Brian Kemp batte David Perdue nelle primarie per la carica di governatore della Georgia, sferrando il primo (e forse anche l’ultimo) colpo più significativo al potere di Donald Trump in termini di endorsement – Fox News

L’ex presidente rimane un fattore decisivo per le primarie del Partito Repubblicano in questo importante stato

Il governatore uscente della Georgia Brian Kemp ha sconfitto l’ex senatore David Perdue nelle primarie del GOP, infliggendo il primo (e forse anche l’ultimo) colpo più significativo ad un candidato appoggiato dall’ex presidente Donald Trump.

Sebbene Donald Trump rimanga il politico più popolare ed influente all’interno del GOP, la vittoria di Brian Kemp per oltre 50 punti di distacco su David Perdue è una sconfitta bruciante per l’ex presidente.

Nel vicino Alabama, un altro imbarazzo per Donald Trump. Il deputato Mo Brooks è arrivato al ballottaggio delle primarie per la nomination del GOP al Senato anche dopo che Trump aveva ritirato il suo appoggio al deputato nel mese di marzo.

Ma martedì Donald Trump ha comunque ottenuto alcune vittorie in altre primarie competitive e di alto profilo.

Il procuratore generale del Texas Ken Paxton, appoggiato dall’ex presidente, ha sconfitto lo sfidante George P. Bush, commissario del territorio dello Stato, nel ballottaggio delle primarie del GOP.

Il senatore dell’Arkansas, John Boozman, anch’egli sostenuto da Trump, ha battuto i due sfidanti di destra per ottenere la rielezione in uno Stato fortemente conservatore.

Precedentemente, l’appoggio di Donald Trump ha spinto il candidato al Senato del Partito Repubblicano dell’Ohio, J.D. Vance, ad un’importante vittoria in rimonta all’inizio di questo mese ed ha posto il candidato al Senato della Pennsylvania Mehmet Oz in prima linea nella sua corsa, che non è ancora stata definita sebbene sia passata una settimana dalle primarie.

Ma ora Brian Kemp, uno dei Repubblicani che Donald Trump ha attaccato di più da dopo le presidenziali del 2020, si avvia alle elezioni generali contro la democratica Stacey Abrams mentre David Perdue è per ora fuori da qualsiasi carica pubblica.

Ho appena chiamato il governatore e mi sono congratulato con lui“, ha detto David Perdue martedì sera, ritirandosi dalla corsa. “Sostengo pienamente Brian Kemp… Domani mattina mi vedrete al lavoro… per assicurarmi che Stacey Abrams non sia il prossimo governatore della Georgia”.

La schiacciante vittoria di Brian Kemp nelle primarie del GOP della Georgia è una dura battuta d’arresto per Donald Trump?

L’ex presidente Donald Trump ha dato il massimo per l’ex senatore della Georgia David Perdue. Ma l’immensa popolarità e l’influenza dell’ex presidente presso gli elettori Repubblicani, unito al pressing a tutto campo su Perdue, non sono serviti a dare slancio alla sfida alle primarie dell’ex senatore contro il governatore Brian Kemp.

Quattro anni fa, con il sostegno dell’allora presidente Donald Trump, Brian Kemp sconfisse di poco la democratica Stacey Abrams. Ma Kemp si è guadagnato le ire di Trump dopo aver certificato i risultati delle elezioni presidenziali del 2020 in Georgia a seguito di due riconteggi dei voti. L’anno scorso, Donald Trump ha ripetutamente esortato David Perdue a sfidare il governatore alle primarie e lo ha appoggiato il giorno dopo che l’ex senatore ha annunciato la sua candidatura a dicembre.

David Perdue si era lanciato nella corsa pochi giorni dopo che Stacey Abrams, astro nascente del Partito Democratico e nota paladina dei diritti degli elettori a livello nazionale, ha lanciato la sua seconda candidatura governatoriale. Stacey Abrams è rimasta senza opposizione nelle primarie democratiche.

Donald Trump si è recato in Georgia a fine marzo per presiedere un comizio per David Perdue, ha recitato negli spot pubblicitari della sua campagna ed ha partecipato a due comizi questo mese. Ma anche se Donald Trump conserva un’immensa influenza sul GOP, il suo pressing a tutto campo non ha favorito David Perdue nella sua sfida in salita con Brian Kemp.

Abbiamo un governatore che ha fatto il peggior lavoro degli ultimi decenni in materia di integrità delle elezioni“, ha dichiarato Donald Trump. “Kemp è davvero una vergogna per il Partito Repubblicano a causa di ciò che è avvenuto nel vostro grande Stato, la Georgia”.

Ma gli attacchi di Donald Trump non sono stati sufficienti a far cadere un governatore in carica che, grazie anche ai suoi risultati, rimane popolare tra i conservatori della Georgia, indipendentemente dai ripetuti attacchi dell’ex presidente.

“Abbiamo creato posti di lavoro da record, tenuto la politica da salotto fuori dalle aule e dai campi da gioco. Abbiamo consegnato alla giustizia i criminali violenti. Abbiamo investito più soldi nelle nostre scuole e garantito le nostre elezioni”, ha sottolineato Brian Kemp.

Brian Kemp – che era in cima alla lista di coloro su cui Donald Trump voleva vendicarsi all’interno del Partito Repubblicano – alla fine ha schiacciato notevolmente David Perdue ottenendo la rielezione.

“I Repubblicani della Georgia si sono recati alle urne ed hanno approvato in maniera schiacciante altri quattro anni della nostra visione di questo grande Stato”, ha dichiarato Kemp nel suo discorso di vittoria delle primarie davanti a una grande folla di sostenitori presso la College Football Hall of Fame nel centro di Atlanta.

