DailyWire – DeSantis si muove per fermare Biden dall’inondare la Florida di stranieri illegali

DeSantis si muove per fermare Biden dall’inondare la Florida di stranieri illegali.

Il governatore della Florida Ron DeSantis martedì ha annunciato nuove azioni che la sua amministrazione sta prendendo per fermare il democratico Joe Biden dall’inondare lo stato di stranieri illegali per effetto della crisi migratoria che Biden stesso ha creato al confine tra Stati Uniti e Messico.

L’ufficio di DeSantis ha annunciato le seguenti tre azioni in una dichiarazione:

  • In primo luogo, il governatore DeSantis ha emesso l’ordine esecutivo 21-223 per proibire a tutte le agenzie del governo statale sotto il controllo del governatore di facilitare l’immigrazione illegale in Florida, a meno che non sia altrimenti richiesto dalla legge federale o statale, e di richiedere la raccolta di informazioni dai funzionari statali sulla portata e sui costi dell’immigrazione illegale in Florida.
  • In secondo luogo, il governatore DeSantis ha annunciato la nomina di Larry Keefe, ex procuratore degli Stati Uniti per il distretto settentrionale della Florida, come responsabile della sicurezza pubblica per garantire che le azioni indicate dall’ordine esecutivo vengano eseguite.
  • Infine, il governatore DeSantis ed la procuratrice generale Ashley Moody hanno annunciato che la Florida ha intentato una causa contro l’amministrazione Biden contestando la sua politica del c.d. “catch and release” (cioè l’arresto dei migranti al confine ed il loro successivo rilascio in attesa dell’espletamento delle procedure di rilascio del permesso o di espulsione, n.d.r.).

DeSantis ha precedentemente fatto pressione sull’amministrazione Biden perché fornisca completa trasparenza sui collocamenti degli stranieri illegali nello stato, ma l’amministrazione ha rifiutato di rispondere.

“Anche se il presidente Biden è in carica solo da 251 giorni, il numero delle intercettazioni al confine sud-ovest è salito alle stelle, da 78.000 nel gennaio 2021 a più di 212.000 nel luglio 2021. L’aumento del 171% è allarmante ed è il più alto da più di 20 anni”, viene riportato nella dichiarazione. “Inoltre, il numero di stranieri illegali che sono stati arrestati e successivamente rilasciati dalle pattuglie di frontiera nel solo mese di luglio è stato un impressionante 60.607, un enorme aumento rispetto ai 1.324 di questa categoria che sono stati rilasciati a gennaio. Al contrario, nell’ultimo mese dell’amministrazione Trump, solo 17 stranieri in questa categoria erano stati rilasciati“.

DeSantis ha detto in una conferenza stampa: “Non prenderemo parte a questa illegalità, non l’abbiamo mai fatto per quanto ne so, ma stiamo lasciando il segno, sappiamo che questa è una linea rossa assoluta, non lo faremo mai. E l’ordine proibisce alle nostre agenzie di fornire assistenza ai federali o a qualsiasi altra entità per il trasporto di persone che sono qui illegalmente in Florida, entrate dal confine sud-ovest”.

DeSantis ha poi detto che la crisi al confine di Biden è stato “uno dei più grandi fallimenti del governo federale che io abbia mai visto nel corso della mia vita, ed è una scelta intenzionale, stanno scegliendo il fallimento abbracciando cattive politiche”.

Le citazioni di altre figure degne di nota alla conferenza stampa includono:

  • La procuratrice generale Ashley Moody: “Lo sfacciato disprezzo dell’amministrazione Biden per la legge federale sull’immigrazione sta mettendo in pericolo la sicurezza del nostro stato e della nazione, inoltre, tutto questo ha un costo per i contribuenti della Florida. La politica lassista di Biden sui confini è un invito aperto a pericolosi criminali, trafficanti di esseri umani e di droga ad entrare negli Stati Uniti – creando una crisi al confine meridionale come non abbiamo mai vista prima. Poiché Biden non richiede a coloro che attraversano il confine di passare attraverso i canali legalmente previsti, essi stanno entrando nel nostro paese senza essere adeguatamente processati. Il governo federale non può semplicemente ignorare le leggi federali perché non è d’accordo politicamente su queste. L’amministrazione Biden deve attuare la politica sull’immigrazione richiesta dalla legge federale e noi chiediamo alla Corte Suprema di agire rapidamente per ridurre il danno causato dall’inazione di Biden”.
  • Larry Keefe, responsabile della sicurezza pubblica: “Come ex procuratore degli Stati Uniti, ho visto stranieri illegali che venivano deportati e che poi ritornavano, e poi venivano nuovamente deportati e tornavano di nuovo, in un ciclo senza fine. Gli stati, inclusa la Florida, sopportano il peso di questo ciclo. Nelle prossime settimane e mesi, le nostre agenzie statali affronteranno l’impatto che l’immigrazione illegale ha avuto nel nostro stato. Voglio ringraziare il governatore DeSantis per avermi incaricato di dirigere questi sforzi”.

DailyWire.com

Seguici sui Social