Byron York – Dopo un anno disastroso, nessuna correzione di rotta da parte di Joe Biden

Byron York’s Daily Memo – Biden: nessuna correzione di rotta

I fallimenti del primo anno di Joe Biden sono evidenti a tutti. L’inflazione imperversa. Il COVID sta imperversando. Il crimine sta aumentando in alcune grandi città. Il confine tra Stati Uniti e Messico è un disastro. Il ritiro degli americani dall’Afghanistan è stato un disastro. E con tutto ciò, Biden ed il suo Partito Democratico sono ossessionati, soprattutto, dal far passare una legge sulle regole di voto che li aiuterebbe a garantirsi le future elezioni ‘federalizzando’ il sistema di voto secondo linee e principi a loro favorevoli.

Quando Biden si è avvicinato al suo primo anniversario in carica, si è parlato molto di una sorta di “reset” o di “reboot” o di “restart” per la sua amministrazione in difficoltà. Ma sono solo chiacchiere. Mentre mette insieme un nuovo approccio di governo per il suo secondo anno, Joe Biden è ancora Joe Biden. Il suo giudizio è ancora carente. E non ha davvero alcuna intenzione di fare qualcosa diversamente.

Lo ha detto lo stesso Joe Biden alla sua conferenza stampa di mercoledì 19 gennaio. Dopo essersi dichiarato “soddisfatto” delle prestazioni della sua squadra nel primo anno, Biden ha detto: “Ci sono solo tre cose che farò diversamente” nel corso dell’anno. La cosa notevole è che nessuna di queste tre cose è sostanziale. Nessuna prevede infatti che Joe Biden cambi effettivamente rotta rispetto al suo primo fallimentare anno di governo.

Il primo cambiamento che Biden ha elencato è stato: “Uscirò più spesso da questo posto“. Nel corso dell’anno, quindi, viaggerà di più per il paese e parlerà con gli elettori. “Farò il punto su ciò che abbiamo già fatto”, ha detto Biden, e cercherà di usare i suoi risultati per costruire il sostegno per le azioni future.

Il secondo cambiamento di Biden consiste nel cercare “più consigli dagli esperti esterni, dal mondo accademico, agli editoriali, ai think tank“. Ha specificamente menzionato il suo incontro, all’inizio del suo mandato, con gli storici presidenziali, che gli hanno detto che avrebbe avuto l’opportunità di approvare una legislazione così tentacolare che avrebbe cambiato la vita degli americani, come Franklin Delano Roosevelt e Lyndon B. Johnson. È stato un consiglio terribile. Ora Biden ne vuole ancora di più.

Il terzo cambiamento di Biden è che farà molta più campagna elettorale per i Democratici in vista delle elezioni di metà mandato. “Raccoglieremo un sacco di soldi”, ha detto Biden.

Questi sono i tre “grandi” cambiamenti che vuole fare Joe Biden. Notate che nessuno di essi implica un vero e proprio cambiamento. E nessuno esprime questo semplice concetto: “farò un lavoro migliore”.

Ricordate quando alcuni Repubblicani desideravano che il presidente Donald Trump cambiasse, anche solo di un pochino? Che potesse smussare alcuni dei suoi aspetti ruvidi ed essere meno combattivo? La risposta era sempre “No”; Trump è quello che è. Lo stesso vale per Joe Biden. In questa fase della sua vita, non sperate che cambi.


WashingtonExaminer.com

Seguici sui Social


Byron York è il corrispondente politico capo del Washington Examiner e un collaboratore di Fox News. Ha seguito le amministrazioni Bush, Obama, Trump e ora Biden, così come il Congresso ed ogni campagna presidenziale sin dal 2000. È l’autore di “The Vast Left Wing Conspiracy”, un resoconto dell’attivismo liberal nelle elezioni del 2004. Già corrispondente dalla Casa Bianca per il National Review, i suoi scritti sono stati pubblicati sul Wall Street Journal, Washington Post, Atlantic Monthly, Foreign Affairs e New Republic. Laureato all’Università dell’Alabama e all’Università di Chicago, vive a Washington, D.C.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...