Sean Hannity: Le vittorie repubblicane in Virginia sono “solo il primo passo” per sconfiggere il socialismo

I repubblicani devono concentrarsi ora sull’essere un partito che risponde alle esigenze degli uomini e delle donne che lavorano, dice Hannity.

Il conduttore di Fox News Sean Hannity ha esortato i Repubblicani a prendere appunti dalla vittoria di martedì in Virginia, definendola solo il “primo passo” per sconfiggere l’agenda socialista e radicale nelle elezioni di midterm del 2022 e oltre.

“Non facciamo il passo più lungo della gamba”, ha detto il conduttore di “Hannity” agli spettatori mercoledì. “Quello che è successo in Virginiaè solo il primo passo. Non possiamo dimenticare i socialisti-radicali del Green New Deal, sono ancora in carica e non hanno rinunciato all’ideologia radicale”, ha avvertito.

Hannity ha detto che mentre i Repubblicani devono riunirsi contro le politiche socialiste che minacciano di distruggere la democrazia, “devono anche concentrarsi ora sull’essere un partito che risponde ai bisogni degli uomini e delle donne che lavorano.

“Se vogliamo salvare questa grande repubblica, i Repubblicani devono parlare a voce alta e con orgoglio, difendere e combattere per la libertà, la libertà, il governo limitato, il capitalismo, la nostra grande Costituzione e sì, questo include la nostra Carta dei diritti“, ha detto.

“I Repubblicani devono essere il partito delle tasse più basse, del governo limitato, della minore burocrazia governativa. Abbiamo visto cosa succede una volta che abbiamo l’indipendenza energetica… devono essere il partito dell’indipendenza energetica. Devono essere, lo abbiamo imparato in Virginia, il partito che offre ai genitori una possibilità di scelta alternativa alle scuole pubbliche che sono in fallimento. Devono spiegare come le soluzioni di libero mercato per l’assistenza sanitaria che proteggono i poveri, gli anziani e le persone con condizioni preesistenti funzionino molto meglio rispetto a qualsiasi programma governativo calato dall’alto”.

I Repubblicani devono essere il partito della legge e dell’ordine“, ha continuato. “Se vuoi perseguire la felicità, devi essere sicuro e protetto. Dovrebbero essere il partito della legge e dell’ordine. Dovrebbero essere il partito dei confini sicuri, non dell’illegalità come stiamo vedendo ora. Dovrebbero essere il partito dei principi dell’America First. Sì, va bene. Ogni altro paese mette il proprio paese davanti a tutti gli altri e dovremmo farlo anche noi”.

Se i Repubblicani si riuniranno dietro questi principi, ha detto Hannity, il partito “avranno la possibilità di riprendersi la Camera, riprendersi il Senato e sì, nel 2024, anche la Casa Bianca, e poi potremo rimettere il paese di nuovo in pista”.


FoxNews.com

Seguici sui Social


Hannity” è un programma televisivo americano di conversazione politica in onda su Fox News e condotto da Sean Hannity. Gli episodi vanno in onda in diretta alle 21:00 dal lunedì al giovedì, mentre gli episodi che vanno in onda il venerdì vengono pre-registrati. Lo show si concentra sullo sviluppo degli eventi del giorno con lunghi monologhi, analisi politiche e analisi legali. Lo show fa parte del palinsesto di Fox News dal 12 gennaio 2009, ed è il numero uno delle trasmissioni di notizie via cavo nella sua fascia oraria.

Sean Hannity è un conduttore di talk show americano e commentatore politico conservatore. È il conduttore del “Sean Hannity Show”, un talk show radiofonico diffuso a livello nazionale, oltre a condurre il programma di attualità politica “Hannity”, su Fox News, dal 2009. Ha ricevuto diversi premi e riconoscimenti, tra cui una laurea honoris causa dalla Liberty University. Ha scritto tre libri best-seller. Hannity viene detestato dai politici e attivisti della Sinistra, che spesso lo accusano di divulgare “teorie del complotto”, come le affermazioni secondo cui l’allora presidente Barack Obama non fosse legittimamente cittadino degli Stati Uniti e le presunte falsità sulle non buone condizioni di salute di Hillary Clinton. Hannity è stato un primo sostenitore di Donald Trump nelle elezioni presidenziali del 2016 e gli è stato molto vicino durante tutta la presidenza. Secondo Forbes, nel 2018 Hannity era diventato uno dei conduttori più seguiti nei notiziari via cavo e più ascoltati nei talk radio.