Tucker Carlson: “Roe vs. Wade” è stata la decisione più imbarazzante della Corte Suprema nell’ultimo secolo

Tucker Carlson rivela il punto sulla fuga di documenti dalla Corte Suprema

Questo articolo è adattato dal commento di apertura di Tucker Carlson dell’edizione del 3 maggio 2022 di “Tucker Carlson Tonight”.

Se si ascoltano attentamente i leader del Partito Democratico – e noi lo facciamo – si potrebbe pensare che l’America sia stata costruita su una singola decisione di un tribunale presa nel 1973.

Le stesse persone che considerano il Bill of Rights una reliquia razzista, da liquidare rapidamente a priori, quelle stesse persone diventano rapidamente emotive quando ci descrivono la sublime bellezza di “Roe vs. Wade“. Un esponente democratico ha definito quella sentenza sacra“: e non è un’esagerazione. Per molti Democratici, è sacra. Vi diranno, e lo pensano davvero, e che questo paese non può continuare senza. Senza “Roe vs. Wade, scenderà l’oscurità. L’America tornerà alla schiavitù, al cannibalismo e ad altre varietà di miserie hobbesiane così raccapriccianti che è meglio lasciarle solo descritte.

Tra un nuovo e luminoso domani e l’inferno di “The Handmaid’s Tale, c’è solo “Roe vs. Wade”. Lo stanno dicendo sui canali televisivi proprio in questo momento, per tutto l’etere. È tutto piuttosto sconcertante se si considera ciò che “Roe vs. Wade” è in realtà e questo è vero indipendentemente da ciò che si pensa sull’aborto in sé, se si è fortemente a favore dell’aborto legale. Come decisione,Roe vs. Wade” è stata uno scherzo ampiamente riconosciuto. Questioni morali a parte, è la più imbarazzante decisione della corte Suprema emessa nell’ultimo secolo.

Ogni sua parte, dalla sua inventata giustificazione costituzionale ai suoi parametri senza senso, si fa beffe dell’idea di una giurisprudenza che sia sobria. Lo scopo della Corte Suprema è quello di interpretare la Costituzione. L’aborto non è menzionato e non vi è nemmeno allusione ad esso nella Costituzione. “Roe vs. Wade” è stata inventata di sana pianta, e se non ci credete, rileggetela 49 anni dopo. Andate avanti e provate. Vi farà arrossire.

La decisione in “Roe vs. Wade” risulta essere un pezzo d’epoca dei primi anni 70, come le basette o i Gremlins. È il trionfo delle mode politiche sulla legge. Il fatto che la decisione sia stata di fatto scadente e vergognosa è difficilmente un’opinione che può essere definita “di parte”. Infatti, un sacco di Democratici, compresi molti ardenti prochoice, lo hanno riconosciuto nel corso degli anni perché è vero e tra questi includiamo, tra l’altro, Joe Biden.

Joe Biden ha sempre sostenuto l’aborto legale, ma nove anni dopo la decisione in Roe vs. Wade, era ancora disposto ad ammettere che fosse indifendibile come decisione legale. Le donne incinte, spiegò Biden nel 1982 come membro della Commissione Giudiziaria del Senato, non dovrebbero avere “il solo diritto di dire cosa dovrebbe accadere” ai loro figli non ancora nati, perché, dopo tutto, nessuno crea i bambini da solo. Ci vogliono due persone. Questo è ovvio.

Infatti, Joe Biden aveva concluso che Roe vs. Wade fosse andatatroppo lontano“. E naturalmente, era effettivamente andata troppo oltre. Questo era ovvio allora. È ovvio ancora oggi. Ora, come allora, molti americani credono che l’aborto sia un omicidio. Molti altri americani considerano l’aborto un prerequisito per il raggiungimento della felicità.

Ora, queste sono posizioni inconciliabili, ma fortunatamente, in una democrazia, abbiamo una soluzione a dilemmi come questo, e si chiama voto. Se non ci piace qualcosa in America e vogliamo cambiarla, eleggiamo dei rappresentanti che agiscano per nostro conto. Se fanno quello che gli chiediamo di fare, li rieleggiamo. Questa è la ricompensa. Se non lo fanno, non li votiamo più. Questa è la punizione. Ecco come funziona il nostro sistema. Per centinaia di anni, abbiamo usato questo sistema per risolvere un sacco di questioni morali complesse e spinose, non solo l’aborto, anche molte altre, ed ha funzionato bene, ed è per questo che questo è sempre stato un paese stabile, perché possiamo governarci da soli.

