Crisi energetica: L’UE ha approvato una legge sulle emissioni di carbonio che provocherà “povertà per generazioni” – Breitbart News

Nonostante stia lottando contro una crisi energetica paralizzante, l’Unione Europea ha approvato una legge che pone ulteriori limiti alle emissioni di carbonio

Dopo aver inizialmente fallito l’approvazione del Parlamento europeo due settimane fa, in parte grazie al voto contrario di politici conservatori e populisti, l’Unione Europea è ora riuscita a far approvare un’ulteriore stretta sulle emissioni di carbonio per affrontare l’emergenza climatica“.

La misura è stata attuata nonostante il fatto che molte nazioni all’interno dell’Unione Europea stiano vivendo una crisi energetica paralizzante, ed è stata descritta da un eurodeputato come una “condanna dell’UE alla povertà di intere generazioni”.

Parte del piano “Fit for 55per ridurre le emissioni dell’Unione del 55%, le misure inizialmente respinte approvate mercoledì scorso, espandono in modo significativo il regime di scambio delle quote di emissioni di carbonio dell’UE, cosa che, secondo i critici, si tradurrà in costi più elevati sia per i singoli che per le imprese.

“Approvando la legislazione Fit for 55, il Parlamento europeo ha condannato l’Unione europea a non avere un futuro e i suoi cittadini alla povertà per le generazioni a venire“, ha dichiarato l’eurodeputato Cristian Terhes a Breitbart Europe poco dopo che il Parlamento aveva votato per l’attuazione delle misure inizialmente respinte.

“Questa legislazione fa parte dell'”ambizioso” piano di Ursula von der Leyen di cambiare il comportamento degli europei attraverso tasse, prezzi più alti e maggiori restrizioni“, ha continuato il conservatore rumeno. “Questa legislazione non solo renderà l’UE meno attraente per le imprese, ma spingerà anche le imprese attuali a fuggire dall’UE”.

Le persone si ritroveranno con meno posti di lavoro, meno opportunità e riusciranno a malapena a sbarcare il lunario da un mese all’altro”, ha proseguito Cristian Terhes, aggiungendo che chi si trova all’interno del blocco dell’Unione sta già sentendo i costi dei sogni utopicidell’UE.

L’espansione del sistema di scambio delle emissioni di carbonio dell’Unione Europea – insieme ad una serie di altre misure approvate questo mese nell’ambito del pianoFit for 55arriva mentre molti dei suoi Stati membri ricorrono alla combustione di combustibili ad alta emissione di carbonio per aiutare a contrastare la crisi energetica in corso, innescata in parte dalla guerra in Ucraina.

La Germania, ad esempio, ha dovuto ricorrere alla combustione di più carbone per tenere accese le luci dopo che Mosca ha ridotto drasticamente la quantità di gas che forniva al Paese, con i ministri che ora annunciano che il Paese è nel bel mezzo di una “crisi del gas”.

Nel frattempo, l’Italia ha cercato di ridurre in modo significativo il consumo di energia razionando l’uso dell’aria condizionata negli edifici pubblici, imponendo che gli uffici governativi e le scuole vengano raffreddati solo fino ad un massimo di 25 gradi Celsius durante i mesi estivi.

Non è ancora chiaro in che modo l’incessante ricerca dell’UE di ridurre le emissioni di anidride carbonica si tradurrà in una insicurezza energetica endemica che si sta diffondendo nei paesi del blocco dell’Unione, ma Cristian Terhes è convinto che i singoli elettori debbano agire per resistere alle azioni della Commissione europea.

“È tempo che i cittadini di tutta l’UE si preparino a eleggere al Parlamento europeo rappresentanti che usino il buon senso, la ragione ed i fatti nell’approvare le leggi, e non ideologie non fattuali ed utopiche, che non tengono conto dei loro diritti e li condannano alla povertà”, ha concluso il gruppo dei Conservatori e Riformisti europei.


BreitbartNews.com

Seguici sui Social