Jonathan Turley: La bozza trapelata sul parere giuridico della Corte Suprema scuote la stessa Corte e Washington

La bozza trapelata sul parere giuridico della Corte Suprema scuote la stessa Corte e Washington

Jonathan Turley è “Shapiro Professor of Public Interest Law” presso la George Washington University ed ha servito come consulente durante il processo di Impeachment al Senato. Ha testimoniato come esperto giuridico alle udienze dell’impeachment di Bill Clinton e di Donald Trump.

Si riporta la traduzione dell’articolo, adattato alla comprensione di un pubblico italiano.

La fuga di una bozza di opinione sul casoDobbs vs. Jackson Women’s Health Organization” ha scosso la Corte Suprema e Washington. La bozza, di 98 pagine, è datata 10 febbraio 2022 ed è stata scritta dal giudice della Corte Suprema, Samuel Alito. Ho scritto due articoli (uno su USA Today e uno su The Hill) su quel parere e sulla vergognosa fuga di notizie che è accaduta all’interno della Corte.

Il parere è sostenuto anche dai giudici Clarence Thomas, Neil Gorsuch, Brett Kavanaugh ed Amy Coney Barrett. Dichiara che i precedenti contenuti nelle sentenze Roe e Casey devono essere annullati. È tempo di ascoltare la Costituzione e di restituire la questione dell’aborto ai rappresentanti eletti dal popolo“.

L’opinione potrà anche cambiare, ma il danno arrecato alla Corte Suprema come istituzione sarà probabilmente duraturo. Questo ha infranto una lunga tradizione della Corte di stretta segretezza ed integrità nella circolazione interna delle bozze sui suoi pareri.

La fuga di notizie è la più grave crisi mai affrontata dal Presidente della Corte, John Roberts, e la più grande violazione della sicurezza nella storia della Corte stessa.

Sebbene delle fughe di notizie siano sempre apparse periodicamente riguardo alle lotte intestine o ai problemi interni alla Corte, non ricordo nulla di questa portata. La stessa sentenza “Roe vs. Wade” era stata oggetto di alcune fughe di notizie. Il Washington Post aveva pubblicato alcune fughe di notizie sulle deliberazioni interne della Corte. Poi c’era stata una rivelazione prematura di informazioni alcune ore prima della pubblicazione ufficiale delle opinioni. Poche ore prima della pubblicazione, si era sparsa la voce sulla presa di posizione della Corte. Tuttavia, tutto ciò impallidisce in confronto al rilascio di una bozza di opinione mesi prima della pubblicazione.

Il Presidente della Corte, John Roberts, ha confermato la legittimità della bozza e l’avvio di un’indagine.

La domanda è come la Corte procederà nell’indagine. Chiunque compia questo atto profondamente immorale avrà probabilmente preso provvedimenti per nascondere le proprie tracce. Sarei sorpreso se si trovasse una traccia cartacea oppure un messaggio di posta elettronica. Tuttavia, chiunque abbia compiuto un atto così sconsiderato può essere stato altrettanto sconsiderato nei mezzi utilizzati per violare le regole interne della Corte.

Se il colpevole sarà un avvocato, la radiazione sembra una certezza. Questa persona può essere un eroe agli occhi di alcuni, ma rimarrà un paria agli occhi di qualsiasi avvocato dedito all’etica professionale. Eppure, la radiazione potrebbe essere l’ultimo dei problemi. Se un sospetto mentisse all’FBI, ci potrebbe essere un’azione penale secondo lo U.S. Code – Titolo 18 § 1001.

Così, il colpevole dovrà decidere fin da subito se aumentare radicalmente i costi potenziali di questo atto. C’è un numero relativamente piccolo di individui con accesso a queste bozze. È probabile che il colpevole possa essere rapidamente trovato assieme ad altri favoreggiatori dagli investigatori. Questo si rivelerà un momento critico, che potrebbe trasformare un atto immorale in un atto criminale.


JonathanTurley.org

Seguici sui Social

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...