Ma “Roe vs. Wade” ha portato via tutto questo. In una singola decisione del 1973, l’Alta Corte ha bandito la democrazia dal dibattito sull’aborto. I giudici hanno proibito agli stati di emanare restrizioni sull’aborto che i loro stessi cittadini volevano fortemente. Ciò significava che, in futuro, l’Alabama avrebbe dovuto avere le stesse leggi sull’aborto del Massachusetts.

Ora, ad alcune persone questo è piaciuto. Naturalmente, la gente del Massachusetts lo amava. La gente in Alabama lo odiava. Ma non c’era niente che si potesse fare perché la Corte Suprema aveva tagliato fuori gli elettori dall’equazione. E come risultato di ciò, la questione dell’aborto non fu mai risolta. Le cose non si risolvono con il fiat. Si risolvono solo con il consenso. Questa è l’idea centrale della democrazia, ed è vera.

Così, come risultato di questo cortocircuito della democrazia, le richieste della sinistra l’hanno forzata. Come risultato di ciò, per quasi 50 anni, questo problema si è incancrenito. Ha dato agli americani un’altra ragione per non piacersi. Ha diviso il paese, ma ora, finalmente, dopo 49 anni, gli elettori potrebbero avere la loro giusta opinione su cosa fare riguardo all’aborto, come è loro diritto.

Secondo un pezzo del blog di POLITICO, la maggioranza dei giudici della Corte Suprema è pronta a rovesciare “Roe vs. Wade. Il giudice Samuel Alito lo ha detto molto chiaramente in una bozza di opinione che potete leggere voi stessi perché sta circolando su internet.

Ora, non dovremmo essere in grado di leggere quella bozza di opinione. Non è per il consumo pubblico. Una decisione ufficiale finale su “Roe vs. Wade” si suppone sia lontana ancora mesi, eppure un anonimo attivista liberal ha mandato in cortocircuito questo antico processo, che ha funzionato bene per centinaia di anni. Questa persona ha fatto trapelare l’opinione, e non per caso.

Lo scopo di far trapelare l’opinione era quello di intimidire i giudici conservatori a invertire la rotta. Giustizia mafiosa. Ora, se siete rimasti scioccati da questo, non dovreste esserlo. Ricordate che non è così diverso da quello che abbiamo visto questo gennaio, quando un altro innominato attivista liberal aveva fatto trapelare la notizia che il giudice Stephen Breyer aveva intenzione di ritirarsi, e quella notizia, che Stephen Breyer si stesse ritirando, era quello che gli attivisti liberal volevano che facesse perché era un uomo bianco. Quindi quella era, in altre parole, un’altra operazione, una delle tante che stiamo vedendo ora nel nostro paese e come a dimostrare che a pochi istanti dalla diffusione di questa storia, una folla ha formato un flash mob davanti alla Corte Suprema.

FOLLA URLANTE: “Ehi, ehi, ho, ho, la feccia fascista deve andarsene. Ehi, ehi, ho, ho, la feccia fascista deve andarsene. Ehi, ehi, ho, ho, la feccia fascista deve andarsene. Ehi, ehi, ho, ho, la feccia fascista se ne deve andare.”

Beh, il lato positivo è che non ti dicono più che “è il tuo corpo, la tua scelta”. Persino queste persone non riuscirebbero a dirlo con la faccia seria dopo aver costretto milioni di americani a iniettarsi un farmaco sperimentale contro la loro volontà oppure essere licenziati. Ve lo ricordate? Non possono più sostenere che avete la vostra autonomia corporea perché è dimostrato che non ce l’avete. Invece, passano alle denominazioni. Sei un fascista se non sei d’accordo con loro e hanno affinato questi punti di discussione perché si sono preparati per questo momento per un bel po’ di tempo.

La Corte Suprema, lo sanno tutti, sta attualmente discutendo la costituzionalità di una legge del Mississippi che vieta l’aborto dopo 15 settimane. Ora, durante le argomentazioni orali in questo caso, a dicembre, il giudice Samuel Alito ha notato che Il feto ha un interesse ad avere una vita“. Ora, questo è vero. Ma quando l’ha detto, sono iniziati i piani di ritorsione. Nessuno voleva che Samuel Alito votasse nel modo sbagliato e ora quei piani sono in corso di svolgimento.

