Siamo a 1.000 articoli pubblicati! Scopri i vantaggi del nostro Blog, tutte le sue funzioni e la sua missione

Siamo a 1.000 articoli pubblicati! Scopri i vantaggi del nostro Blog, tutte le sue funzioni e la sua missione.

Lettera ai nostri lettori,

Questa lettera è dedicato per celebrare un nostro importante traguardo, 1.000 tra articoli scritti e tradotti, ma anche a voi follower che continuate a leggerli appassionatamente e a condividerli con i vostri contatti. 

Ci siamo accorti che la visione politica di Destra sull’America nel nostro paese era assolutamente relegata ad un ambiente mediatico di nicchia, sconosciuta ai più, per lo più vittima di pregiudizi odiosi e vulnerabile a qualsiasi tipo di attacco o invettiva. 

Questo blog si è posto come argine, come un “porto sicuro”, dove raccogliere i migliori contributi per cercare, nel nostro piccolo, di riparare a tanto svantaggio. Le fondamenta sono solide, le pareti alte, resisteremo ad ogni tipo di tempesta. Perché l’America come sfondo? È molto lontana, a chi può interessare? Ebbene, per noi è assolutamente fondamentale informare sempre più persone che l’America non è solo il paese da cui promanano ogni sorta di politica progressista ”buona e giusta”, ma che è anche la culla di un solido movimento conservatore e la cui Destra è il modello a cui tutte le Destre europee si sono più o meno ispirate. 

Conoscere quello che accade in America è dunque fondamentale per anticipare quello che avverrà nella nostra società, ed il nostro compito è aiutarvi fornendovi i migliori contributi, argomenti, opinioni e dati per poter essere pronti.

Seguire le vicende di un partito politico americano in particolare, quello Repubblicano, cercare di farlo conoscere, spiegarlo, approfondirlo è certamente una grande responsabilità che ci siamo presi ma che possiamo dire in questi anni di aver portato avanti con onore, onestà, veridicità ed aderenza alla sua realtà. Chi ci legge saprà che quello di cui parliamo noi è il Partito Repubblicano per “come è”, non quello che “dovrebbe essere” o “come lo vediamo noi” o “come lo vorremmo noi”. Aderenza, in una sola parola, alla Realtà. I “nel mulino che vorrei” qui sono banditi.

Siamo principalmente Trumpiani? Sì, perché il Partito Repubblicano è trumpiano, punto. Ma ai nostri critici diciamo: non pensate di liberarvi così facilmente di noi, il Blog resterà anche dopo l’esperienza politica di Donald Trump, che noi giudichiamo ancora non conclusa, e, per fare una citazione colta, “romperà i maroni alla Direzione” ancora a lungo. Quindi è inutile che insistiate.

Il vantaggio di avere un blog per noi rappresenta la possibilità di non dipendere completamente dai social network mainstream (che, visti i tempi che affronta la nostra area politica, non è cosa da poco) e di poter essere più capillari, offerendo la possibilità di condividere i nostri contenuti tramite un semplice link, oltre alla possibilità di offrire contenuti più completi e facilmente accessibili.

Come avrete notato, questo blog non copre tutte le notizie day by day dagli Stati Uniti, preferendo puntare ad offrire una visione d’insieme, che possa agevolare il lettore nella sua scoperta dei principali eventi della politica americana ed avere a disposizione le opinioni più interessanti a riguardo espresse da giornalisti, opinionisti, politici, scrittori, attivisti, etc. dell’America conservatrice. Ovviamente, Ça va sans dire, pesa la selezione delle nostre fonti, che si contraddistingue per un’accurata selezione dei contenuti delle principali testate giornalistiche, d’opinione e di commento, che gli elettori americani di Destra leggono: il nostro lettore potrà sempre avere la certezza di usufruire di un set di fonti assolutamente allineato con la propria visione, senza infingimenti e ipocrisie, cosa che non possiamo che augurarci possiate apprezzare, anche per chi non la pensa come noi: a loro possiamo solo dire che può essere utile e di gran beneficio scoprire ogni tanto come la vede “l’altra parte”.

Ma sicuramente il punto di forza di questo blog non è tanto di italiani che parlano di America, ma di portare gli Americani a parlare agli italiani, ed è sicuramente una missione preziosa che custodiremo gelosamente. La nostra speranza è che grazie ai contenuti che vengono pubblicati, le live e le occasioni di confronto si possa aiutare chi ci segue a leggere l’America attraverso le sue lenti, e non – come troppo spesso accade – leggere l’America attraverso le nostre lenti, una modalità foriera di incomprensioni e di pregiudizi che non aiutano certo a capire.

Essere “di parte” per noi non preclude l’obiettivo di essere seri, informati, completi, puntuali ed affidabili. In un tempo in cui dietro l’“indipendenza”, che garantisce un certo accredito ma dietro cui molto spesso si nascondono ipocrisie, doppiopesismi ed una precisa visione ed agenda politica, anche se portata avanti attraverso profili “light”, noi siamo convinti che rivendicare il proprio spazio e la propria visione sia essenziale. “Indipendenza” non per forza significa “imparzialità”: non bisogna dunque nascondersi dietro ad un dito, ognuno di noi ha la propria visione, ragiona secondo le proprie idee, piacciono o non piacciono certe cose, ed è veramente difficile essere “indipendenti” ed “imparziali” su ogni cosa, in pochi ci riescono, quindi in un momento di forte polarizzazione politica, come è possibile che sempre più persone o progetti si dichiarino tali? Evidentemente sono categorie ormai spogliate per la gran parte del loro significato. Noi riteniamo che non bisogna avere paura delle proprie idee, delle proprie convinzioni e della propria visione del mondo.

Ricordiamo che sul nostro blog www.osservatorerepubblicano.com potrete trovare le varie sezioni organizzate a seconda dei temi che più vi interessano, una pagina interamente dedicata alle elezioni (dove potete avere una visione d’insieme delle principali elezioni dell’anno e trovare tutte le nostre guide al voto), una pagina dove potete riguardare le nostre live e riascoltare le puntate del PodcastAmerican Pie” di Ludovico Seppilli.

Le occasioni di confronto e di dibattito non mancano anche qui, per cui, approfittate – se siete interessati – ad iscrivervi al nostro Gruppo FacebookIl caucus repubblicano italiano” (clicca qui) e al Canale Telegram (clicca qui) per partecipare alle Live Chat del lunedì.

Su cosa possiamo certamente migliorare? Ogni tanto pesa l’esperienza e la conoscenza che abbiamo della realtà Americana, per cui tendiamo a dare per scontate certe cose basilari che, tuttavia, non si può pretendere che la generalità del pubblico abbia a disposizione. Ma grazie i vostri commenti e feedback promettiamo di migliorare sempre di più per facilitare la vostra comprensione. Quindi, non esitate a scrivere nei commenti per chiedere informazioni e, se avete piacere, unitevi alla nostra Chat su Telegram (clicca qui), dove potete porre domande e chiedere delucidazioni direttamente ai membri del nostro Team ed altri appassionati.

Grazie ancora per il vostro sostegno ed  il vostro apprezzamento

Il Team dell’Osservatore Repubblicano


Seguici sui Social