Fox News – Biden risponde all’assoluzione di Rittenhouse: “Mi sento arrabbiato e preoccupato”

Joe Biden evita anche di rispondere alla domanda se consideri ancora Kyle Rittenhouse un ‘suprematista bianco’.

Joe Biden venerdì ha risposto commentando il verdetto della giuria che ha dichiarato Kyle Rittenhouse non colpevole, dicendo di essere “arrabbiato e preoccupato” per il risultato ed ha evitato di affrontare la domanda sul fatto se pensi ancora che Kyle Rittenhouse sia un “suprematista bianco“, nello stesso giorno in cui i giurati sono tornati con un verdetto di non colpevolezza per tutti i capi d’accusa nel processo per omicidio dell’adolescente dell’Illinois.

Biden, che dice di non aver assistito al processo, ha parlato brevemente della decisione della giuria.

Le osservazioni di Biden sono arrivate attraverso una dichiarazione formale della Casa Bianca e seguono i commenti che ha fatto all’inizio della giornata, quando ha detto che stava con “ciò che la giuria ha concluso” perché “il sistema della giuria funziona e dobbiamo rispettarlo”.

“Mentre il verdetto di Kenosha lascerà molti americani arrabbiati e preoccupati, me compreso, dobbiamo riconoscere che la giuria ha parlato”, ha detto Biden in una dichiarazione. “Ho corso con la promessa di riunire gli Americani, perché credo che ciò che ci unisce sia molto più grande di ciò che ci divide. So che non guariremo le ferite del nostro paese da un giorno all’altro, ma resto fermo nel mio impegno a fare tutto ciò che è in mio potere per garantire che ogni americano sia trattato allo stesso modo, con equità e dignità, secondo la legge”.

Esorto tutti ad esprimere le proprie opinioni in modo pacifico, coerentemente con lo stato di diritto”, ha aggiunto Biden. “La violenza e la distruzione della proprietà non hanno posto nella nostra democrazia. La Casa Bianca e le autorità federali sono state in contatto con l’ufficio del governatore Evers per prepararsi a qualsiasi evenienza, ho parlato con il governatore questo pomeriggio ed ho offerto sostegno e qualsiasi assistenza sia necessaria per garantire la sicurezza pubblica.”

Joe Biden aveva twittato durante la campagna presidenziale un video incentrato sul suprematismo bianco che includeva anche Rittenhouse.

Alla domanda di venerdì, se fosse rimasto dell’idea che Rittenhouse fosse un “suprematista bianco”, Biden ha rifiutato di rispondere ed invece ha detto solo che si adegua alla conclusione della giuria.

“Guardate, sono d’accordo con quello che la giuria ha concluso”, ha detto Biden. “Il sistema della giuria funziona e noi dobbiamo rispettarlo”.

Durante la sua campagna presidenziale, Biden aveva condiviso un’immagine di Rittenhouse in un video che aveva twittato cercando di collegare l’ex presidente Donald Trump ai suprematisti bianchi.

Dopo il verdetto, il senatore Tom Cotton, Repubblicano dell’Arkansas, ha chiesto a Joe Biden di “scusarsi pubblicamente” con Rittenhouse per la dichiarazione fatta nel 2020.

“Joe Biden deve scusarsi pubblicamente con Kyle Rittenhouse”, ha twittato Cotton.

Kyle Rittenhouse avrebbe affrontato una condanna all’ergastolo se fosse stato dichiarato colpevole e condannato per omicidio intenzionale di primo grado.


FoxNews.com, DailyWire.com

Seguici sui Social