine mondiale liberale. Dobbiamo rimanere fermi su questo”, ha detto Brian Deese. “Allo stesso tempo, quello che vorrei dire agli americani in tutto il Paese è che avete un’amministrazione che farà tutto ciò che è in suo potere per bloccare gli aumenti dei prezzi e farli scendere”.

“Questi sono tempi incerti”, ha detto a proposito di un recente sondaggio secondo cui l’85% ritiene che l’America si stia muovendo sulla strada sbagliata. “Quando i prezzi sono alti, le persone sono comprensibilmente frustrate quando sostano alla pompa di benzina. È comprensibile. Allo stesso tempo, è nostro compito, ed è ferma convinzione del Presidente, che ciò che può fare in qualità di Presidente è intraprendere ogni azione responsabile che ha, e che abbiamo, e ricordare al popolo americano che anche se attraversiamo questo periodo difficile, anche se ci muoviamo attraverso questa transizione, abbiamo anche fatto progressi economici storici”.

Sebbene i prezzi della benzina negli Stati Uniti siano scesi di circa 20 centesimi alla fine del mese di giugno, continuano a rimanere al di sopra dei 4,80 dollari al gallone, ed i commenti di Brian Deese hanno suscitato una notevole reazione negativa su Twitter.

Lo stesso Joe Biden ha recentemente cercato di cambiare il suo messaggio sui prezzi elevati dei carburanti dopo che alcuni funzionari Democratici hanno esortato la Casa Bianca a “concentrarsi sulle soluzioni nazionalipiuttosto che dare la colpa dei prezzi al presidente russo Vladimir Putin“.

“Il popolo americano ha capito. Il popolo americano ha affrontato il momento. Il popolo americano ha fatto quello che ha sempre fatto: difendere la libertà nel mondo. Ha scelto di stare dalla parte del popolo ucraino”, ha detto Joe Biden durante un discorso in cui chiedeva una sospensione di tre mesi sulle tasse sulla benzina.

“Per tutti i Repubblicani del Congresso che oggi mi criticano per i prezzi elevati della benzina in America, state dicendo che abbiamo sbagliato a sostenere l’Ucraina? State dicendo che abbiamo sbagliato ad opporci a Putin? State dicendo che preferiremmo avere prezzi della benzina più bassi in America e il pugno di ferro di Putin in Europa? Non ci credo”, ha concluso.


WashingtonExaminer.com

Seguici sui Social