The Federalist – Nuovi dettagli su Fauci ed il finanziamento alla ricerca cinese sul Gain-Of-Function danno ragione a Rand Paul

Nuovi dettagli da The Intercept offrono un’ulteriore rivendicazione dell’accusa mossa dal senatore Rand Paul secondo cui il direttore del NIAID Anthony Fauci abbia finanziato la ricerca “gain-of-function” oltreoceano.

Nuovi dettagli che emergono intorno all’approvazione della sovvenzione del Dr. Anthony Fauci del National Institute of Allergy and Infectious Diseases (NIAID) per esperimenti ad alto rischio condotti all’estero contraddicono le ripetute negazioni fatte sotto giuramento dal direttore dell’agenzia sul fatto che il NIAID abbia finanziato la ricerca sul “gain-of-function“.

Lunedì, l’Intercept ha riportato i risultati di 900 pagine di materiale ottenuto da una causa basata sul Freedom of Information Act (FOIA) che dettaglia il lavoro della EcoHealth Alliance, una non-profit con sede a New York, con il National Institutes of Health (NIH). La carrellata di documenti, secondo l’Intercept, rivela nuove specifiche di un paio di proposte di sovvenzione che avrebbero ricevuto fondi pubblici da parte del NIAID di Fauci.

Mentre l’esistenza della prima sovvenzione assegnata alla EcoHealth Alliance, “Understanding the Risk of Bat Coronavirus Emergence“, era già stata segnalata ed utilizzata per sfidare il dottor Fauci sul finanziamento del NIAID per la ricerca sul guadagno di funzione, i documenti del The Intercept hanno ampliato la portata pubblica della ricerca condotta a Wuhan ben oltre i pipistrelli. La sovvenzione annuale di circa 600.000 dollari è durata dal 2014 al 2019. Per i primi tre anni della sovvenzione, i finanziamenti per la ricerca “gain-of-function” – in cui gli scienziati estraggono i virus dall’animale selvatico e li modificano geneticamente per infettare gli esseri umani per poter studiare potenziali terapie come i vaccini – sono stati vietati.

Richard Ebright, un biologo molecolare della Rutgers University, ha spiegato a The Intercept: “i virus che hanno costruito sono stati testati sulla loro capacità di infettare i topi che sono stati geneticamente modificati per mostrare recettori di tipo umano sulle loro cellule”. C’erano anche due diversi tipi di nuovi coronavirus, ha detto Ebright, che i documenti hanno dimostrato potessero infettare dei topi geneticamente modificati. “Mentre stavano lavorando sul coronavirus legato alla SARS, stavano portando avanti un progetto parallelo allo stesso tempo sul coronavirus [della sindrome respiratoria del Medio Oriente]”.

Gli studi sul coronavirus del pipistrello sostenuti con i dollari dei contribuenti attraverso EcoHealth, in un apparente sforzo per aggirare la moratoria degli Stati Uniti sulla ricerca sul gain-of-function, hanno iniziato a fare notizia all’inizio di quest’anno, mentre la pandemia si è avviata al tramonto sull’onda della campagna vaccinale. La ricerca condotta a Wuhan, il sito del primo focolaio di COVID-19, ha a lungo attirato l’attenzione come probabile punto di origine del virus che ha infettato più di 220 milioni di persone in tutto il mondo – una teoria dapprima bollata come “cospirazione” dall’establishment politico fino a questa estate.

A maggio, il senatore repubblicano del Kentucky Rand Paul ha sfidato il dottor Fauci sulla questione davanti al Comitato del Senato per la salute, l’istruzione, il lavoro e le pensioni.

“La ricerca gain-of-function, come lei sa, consiste nel potenziare i virus naturali presenti negli animali per infettare l’uomo“, ha detto Paul. “Per arrivare alla verità, il governo degli Stati Uniti dovrebbe ammettere che il Wuhan Virology Institute stava facendo esperimenti per migliorare la capacità del coronavirus nell’infettare gli esseri umani“.

Il dottor Fauci, che guida il NIAID dal 1984, ha negato con enfasi l’accusa mossa da Paul.

“Senatore Paul, con tutto il rispetto, lei è del tutto, interamente e completamente scorretto“, ha detto Fauci. “Il NIH non ha mai finanziato e non finanzia neanche ora la ricerca sul guadagno di funzione nell’Istituto di virologia di Wuhan”.

I due hanno litigato di nuovo sulla questione due mesi dopo, dove Fauci ha ripetutamente negato che il governo degli Stati Uniti abbia finanziato la ricerca sul gain-of-function sotto il suo controllo.

“Dr. Fauci, come lei sa, è un crimine mentire al Congresso“, ha detto Paul, e ha pressato il direttore del NIAID per sapere se il dottor Fauci avrebbe ritrattato le dichiarazioni di maggio negando il coinvolgimento con la ricerca sul gain-of-function.

“Senatore Paul, lei non sa di cosa sta parlando, francamente, e voglio dirlo ufficialmente. Lei non sa di cosa sta parlando”, ha detto un visibilmente frustrato Dr. Fauci abituato alle domande da cheerleader della stampa amica.

I repubblicani di spicco a Capitol Hill, dal senatore del Tennessee Marsha Blackburn al senatore del Missouri Josh Hawley, hanno iniziato a chiedere le dimissioni del dottor Fauci nelle settimane dopo il primo scambio con il senatore Paul, quando le e-mail del direttore del NIAID sono diventate pubbliche mostrando che Fauci ha cercato aggressivamente di sopprimere le teorie sull’origine del COVID-19 che vedevano una possibile fuoriuscita dal laboratorio di Wuhan.

Fauci ha mantenuto la sua popolarità tra i Democratici e alla Casa Bianca grazie ad un stuolo di stampa a lui amica, messo in piedi per fabbricare un falso consenso secondo cui tutti i funzionari della sanità pubblica abbraccino la strategia delle chiusure-senza-fine.

Quando le e-mail di Fauci sono diventate pubbliche, la prima intervista del medico-politico è stata rilasciata alla MSNBC, dove è stato ricoperto di elogi da Nicolle Wallace.

“Ho letto le sue e-mail che sono state rilasciate”, ha detto la Wallace, sottolineando che Fauci abbia superato un “test che pochi di noi passerebbero” dove “il vero marchio di qualcuno è se sembra buono anche quando le loro e-mail personali vengono fuori”.

Il medico esperto di comunicazione mediatica ha quindi ripetuto la sua consueta routine di apparizioni trionfali sui media a lui amici, subito dopo l’ultima segnalazione scandalistica di martedì. Fauci è andato infatti da Jim Sciutto della CNN per lamentarsi della nazione che va avanti lo stesso nonostante i suoi divieti e delle bordate che gli spara il governatore repubblicano della Florida Ron DeSantis.


TheFederalist.com

Seguici sui Social