Breitbart News – Tulsi Gabbard celebra la sconfitta di Terry McAuliffe in Virginia: “Questo avvantaggerà tutti”

La democratica moderata ed ex deputata delle Hawaii Tulsi Gabbard ha celebrato la sconfitta di Terry McAuliffe (D) in Virginia martedì sera, salutandola come un rimprovero all’estremismo di sinistra.

“La sconfitta di McAuliffe è una vittoria per tutti gli americani. Perché? Perché è stato un clamoroso rifiuto degli sforzi per dividerci in base alla razza, la spoliazione dei diritti dei genitori, e di leader arroganti e sordi. Questo avvantaggerà tutti”, ha twittato Tulsi Gabbard mercoledì.

Il repubblicano Glenn Youngkin ha ottenuto una clamorosa vittoria E SARà il prossimo governatore della Virginia, sbalordendo gli esperti di elezioni quando ha guadagnato il 50,9% dei voti con un vantaggio di 80.000 voti su McAuliffe.

L’ex rappresentante Tulsi Gabbard (D) è in un’accesa battaglia politica contro l’establishment del Partito Democratico da quando ha corso per la presidenza nel 2020, quando il suo approccio più moderato su varie questioni ha attirato un turbinio di odio da parte della base di Sinistra del partito.

Una faida è persino scoppiata tra la Gabbard e la candidata presidenziale sconfitta Hillary Clinton. L’ex first lady ha detto che la Russia stava schierando un candidato democratico donna per correre come indipendente durante un’apparizione sul podcastCampaign HQ“. Anche se la Clinton non aveva menzionato la Gabbard per nome, l’allusione era chiara.

“Penso che abbiano messo gli occhi su qualcuno che è attualmente nelle primarie democratiche e la stanno preparando per essere un candidato indipendente. Lei è la favorita dei russi“, aveva detto la Clinton. “Hanno raccolto un mucchio di siti e bot ed altri modi di sostenerla”.

“Questo supponendo che Jill Stein ci rinunci, cosa che potrebbe non fare perché anche lei è una risorsa russa. Sì, è una risorsa russa – voglio dire, totalmente”, aveva poi proseguito la Clinton. “Sanno che non possono vincere senza un candidato indipendente. Quindi non so chi sarà, ma vi garantisco che avranno una vigorosa sfida da parte di candidati indipendenti negli stati chiave di cui hanno più bisogno”.

La Gabbard è subito andata su Twitter per accusare la Clinton di essere “la regina dei guerrafondai“.

“Grande! Grazie [Hillary Clinton]”, aveva detto la Gabbard. “Tu, la regina dei guerrafondai, incarnazione della corruzione e personificazione del marcio che ha ammalato il Partito Democratico per così tanto tempo, sei finalmente sbucata da dietro le quinte”.

Dal giorno in cui ho annunciato la mia candidatura, c’è stata una campagna concertata per distruggere la mia reputazione. Ci siamo chiesti chi ci fosse dietro e perché”, aveva continuato. “Ora lo sappiamo – siete sempre stati voi, attraverso i vostri procuratori e potenti alleati nei media aziendali e nella macchina da guerra, spaventati dalla minaccia che rappresento”.

Dopo aver chiuso la sua campagna nel marzo 2020, Tulsi Gabbard alla fine ha appoggiato Joe Biden per la presidenza.

“È chiaro che gli elettori delle primarie democratiche hanno scelto, il vicepresidente Joe Biden, per essere la persona che affronterà il presidente Trump nelle elezioni generali”, ha detto. “Sono fiduciosa che egli guiderà il nostro paese, guidato dallo spirito di aloha, rispetto e compassione, e quindi aiuterà a guarire la divisione che ha lacerato il nostro paese”.

Tulsi Gabbard, tuttavia, ha cambiato tono proprio il mese scorso, quando ha detto a Jennine Pirro di Fox News che l’amministrazione Biden ha mentito al popolo americano sulla pandemia e sulla debacle dell’Afghanistan.

“La fede e la fiducia che il popolo americano deve avere nei nostri leader sta calando ogni giorno”, ha detto la Gabbard. “Il segretario del Dipartimento della Sicurezza Nazionale ha recentemente detto al Congresso che i nostri confini sono sicuri. Questo è quello che ha detto, questo tipo di bugia sfacciata, sia che abbia a che fare con questioni interne o con questioni di politica estera”.


BreitbartNews.com

Seguici sui Social