Nuova variante del “Virus-CRT”: l’apprendimento socio-emotivo – AMAC

Nuova variante del “Virus-CRT”: l’apprendimento socio-emotivo

Nel mezzo del contraccolpo su scala nazionale contro la Teoria Critica della Razza (CRT), la teoria del gender, ed altre dottrine politiche e sociali troppo radicali che vengono spacciate nelle classi delle scuole elementari negli Stati Uniti, i genitori stanno lanciando l’allarme su una nuova variante” del dogma educativo della sinistra: “l’apprendimento socio-emotivo“, o SEL (dall’inglese Social–emotional learning, n.d.r.). Mentre il termine suona abbastanza innocuo, le prove crescenti suggeriscono che i programmi scolastici basati sul SEL sono spesso semplicemente un rebranding delle stesse ideologie pericolose e divisive che hanno dominato le notizie nel campo dell’istruzione negli ultimi mesi.

Se chiedete ai sostenitori del concetto, vi diranno chel’apprendimento socio-emotivo (di seguito SEL) ha lo scopo di aiutare gli studenti a diventare degli adulti completi che possano gestire le loro emozioni e relazioni interpersonali. Casel, una delle principali organizzazioni che vende la programmazione del SEL alle scuole, la definisce come “il processo attraverso il quale tutti i giovani e gli adulti acquisiscono ed applicano le conoscenze, le competenze e le attitudini per sviluppare identità sane, gestire le emozioni e raggiungere obiettivi personali e collettivi, sentire e mostrare empatia per gli altri, stabilire e mantenere relazioni di sostegno e prendere decisioni responsabili e premurose”.

Gran parte della terminologia che i sostenitori della dottrina usano per promuovere il SEL è tratta dal campo della salute mentale. L’affermazione è che quando gli studenti hanno fiducia in se stessi e nelle loro identità, lavorano meglio in classe. Come ha spiegato il Washington Post in un recente articolo su SEL, “l’apprendimento socio-emotivo cerca di trattare i bambini come esseri umani con sentimenti, obiettivi di vita ma anche i traumi, non solo quindi studenti che imparano a scrivere saggi e a risolvere problemi di matematica”.

Ma mentre queste parole possono suonare abbastanza ammirevoli, mancano notevolmente di fornire qualsiasi specifica su ciò che l’apprendimento SEL faccia effettivamente nella pratica. L’educazione tradizionale non “tratta i bambini come esseri umani” o li aiuta a raggiungere “obiettivi personali e collettivi”?

Uno sguardo più attento ai dettagli della programmazione del SEL rivela alcune sorprendenti somiglianze con la CRT ed i piani di lezione ispirati alla teoria del gender che stanno spuntando e causando controversie nei distretti scolastici in tutto il paese. Casel si vanta che le sue lezioni insegneranno agli studenti “l’equitàattraverso un approccio noto come “SEL trasformativo“, che promuove esplicitamente “questioni di cultura, identità, appartenenza e impegno” – tutte parole d’ordine progressiste. Panorama, un’altra società che fornisce programmi di SEL a quasi 1.500 distretti scolastici, incoraggia gli studenti ad “adottare un’inquadratura antirazzista” e promuove esplicitamente il SEL “come veicolo di equità“.

I consigli scolastici, gli amministratori e gli insegnanti attivisti hanno chiaramente raccolto lo spunto. Nel Maryland, un sondaggio sull'”apprendimento socio-emotivo” ha chiesto agli studenti delle elementari di rispondere alla domanda “come ti senti quando vedi due uomini che si baciano?”. Un altro programma di apprendimento socio-emotivo usato in un distretto scolastico del Connecticut ha incoraggiato gli studenti di prima elementare a mettere in discussione il sesso che è stato loro assegnato alla nascita. Nel Wisconsin, un programma di SEL di Casel ha nominato esplicitamente la “giustizia sociale” come obiettivo principale ed ha fornito “cinque consigli per la tua prima volta [con il sesso]” agli studenti tra i 13 e i 14 anni. La formazione di SEL di un distretto della Virginia ha esortato gli insegnanti a “rendere noto il tuo stato di alleato appendendo una bandiera arcobaleno, condividendo i tuoi pronomi e/o sostenendo i gruppi LGBTQ della scuola”.