E non è esagerato dire che, una volta che queste cose si mettono in moto, non si sa dove vanno a finire. La gente potrebbe farsi male a causa di questa fuga di notizie. Odieresti pensare che ciò possa accadere ed odieresti ancora di più pensare che qualcuno voglia che ciò accada, ma le persone lo fanno ed eccole qui.

Aida Chavez lavora per The Nation. È una specie di reporter. Ha twittato che è “un bene” che i giudici conservatori e le loro famiglie “vedano le loro vite minacciate”. Lei è a favore di tutto questo. Su Vox.com, Ian Millhiser ha aggiunto: “Seriamente, celebriamo chiunque sia stato l’eroe all’interno della Corte Suprema che ha detto: ‘Fanculo! Bruciamo questo posto‘”. Ah, se non otteniamo quello che vogliamo, lo bruciamo e basta. Governo per capriccio. L’avete già visto.

Brian Fallon, il direttore esecutivo del gruppo attivista completamente teppista Demand Justice (or Else), che è implicito, ha detto questo: “Un impiegato coraggioso sta facendo questo passo senza precedenti di far trapelare una bozza di opinione per avvertire il paese di ciò che sta arrivando in un’ultima disperata spiaggia per vedere se la risposta pubblica potrebbe indurre la corte a riconsiderare?

Oh, la risposta pubblica, come dire: fate quello che vogliamo o vi faremo del male. Di nuovo, l’abbiamo già visto. Smettiamola di fingere. Queste sono minacce di violenza, ovviamente.

L’amministratore delegato di Planned Parenthood sta ora invitando gli attivisti a prendere d’assalto gli edifici della capitale dello stato.

ALEXIS MCGILL JOHNSON: “Sappiamo che questa decisione farà infuriare la gente. Lo sappiamo. Abbiamo già visto cosa è successo quando la gente ha scoperto che, quando hanno scoperto cosa stava succedendo in Texas, hanno iniziato a radunarsi davanti agli edifici dello stato. In Florida, hanno iniziato a radunarsi davanti agli edifici dello stato e in altri posti perché sanno che la lotta in questo momento è sul terreno e in questi stati, e così continueremo a convogliare quella rabbia.”

Oh, “convoglieremo quella rabbia?”… “La gente si arrabbia, e non vi piacerà quando ci arrabbieremo“. Cosa? Non avevamo un sistema? Non avevamo delle norme democratiche che dovevamo osservare? Se non ti piace qualcosa, non c’è un processo per risolverlo? Non si eleggono persone per vedere la propria volontà messa in legge? Non più. Basta prendere d’assalto le capitali.

Ma aspetta un attimo“, direbbe il telespettatore attento, “Assaltare le capitali per ostacolare la democrazia non è un’insurrezione?Oh, no, solo in certe circostanze. Non quando lo fanno quelli per l’aborto, non quando hanno annunciato i loro piani sulla CNN. Quando ciò accade, è una buona cosa.

Già! I leader del Partito Democratico stanno giurando di usare questa bozza di decisione come pretesto per eliminare l’ostruzionismo e per ampliare il numero dei giudici della Corte Suprema. Ora, ecco la parte migliore: Tutto questo sta accadendo in nome della democrazia, in modo che non avrete mai più la possibilità di votare su qualcosa che vi interessa come l’aborto, che, in proposito, è importante per voi se siete a favore o contro, ma di nuovo, fanno in modo che voi non abbiate la possibilità di votare su qualcosa del genere in nessun caso, perché loro sono a favore della democrazia.

Ecco un ex procuratore degli Stati Uniti che spiega come i giudici conservatori della Corte Suprema siano, di fatto, degli insurrezionalisti.

PREET BHARARA: “Penso che non sia un’esagerazione dire che c’è una qualche connessione tra lo sforzo per rovesciare un’elezione e lo sforzo per rovesciare Roe vs. Wade ed è questo, come ci ho pensato. C’è un segmento dello spettro ideologico ora che pensa di avere certi tipi di poteri e vuole impegnarsi in sforzi radicali per rovesciare le cose che non gli piacciono. Non c’è più una progressione. Non c’è più compromesso. Se non ti piace il risultato di un’elezione, prendi d’assalto il Campidoglio e parli di impiccare il vicepresidente degli Stati Uniti e ti riprendi la presidenza.”