Mentre Brian Kemp festeggia, i risultati della Georgia rappresentano certamente una battuta d’arresto per Donald Trump, che però, anche a 16 mesi dall’uscita dalla Casa Bianca, continua a svolgere un ruolo di kingmaker nella politica del Partito Repubblicano, avendo appoggiato decine di candidati in lungo e in largo per il paese nelle elezioni del 2022.

Il Presidente Donald Trump continua a vincere ovunque dopo un’altra grande notte di vittorie per i suoi candidati sostenuti. Gli americani sono chiaramente uniti nel ripristinare la leadership e le politiche del Presidente Trump nel 2022 e oltre”, ha dichiarato il portavoce di Donald Trump, Taylor Budowich, in una nota a Fox News.

Newt Gingrich ha fornito un analisi molto interessante sui risultati delle primarie in diversi Stati, tra cui Pennsylvania e Georgia, martedì sera ad “Hannity“.

“Ricordiamo che ora è molto, molto probabile che Mehmet Oz vinca in Pennsylvania ed il fatto che sia stato appoggiato da Trump. Quindi il Presidente, nel complesso, ha un’ottima serie di risultati. Voglio dire che io ero a favore di Perdue. Ma il fatto è che il governatore Kemp, a suo merito, abbia messo assieme una campagna molto potente, ha usato tutte le armi che un governatore in carica ha per raccogliere una quantità incredibile di denaro ed ha passato circa due mesi e mezzo a demolire Perdue come candidato, senza che Perdue avesse i soldi per contrastarlo. E Kemp otterrà una vittoria significativa a novembre. E credo che dovremmo essere onesti al riguardo. Questa è l’unica grande sconfitta che Trump subirà. Ma nel complesso, i risultati di Trump finora sfiorano il sorprendente“.

Il veterano stratega repubblicano Marc Short, consigliere di lunga data dell’ex vicepresidente Mike Pence, entrato un mese fa come consulente senior della campagna di Brian Kemp, ha sottolineato che “il presidente ha ancora un enorme impatto sugli elettori delle primarie“.

Rimane indiscutibile” che l’appoggio di Donald Trump a J.D. Vance abbia spinto l’ex dirigente di hedge fund e autore di bestseller alla vittoria nelle affollate ed infuocate primarie del Senato del Partito Repubblicano in Ohio tre settimane fa, e che l’appoggio dell’ex presidente a Mehmet Oz sia stato cruciale per l’impennata del cardiochirurgo e medico famoso nelle primarie repubblicane del Senato in Pennsylvania, dove Oz ed il rivale David McCormick si stanno avviando verso un riconteggio una settimana dopo le elezioni.

Ma Marc Short ha ricordato che nelle primarie del Partito Repubblicano, “bisogna avere una propria storia, un proprio curriculum, e l’appoggio di Trump non è sufficiente da solo“.

Erick Erickson, conduttore radiofonico conservatore di base in Georgia e blogger di fama nazionale che sostiene Brian Kemp, ha osservato che le primarie del GOP della Georgia sono state una gara in cui Donald Trumpha puntato sul suo nomema non è riuscito a fargli superare il traguardo [riferendosi a David Perdue]. Quindi, Sì, questa sarà la gara che brucerà di più“.

“Per i Repubblicani della Georgia, è emerso che sono più interessati a battere Stacey Abrams piuttosto che a curare le rimostranze di Donald Trump”, ha concluso Erickson.

Brian Kemp, nel frattempo, ha detto ai suoi sostenitori che la vera battaglia contro Stacey Abrams è appena iniziata.

La nostra battaglia è tutt’altro che finita“, ha detto. “Stasera inizia la lotta per l’anima del nostro Stato per assicurarci che Stacey Abrams non sia né il nostro prossimo governatore né il prossimo presidente”.

David Perdue non è stato l’unico candidato sostenuto da Donald Trump ad uscire sconfitto dalle primarie del GOP in Georgia.

Il Segretario di Stato repubblicano Brad Raffensperger – anche lui più volte preso di mira da Donald Trump anche per essersi opposto alle richieste dell’allora presidente di ribaltare i risultati delle elezioni del 2020 – ha sconfitto lo sfidante Jody Hice, sostenuto da Donald Trump.

Anche John Gordon, il candidato a Procuratore Generale della Georgia sostenuto da Donald Trump, è stato sconfitto dall’uscente Chris Carr.

Tuttavia, il candidato di più alto profilo appoggiato da Donald Trump è stato l’ex leggenda del college e del calcio professionistico Herschel Walker, che ha facilmente conquistato la nomination del GOP e si appresta ora a sfidare il senatore democratico Raphael Warnock in un’importante prova di forza alle elezioni generali che potrebbe decidere se i Repubblicani riconquisteranno la maggioranza al Senato.

David Perdue diventa il terzo candidato a governatore appoggiato da Donald Trump a perdere nelle primarie di quest’anno.

La scorsa settimana, in Idaho, Donald Trump aveva appoggiato la vice governatrice di estrema destra Janice McGeachin, che era la più nota dei sette sfidanti alle primarie contro il governatore repubblicano in carica Brad Little. Il governatore ha facilmente sbaragliato il campo delle primarie, ottenendo la rielezione.

Una settimana prima, Charles Herbster – il candidato che l’ex presidente ha appoggiato e per cui ha tenuto un comizio in suo favore alle primarie del GOP del Nebraska – è stato battuto da Jim Pillen, sostenuto dal governatore uscente Pete Ricketts.


FoxNews.com, FoxNews.com

Seguici sui Social