E nonostante ciò che i sostenitori del SEL hanno promesso, il rendimento accademico degli studenti sta peggiorando, non migliorando, poiché sempre più della loro giornata scolastica viene consumata per l’apprendimento dei principi del progressismo piuttosto che delle materie fondamentali, come la lettura e la matematica. Un insegnante e genitore di una studentessa della Harper’s Choice Middle School di Columbia, nel Maryland, per esempio, ha riferito che l’insegnante di matematica di sua figlia usava metà di ogni lezione per discutere di Black Lives Matter e di “equità”. Di conseguenza, la classe ha saltato un’intero programma di algebra perché “non aveva tempo”.

Anche le tabelle generali dei dati sull’istruzione degli ultimi anni non corroborano le affermazioni sul miglioramento delle prestazioni degli studenti. Un’analisi completa del RAND Institute ha scoperto scarse prove che la programmazione del SEL fornisca qualsiasi tipo di beneficio accademico, sociale od emotivo. Anche se il SEL sta diventando onnipresente in migliaia di distretti scolastici in tutto il paese, gli studenti americani continuano a rimanere indietro rispetto ai loro coetanei negli altri paesi nelle metriche chiave, mentre i loro punteggi nei test standardizzati di matematica e di lettura continuano a diminuire.

Gli insegnanti che non sono d’accordo con questo nuovo programma sono stati spesso ridotti al silenzio e persino minacciati dai colleghi e dagli amministratori che spingono questi tipi di programmi scolatici. Un insegnante pensionato della Virginia settentrionale, che si autodefinisce cristiano e conservatore, ha parlato con AMAC Newsline ed ha spiegato come il SEL sia stato installato nelle scuole. Come questo educatore ha descritto, l’influenza strisciante del SEL negli ultimi anni si è spostata dai piani di lezioneopzionali” venduti per rendere la vita degli insegnanti “più facile” all’istruzione obbligatoria della teoria del gender e di altri costrutti della Sinistra.

In uno di questi casi, agli studenti è stato consegnato un ampio sondaggio che poneva a degli studenti della scuola media domande tipo: “Come ti senti riguardo al tuo genere?” o “Dove ti consideri nello spettro dei generi?”. I genitori non erano stati informati della somministrazione del sondaggio ed agli insegnanti non era stato detto cosa il distretto scolastico intendesse fare con le informazioni raccolte. “Stanno cercando di estrarre le emozioni dei nostri bambini e di usare queste informazioni per manipolarli”, ha spiegato questo insegnante della Virginia settentrionale. “C’è un’agenda per afferrare l’anima dei nostri bambini“.

Alcuni genitori si sono resi conto del pericolo rappresentato dalla programmazione del SEL ed hanno respinto la sua attuazione nei loro distretti scolastici. Proprio come la Teoria Critica della Razza ed ora la teoria del gender, il SEL è stato smascherato come un altro sforzo degli attivisti progressisti per infiltrarsi nelle scuole con la scusa di “migliorare” l’istruzione.

Ciononostante, il SEL rimane un grande business per gli attivisti e gli interessi aziendali che la sostengono. Secondo un recente studio dei partner Tyton, i distretti scolastici hanno distribuito 765 milioni di dollari tra novembre 2019 ed aprile 2021 per la programmazione del SEL. In particolare, molti di questi finanziamenti provenivano dai massicci pacchetti di stimoli approvati dal Congresso con i quali i Democratici avevano promesso di far tornare i ragazzi nelle scuole. Invece, sembra che i consigli scolastici e gli amministratori abbiano spesso usato il denaro per intensificare i loro sforzi di indottrinamento politico.

Anche dopo le significative vittorie e le chiare prove che i genitori siano stufi di un’educazione politicizzata, sembra che la battaglia per ripristinare l’integrità dell’istruzione nelle classi sia tutt’altro che finita. Nelle prossime settimane e mesi, può darsi che l’apprendimento socio-emotivo diventi il prossimo fronte della guerra culturale, dato che i genitori di tutte le estrazioni e persuasioni politiche continuano ad organizzarsi intorno agli sforzi per richiedere una maggiore supervisione e per mettere le scuole di fronte alle proprie responsabilità per ciò che insegnano.


Amac.us

Seguici sui Social


L’Association of Mature American Citizens (AMAC) è un’organizzazione conservatrice e gruppo di interesse con sede negli Stati Uniti, in Florida, fondata nel 2007. Il suo presidente e fondatore è Daniel C. Weber, proprietario di un’agenzia di assicurazioni e ora in pensione.

L’AMAC è un’organizzazione per le persone sopra i 50 anni. Il gruppo si definisce “l’alternativa conservatrice all’AARP.” È una delle diverse organizzazioni che si posizionano come rivali conservatrici dell’AARP, il principale gruppo d’interesse per pensionati e over 50.