Daily Wire – “Un messaggio a tutto il paese”: l’elezione del governatore del New Jersey Testa-a-Testa con un’affluenza esplosiva per il GOP

“Un messaggio a tutto il paese”: l’elezione del governatore del New Jersey Testa-a-Testa con un’affluenza esplosiva per il GOP.

Dall’elezione del governatore del New Jersey non è emerso un chiaro vincitore nella notte delle elezioni di martedì, con i candidati principali separati da un margine sottile come un rasoio, mentre i conteggi dei voti continuano ad arrivare.

Una corsa serrata è già una vittoria per i Repubblicani dopo che il candidato del GOP Jack Ciattarelli ha chiaramente superato le aspettative, con un’affluenza repubblicana in piena espansione nel Garden State. Il Democratico uscente Phil Murphy era ampiamente favorito, e si prevedeva per lui una facile vittoria nell’Election Day. Con circa l’88% dei voti scrutinati mercoledì mattina, Ciattarelli segnava un vantaggio su Murphy di poco più di 1.000 voti. Come riportato da POLITICO:

Il governatore democratico del New Jersey Phil Murphy e lo sfidante repubblicano Jack Ciattarelli sono rimasti bloccati in una battaglia testa a testa all’inizio di mercoledì, con dei risultati troppo vicini per poter chiamare la vittoria che i Democratici erano stati a lungo sicuri di avere.

Le roccaforti repubblicane su cui Ciattarelli contava – specialmente la Contea di Ocean, la più grande contea portatrice di voti per il GOP nello stato – hanno visto un’affluenza massiccia, mentre l’affluenza alle urne è apparsa più debole nelle aree urbane e fortemente democratiche dello stato.

I Democratici vantano più di un milione di elettori registrati rispetto ai Repubblicani nello stato. Tuttavia, l’affluenza massiccia nelle roccaforti del GOP ha sostenuto i numeri di Ciattarelli, mantenendolo competitivo e, potenzialmente, consegnandogli una vittoria. Il candidato del GOP è apparso molto più fiducioso delle sue possibilità rispetto a Murphy, quando ognuno di loro ha fatto delle osservazioni in mezzo al testa a testa di martedì sera.

Abbiamo mandato un messaggio a tutto il paese“, ha detto Ciattarelli ai sostenitori nel suo quartier generale della notte elettorale a Bridgewater, dichiarando già una parziale vittoria dopo aver superato ogni sondaggio d’opinione condotto durante la corsa, secondo il New York Times. “Ma questo è ciò che amo di questo stato, se si studia la sua storia: Ogni volta che è andato troppo fuori strada, la gente di questo stato lo ha spinto, tirato e pungolato per riportarlo dove doveva andare”.

Le osservazioni di Murphy sono apparse molto più lugubri rispetto al suo sfidante del GOP.

“Siamo tutti dispiaciuti che questa notte non abbia potuto ancora essere la celebrazione che volevamo”, ha detto Murphy, parlando dal suo quartier generale di Asbury Park. “Ma come ho detto: Quando ogni voto sarà contato – e ogni voto sarà contato – speriamo di avere di nuovo la vittoria”.

Nonostante i Democratici abbiano un vantaggio dominante tra gli elettori registrati nel New Jersey, lo stato è rimasto competitivo negli ultimi decenni, poiché gli elettori hanno mostrato una preferenza per i governatori del partito che si oppone a quello alla Casa Bianca.

L’exploit sorprendente di Ciattarelli accompagna una vittoria totale del GOP sui Democratici in Virginia, dove i Repubblicani hanno vinto tutte e tre le gare a livello statale per il governatore, il vice governatore e il procuratore generale e sembrano poter prendere il controllo anche della Camera della Virginia dopo le elezioni di martedì. L’exploit del GOP è un segnale d’avvertimento per i Democratici ad un anno delle elezioni di metà mandato del 2022, dove i Repubblicani mirano a riprendere il controllo del Congresso.

Joe Biden ha dovuto lottare di recente contro il suo scarso indice di approvazione, dato che la visione degli Americani del suo lavoro si è rapidamente inacidita da quando è entrato in carica a gennaio. Come The Daily Wire ha riportato il mese scorso:

L’indice di approvazione del presidente Joe Biden è crollato a meno di un anno dalla sua presidenza, mentre la sua amministrazione lotta per gestire molteplici crisi.

L’approvazione di Biden è sotto di 15 punti, secondo un sondaggio della Quinnipiac University pubblicato mercoledì. Il sondaggio, con un margine di errore di 2,7 punti, si basa su un campione di 1.326 adulti statunitensi effettuato dal 1 al 4 ottobre.


DailyWire.com

Seguici sui Social