COSPIRAZIONE CONTRO TRUMP / Fox News – La gran parte dei media mainstream ha ignorato il rapporto bomba di John Durham

’60 Minutes,’ CNN e MSNBC, hanno prima minimizzato e poi criticato le ultime scoperte fatte dall’inchiesta di John Durham che indaga sulle origini del Russiagate. Don Lemon della CNN aveva definito quella di Durham una ‘teoria della cospirazione’ nel 2019

Nei media mainstream deve essere suonato un campanello d’allarme dopo le nuove accuse emerse dall’indagine di John Durham, secondo la quale il presidente Donald Trump e la sua campagna sarebbero stati spiati.

Il procuratore speciale John Durham ha rilasciato in un documento sabato secondo cui la campagna di Hillary Clinton avesse assunto dei tecnici per “infiltrarsi” nella Trump Tower e nei server della Casa Bianca per stabilire una “narrazione” che collegasse Donald Trump alla Russia. Le nuove scoperte contraddicono vari servizi mediatici di dubbia affidabilità da parte di programmi come “60 Minutes” della CBS.

In un’intervista dell’ottobre 2020, Donald Trump era apparso sul newsmagazine per affrontare l’indagine in corso e parlare della sua affermazione secondo la quale la sua campagna fosse stata spiata. Ma era stato contraddetto dalla conduttrice Lesley Stahl, che aveva insistito su come l’allora presidente stesse diffondendo “informazioni non verificate“.

Non ci sono prove reali“, aveva detto la conduttrice. “Questo è ‘60 Minutes‘. Non possiamo mandare in onda cose che non possiamo verificare”.

INCHIESTA DURHAM: LA CAMPAGNA DELLA CLINTON PAGAVA PER ‘INFILTRARSI’ NELLA TRUMP TOWER E NEI SERVER DELLA CASA BIANCA PER COLLEGARE DONALD TRUMP ALLA RUSSIA

Nel frattempo, l’ex “duo-dinamico” della CNN Don Lemon e Chris Cuomo aveva criticato John Durham e l’amministrazione Trump già nel dicembre 2019 per essere stata irremovibile nel voler scoprire la verità.

Non succederà nulla e passeranno solamente alla prossima teoria del complotto“, aveva detto Don Lemon a Chris Cuomo durante un passaggio di consegne nella conduzione. “Non finirà mai e, indovinate un po’? Le persone che vogliono credere a queste stronzate ci crederanno”.

In un episodio del 2021 di ottobre del “The Rachel Maddow Show” della MSNBC, la conduttrice Rachel Maddow aveva suggerito che l’intenzione dietro gli sforzi dell’indagine di John Durham fosse sempre quella di “direzionare” l’indagine lontano da Donald Trump.

È un boomerang“, aveva detto Rachel Maddow. “Perché è apparentemente un progetto repubblicano e pro-Trump in corso e concertato per cercare di trasformare l’indagine sullo scandalo del Russiagate in una sorta di scandalo stesso”.

Da quando però è arrivato il rapporto bomba di John Durham, gli esperti dei media di sinistra sono rimasti in gran parte silenziosi. Pubblicazioni come il Washington Post ed il New York Times non hanno commissionato alcuna copertura delle ultime accuse fino a lunedì, e nemmeno la CNN.

Gli utenti di Twitter, come l’autore e fumettista Scott Adams, hanno tradotto il blackout dei media interpretandolo come se le reti – ad esempio la CNN – stessero attivamente cercando di evitare di parlare dellapiù importante notizia” di oggigiorno. “Vero o falso: la CNN sta letteralmente tenendo riunioni questa mattina per definire strategie su come NON seguire la notizia più importante di oggi.”


FoxNews.com

Seguici sui Social