Sì, è come rovesciare un’elezione. Voglio dire, ascolti una cosa del genere e ci sono tipo nove punti che potresti dare in risposta. Allora devi chiederti: o la persona che lo dice è così stupida da non capire quello che sta dicendo oppure è disposta a dire assolutamente qualsiasi cosa per fermare l’altra parte, e questo è, ovviamente, quello a cui state assistendo. Queste persone non sono stupide. Sono solo disoneste.

Ora, il filo conduttore, la nota costante in tutti questi interventi è che nessuna delle persone che blaterano su questa bozza di opinione scritta da Samuel Alito l’ha effettivamente letta e lo si sa perché non si tenta nemmeno di rispondere agli argomenti legali, perché gli argomenti legali sono immateriali, proprio come lo furono quando i sette giudici nel 1973 produssero “Roe vs. Wade“. Non hanno nemmeno considerato ciò che la Costituzione aveva da dire al riguardo, perché non gli interessava. Ecco perché è stata una decisione imbarazzante.

Invece di valutare ciò che il giudice Samuel Alito ha scritto, lo accusano semplicemente di terrorismo. Rovesciare i precedenti è un atto di insurrezione, dice l’ex procuratore federale in televisione. Davvero? Quindi, ogni decisione della Corte Suprema deve rimanere in vigore per sempre, altrimenti si commette un atto di insurrezione.

Hmm, studiosi di diritto là fuori, ci sono decisioni della Corte Suprema nel corso dei secoli che sono state ribaltate e che siamo stati felici che siano state ribaltate? Sì, probabilmente parecchie. “Plessy vs. Ferguson”, qualcuno se la ricorda? Ma non importa. Gli esperti legali stanno gridando al fascismo. Vi stanno dicendo che è solo una questione di tempo prima che la Corte Suprema riporti la segregazione razziale, se non la schiavitù.

JOY BEHAR: Questo è solo l’inizio. Il prossimo passo sarà il matrimonio gay e forse, forse il Consiglio… quale era? Brown vs. Board of Education. Hanno già eroso un po’ il nostro diritto di voto, quindi vedo un po’ di fascismo in arrivo“.

Vedo un po’ di fascismo in arrivo“. Sapete, quasi ci sminuisce il fatto di dirvi qualcosa del genere, ma quel programma fa ascolti per davvero. La gente ascolta veramente qualcuno che letteralmente non potrebbe lavorare alla cassa di un supermercato che ti dice cosa potrebbe significare la bozza di opinione della Corte Suprema, nonostante sia totalmente capace di leggerla o qualsiasi altra cosa fosse più lunga di un tweet. Non importa. Lei chiaramente non ha letto ciò che ha scritto Samuel Alito.

Samuel Alito, in realtà, a proposito, ha anticipato questo argomento che se si sta facendo questo, e tutti i tipi di altre cose terribili che stanno per accadere. L’ha detto ad alta voce. Ecco cosa ha scritto per tutte le persone che non lo leggeranno mai e che stiamo per citare: “Ciò che è circoscritto al tema dell’aborto”, ha scritto Samuel Alito, “è il suo effetto su ciò che Roe vs Wade ha definito vita potenziale”. L’aborto è, come ha detto, una questione “unica”. “Per assicurare che la nostra decisione non sia fraintesa o mal interpretata, sottolineiamo che la nostra decisione riguarda il diritto costituzionale all’aborto e nessun altro diritto“.

Oh, quindi, non stanno cercando di riportare la schiavitù o di legalizzare il cannibalismo o di rendere illegale il voto. Quello che stanno cercando di fare è permettervi di votare sull’aborto. Ecco quanto sono disoneste queste persone. Se “Roe vs. Wade” sparisce, tu puoi votare sull’aborto, e se sei un pro-life, questa è una buona notizia. Se sei un attivista pro-choice, è una buona notizia. Perché non vuoi che la tua democrazia funzioni? Non vuoi votare su questo? Vuoi che qualche persona anziana ti dica cosa fare? No, è una democrazia. Si vota.

