Fox News – Sondaggio. L’approvazione di Biden continua a scivolare sulla scia del ritiro dall’Afghanistan e l’impennata del COVID-19

I numeri dei sondaggio di Biden rimangono bassi nelle rilevazioni che seguono il turbolento ritiro dall’Afghanistan ed il picco del COVID-19 alimentato dalla variante Delta

Il consenso di Joe Biden tra gli americani continua a scivolare, secondo un nuovo sondaggio nazionale pubblicato martedì.

Di fronte alla raffica di critiche bipartisan che dura ormai da un mese sulla sua gestione del turbolento ritiro degli Stati Uniti dall’Afghanistan, e con l’aumento dei nuovi casi di COVID-19 a causa della diffusione in tutto il paese questa estate della variante Delta altamente contagiosa, il rating di approvazione si trova ora al 42% mentre la disapprovazione è al 50% in un sondaggio della Quinnipiac University condotto tra il 10 e il 13 settembre.

Questo è un calo significativo rispetto al precedente sondaggio nazionale sempre di Quinnipiac all’inizio di agosto, quando Biden era al 46% di approvazione e al 43% di disapprovazione. Ed è la prima volta che l’indice di gradimento di Biden sende in territorio negativo anche nei sondaggi di Quinnipiac dall’inizio della sua amministrazione a gennaio.

L’indice di approvazione ha oscillato tra i valori bassi e medi nella fascia 50-59% durante i suoi primi sei mesi alla Casa Bianca. Ma i numeri di Biden hanno iniziato a scivolare il mese scorso, quando la crisi in Afghanistan ha dominato la copertura dei media e gli obblighi di portare le mascherine hanno cominciato a ritornare in alcune zone del paese con l’aumento dei casi di Coronavirus.

Joe Biden si trova ora 45% a 50% tra approvazione e disapprovazione nella media degli ultimi sondaggi compilati da RealClearPolitics, e al 46% vs. 49% nella media del sito di sondaggi ed analisi FiveThirtyEight.

“Se c’è mai stata una luna di miele per il presidente Biden, è chiaramente finita. Questo è, con poche eccezioni, un sondaggio pieno di preoccupanti negatività… dall’approvazione generale del lavoro, alla politica estera, all’economia”, ha evidenziato Tim Malloy, analista di sondaggi della Quinnipiac University.

Quasi sette intervistati su dieci nel sondaggio hanno detto che il ritiro era la cosa giusta da fare per porre fine alla guerra in Afghanistan, e una maggioranza (54% a 41%) ha detto di approvare la decisione di Biden di ritirare tutte le truppe statunitensi dalla nazione dell’Asia centrale dilaniata dalla guerra – ponendo così fine alla più lunga guerra dell’America. Ma con un margine del 65% a 31%, gli americani hanno detto di disapprovare il modo in cui Biden ha gestito il ritiro rocambolesco e l’evacuazione del personale americano e degli alleati afgani.

Biden è stato quindi messo alla gogna per la gestione degli sforzi di evacuazione frettolosamente organizzati in Afghanistan. Mentre ha ripetutamente definito il ritiro e l’evacuazione “un successo” – gli Stati Uniti hanno trasportato circa 120.000 persone, compresi più di 5.500 americani, dopo la caduta di Kabul da parte delle forze talebane dall’inizio di agosto fino alla fine del mese scorso – è stato accusato dai Repubblicani e da alcuni Democratici di aver sottovalutato la rapida riconquista del paese da parte dei Talebani e di aver sopravvalutato la forza del governo e dell’esercito afgano, ora collassati nonostante il sostegno degli Stati Uniti.

L’approvazione di Biden sulla gestione della politica estera si trova ora al 34% vs. 59%, e la gestione dei suoi doveri come Comandante-In-Capo dell’esercito degli Stati Uniti è anch’essa sotto terra, 40% vs. 55%.

Biden aveva messo in mostra la sua presunta abilità in politica estera e la sua competenza nel gestire un’amministrazione quando ha sfidato l’ex presidente Donald Trump nelle elezioni del 2020. Ma mentre l’uscita difficile dall’Afghanistan è un fattore importante nel crollo del suo indice di gradimento, non è l’unica questione che sta alimentando la caduta.

Una delle questioni che hanno portato Biden alla Casa Bianca è stato il Coronavirus, la peggiore pandemia che ha colpito il mondo in questo secolo. Biden aveva promesso di fare quello che Trump sembrava non essere riuscito a fare – tenere sotto controllo i contagi di COVID-19, riportare un senso di normalità agli americani e rilanciare un’economia che era stata duramente colpita dalla pandemia.

Ma l’impennata del COVID-19 di fine estate dovuta alla variante Delta è un altro colpo per lui. L’approvazione di Biden sulla gestione della crisi del COVID-19 è ora al 48%, con la disapprovazione al 49%. L’approvazione di Biden sulla stessa questione nei sondaggi Quinnipiac era al 65% vs. 30% a maggio e al 53% vs. 40% all’inizio del mese scorso.

Su un’altra questione chiave – l’economiaBiden si trova in negativo (42% vs. 52%), in calo dal 43% e 48% all’inizio di agosto ed un positivo 48% a 43% a maggio.

La Quinnipiac University ha intervistato 1.210 adulti in tutta la nazione nel suo sondaggio. L’errore di campionamento complessivo del sondaggio è più o meno 2,8 punti percentuali.


FoxNews.com

Seguici sui Social