Byron York – Un altro scandalo di Biden alla frontiera

Byron York’s Daily Memo – Un altro scandalo di Biden alla frontiera.

Leggi anche: Byron York – La situazione al confine meridionale peggiora sempre di più

Ieri vi abbiamo parlato del programma segreto dell’amministrazione Biden per trasferire migliaia di clandestini – che avevano attraversato illegalmente il confine – all’interno degli Stati Uniti. Particolarmente incriminante è stato il video delle telecamere di sicurezza di un aeroporto di Westchester, New York, che hanno ripreso un aereo pieno di migranti arrivare nel bel mezzo della notte, con i contractors del governo che stavano accompagnato i clandestini che sottolineavano come l’intera faccenda dovesse essere tenuta nascosta.

Leggi anche: Fox News – Un video trapelato mostra dei contractors federali che trasportano di nascosto gli immigrati illegali alla periferia di New York: “Stanno tradendo il popolo americano”

C’è un ulteriore ed importante sviluppo, ed è chi sta attraversando illegalmente il confine tra gli Stati Uniti e il Messico. Per molti anni, la maggior parte degli immigrati illegali che attraversavano il confine sono stati un misto di individui provenienti dal Messico e dai paesi del c.d. “Triangolo del Nord” – cioè Honduras, Guatemala ed El Salvador. All’inizio del 2021, questa composizione è cambiata radicalmente. A partire praticamente dall’inaugurazione di Joe Biden, il numero di immigrati clandestini provenienti da altri paesi, cioè non dal Messico o dal Triangolo del Nord, ha cominciato a salire alle stelle. Ad oggi, nell’ultimo mese, il numero di attraversamenti da parte degli immigrati clandestini provenienti da altri paesi ha addirittura superato quelli provenienti dal Messico e dal Triangolo del Nord.

Un nuovo rapporto di Axios ha riportato alcuni numeri. “Più di 800 persone provenienti dall’India hanno attraversato illegalmente il confine tra Stati Uniti e Messico a Yuma, in Arizona, in dicembre”, secondo Axios. “E per il secondo mese di fila, più di 500 migranti dalla Turchia hanno attraversato El Paso, in Texas”. Nella zona intorno a San Diego, in California, sono arrivati 2.000 immigrati dalla Russia, così come 300 dall’Ucraina. Ci sono stati 15.000 attraversamenti illegali da Cuba e Haiti. Ed ora arrivano i grandi numeri: a dicembre, sempre secondo Axios, “gli agenti della polizia di frontiera hanno arrestato quasi 53.000 migranti dal Brasile, Colombia, Ecuador, Nicaragua e Venezuela“.

Anche gli incidenti preoccupanti al confine abbondano. La settimana scorsa, la Border Patrol ha arrestato cinque uomini siriani che avevano attraversato illegalmente il confine vicino a Hidalgo, in Texas, secondo un rapporto di Bill Melugin di Fox News. In un altro caso, l’Immigration and Customs Enforcement (ICE) “ha ordinato il rilascio di un venezuelano nato in Libano di nome Issam Bazzi, che aveva attraversato a nuoto il Rio Grande fino a Brownsville, in Texas, e poi era stato segnalato come appartenente alla watchlist del terrorismo dell’FBI”, secondo un rapporto del Center for Immigration Studies. (Per gentile concessione dell’amministrazione Biden, Bazzi ora vive nella zona di Detroit).

E guardate questa descrizione della pattuglia di confine di un incidente del mese scorso in California:

Il 12 dicembre 2021, approssimativamente alle 9:33 p.m. PST, un SUV Ford seguito da una berlina Mercedes che viaggiavano assieme si è avvicinato all’area di ispezione al San Ysidro California Port of Entry dal Messico ad alta velocità. Un ufficiale del CBP che conduceva le ispezioni ha sparato circa quattro colpi, colpendo la Mercedes. La Mercedes si è scontrata poi con il SUV Ford, che si era fermato bruscamente. Sia il SUV Ford che la berlina Mercedes contenevano un totale di 18 migranti senza documenti, che erano tutti cittadini provenienti dalla Russia.

I pericoli di questa ondata di attraversamenti illegali sono evidenti. L’amministrazione di Joe Biden esegue controlli minimi sull’identità di coloro che attraversano il confine degli Stati Uniti. Molti di questi migranti loro gettano via i loro documenti d’identità prima di attraversare, nella speranza che non possano così essere rimpatriati nel loro paese d’origine. Ci sono terroristi e tutti i tipi di criminali del mondo, ed ora c’è un modo relativamente facile per entrare negli Stati Uniti senza subire molti controlli.

Cosa sta succedendo qui? “Chiaramente, si sta spargendo la voce in tutto il mondo che se riesci a raggiungere il confine tra Stati Uniti e Messico per attraversarlo illegalmente, specialmente con dei bambini, ti sarà permesso di rimanere negli Stati Uniti a tempo indeterminato, eventualmente di ottenere un permesso di lavoro, ed accedere a vari benefici sociali (persino all’assistenza sanitaria gratuita nel caso della California)”, scrive Jessica Vaughan, direttore degli studi politici al Center for Immigration Studies, che è a favore di maggiori restrizioni sull’immigrazione. “Da quello che dicono le nostre fonti, i migranti provenienti da luoghi lontani come la Russia, l’India ed anche dall’Africa hanno un sacco di soldi per pagarsi il proprio viaggio, e spesso acquistano in proprio i biglietti aerei, non dovendo contare sulle ONG per comprarsi un biglietto dell’autobus. Questa non può essere definita correttamente come una sorta di “crisi umanitaria”, e non è inarrestabile. È puro opportunismo, e continuerà finché le politiche non saranno cambiate“.

La Vaughan sottolinea che tali attraversamenti illegali rappresentano un alto costo per gli Stati Uniti, sia in termini di denaro che di sicurezza. Ed ancora: “Questo continuo afflusso si prende gioco del nostro sistema di immigrazione legale e di coloro che hanno pagato le tasse ed aspettato il proprio turno”.

Ora, mettete assieme questa nuova tendenza con la politica dell’amministrazione Biden di trasferire tranquillamente i clandestini che attraversano il confine all’interno degli Stati Uniti. Senza un controllo sufficiente e con pochi requisiti, il governo degli Stati Uniti sta spostando migliaia di persone in città e paesi in tutta la nazione. Non importa che molti stiano semplicemente cercando una vita migliore e che la maggior parte delle persone non siano dei criminali. Gli Stati Uniti, dall’insediamento di Joe Biden, hanno semplicemente buttato fuori dalla finestra l’applicazione delle leggi sulla sicurezza dei confini. Questo avrà conseguenze per gli anni a venire.


WashingtonExaminer.com

Seguici sui Social


Byron York è il corrispondente politico capo del Washington Examiner e un collaboratore di Fox News. Ha seguito le amministrazioni Bush, Obama, Trump e ora Biden, così come il Congresso ed ogni campagna presidenziale sin dal 2000. È l’autore di “The Vast Left Wing Conspiracy”, un resoconto dell’attivismo liberal nelle elezioni del 2004. Già corrispondente dalla Casa Bianca per il National Review, i suoi scritti sono stati pubblicati sul Wall Street Journal, Washington Post, Atlantic Monthly, Foreign Affairs e New Republic. Laureato all’Università dell’Alabama e all’Università di Chicago, vive a Washington, D.C.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...