Ma nessuno alla televisione lo sta dicendo. Invece, fanno solamente demagogia. Nella loro isteria, infatti, stanno annullando tutte le regole generali che hanno appena inventato, il che è gratificante da vedere. Non se ne rendono conto, ma è divertente vederlo. Alla CNN, per esempio, che ha passato tutto l’anno scorso a dirvi che gli uomini possono rimanere incinta. “Oh, sì, possono”. Improvvisamente hanno riscoperto il significato della parola “donna”.

LAURA COATES, CNN SENIOR LEGAL ANYST: “Perdonatemi, sembra che io stia perdendo la voce, quindi mi sentirete un po’ diversamente, ma sembra essere in linea con il modo in cui le donne stanno perdendo i loro diritti in questo paese. Questa opinione può essere, se vera, ristretta e definita molto semplicemente: le donne non sono viste come uguali agli uomini.”

Le donne stanno perdendo i loro diritti“. Davvero? Quanti studenti dei college d’elite in percentuale sono donne? Quante assunzioni nelle grandi aziende in percentuale sono donne? “Sì, le donne stanno perdendo i loro diritti”. Quante elezioni vengono determinate dal voto dalle donne? Hmm, vediamo, tutte. Bugiardi, e stupidi

E infatti, giusto per tornare alla Costituzione, che è la questione centrale qui, l’aborto non appare lì, né c’è mai stato un diritto all’aborto in questo paese.

Ora, se questo vi dà fastidio, se volete un diritto all’aborto, potete votare per questo al Congresso. Potete approvare un emendamento costituzionale. Se davvero sosteneste la democrazia, questo è ciò che fareste, o chiedereste ai vostri rappresentanti di fare, ma finora nessuno l’ha fatto e infatti ci stiamo muovendo nella direzione opposta.

Joe Biden ha annunciato che la democrazia è stata sospesa.

JOE BIDEN: “Una delle ragioni per cui ho votato contro un certo numero di membri è che si rifiutano di riconoscere che esiste un nono emendamento. Si rifiutano di riconoscere il diritto alla privacy. Voglio dire, ci sono così tanti diritti fondamentali che vengono influenzati da questa cosa, e non sono disposto a lasciarla ai capricci e al pubblico in questo momento.”

Non riesco a ricordare la parola, ma mettiamo insieme la frase, e citiamo “i capricci del pubblico” non contano più. Scusa, amico. Contano eccome. Siamo in democrazia. I nostri capricci contano, così come le nostre convinzioni. Possiamo votare su queste cose perché questo è il nostro sistema. Tu invece sei solo di passaggio. Te ne andrai presto.

Il resto di noi decide come veniamo governati perché siamo un paese che si autogoverna. Siamo gente libera. Mi dispiace.

Tucker Carlson Tonight” è il programma televisivo di punta della rete conservatrice americana Fox News, nemico giurato delle bugie, della superbia, dell’autocompiacimento e del pensiero unico. “Noi facciamo le domande che voi fareste – ed esigiamo delle risposte”. Tucker Carlson è fondatore e caporedattore del “The Daily Caller”, un sito di notizie politiche che ha lanciato nel 2010.


FoxNews.com

Seguici sui Social


Tucker Carlson Tonight” è un talk show americano e programma di attualità condotto dal commentatore paleoconservatore Tucker Carlson. Lo show viene trasmesso in diretta da Washington, D.C., su Fox News Channel alle 8:00 P.M. ET nei giorni feriali. Lo show include tipicamente commenti politici, monologhi, interviste e analisi. Ha debuttato come programma nella lineup di Fox News Channel il 14 novembre del 2016. Nel luglio 2020, “Tucker Carlson Tonight” ha battuto il record di programma con il più alto indice di gradimento nella storia delle notizie via cavo degli Stati Uniti, raccogliendo un’audience media di 4,33 milioni di spettatori.

Tucker Carlson è un conduttore di Fox News. Si è unito alla rete nel 2009 come collaboratore. Sostenitore dell’ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump, si dice anche che abbia influenzato alcune decisioni politiche chiave di Trump stesso. Le sue controverse dichiarazioni su razzismo, immigrazione e femminismo hanno portato al boicottaggio degli inserzionisti contro lo show. Fiero oppositore del progressismo politico, è stato definito un “nazionalista” ed un “paleoconservatore”. È un critico dell’immigrazione. Originariamente sostenitore della politica economica libertaria, ha poi criticato l’ideologia come “controllata dalle banche” ed è diventato un “protezionista”. È anche uno scettico sugli interventi militari all’estero degli Stati Uniti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...