Washington Examiner – L’economia è ben al di sotto delle aspettative con soli 235.000 posti di lavoro aggiunti in agosto nel mezzo dell’impennata della variante Delta

L’economia americana è andata ben al di sotto delle previsioni e ha aggiunto solo 235.000 nuovi posti di lavoro ad agosto, mentre la variante Delta del COVID-19 si diffonde.

Gli economisti avevano previsto che ci sarebbero stati 750.000 posti di lavoro in più.
Il tasso di disoccupazione è sceso al 5,2% nonostante la debole crescita dei posti di lavoro, ha riferito venerdì il Bureau of Labor Statistics.

Il rapporto di venerdì si aggiunge alle preoccupazioni per l’economia degli Stati Uniti che cerca di uscire dagli effetti persistenti della pandemia COVID-19. L’economia è ancora lontana da dove era prima della crisi sanitaria, quando il tasso di disoccupazione si aggirava intorno al 3,5% e milioni di persone erano occupate molto più di adesso.

“Avere i numeri di oggi, 235.000, è davvero sorprendente, questo è molto al di sotto delle aspettative“, ha detto l’ex segretario del lavoro Elaine Chao durante una telefonata con il Washington Examiner.

Chao, che ha guidato il dipartimento dal 2017 al 2021, ha sottolineato che, come la variante Delta è aumentata nell’ultimo mese, la fiducia dei consumatori e dei lavoratori che sono tornati a lavorare è diminuita. Ha anche notato che l’impatto potrebbe essere visto nel settore dei viaggi, laddove i viaggi d’affari sono stati al di sotto rispetto alle stime di appena un paio di mesi fa.

La crescita dei posti di lavoro nell’industria del tempo libero e dell’ospitalità si è arrestata ad agosto, poiché le famiglie hanno rinunciato alle uscite fuori casa a causa del virus.

Ci sono anche carenze di manodopera in tutto il paese, con alcuni datori di lavoro, soprattutto quelli nel settore del tempo libero e dell’ospitalità, che riferiscono di avere problemi a trovare e mantenere i dipendenti. Per attirare i lavoratori, alcune aziende hanno dovuto aumentare i salari e offrire altri incentivi come i bonus per l’assunzione.

Allo stesso tempo, l’economia sta affrontando l’aumento dell’inflazione, che è stata molto più alta di quanto gli economisti della Federal Reserve e dell’amministrazione Biden avevano previsto.

I prezzi al consumo sono aumentati del 5,4% nell’anno di riferimento, conclusosi a luglio, secondo l’ultimo rapporto del Dipartimento del Lavoro. La cifra era leggermente al di sopra delle aspettative, ma meno marcata rispetto agli enormi aumenti dei prezzi visti nei mesi precedenti.

Il sentimento dei consumatori ha inoltre subito un duro colpo a causa della variante Delta, scendendo al livello più basso mai visto in un decennio, secondo l’Università del Michigan. Il declino da luglio ad agosto ha segnato il terzo crollo più forte dopo l’aprile dell’anno scorso, quando era sceso del 19,4%, e durante la recessione del 2008, quando era sceso del 18,1% nell’ottobre di quell’anno.

Il rapporto sui posti di lavoro di venerdì è l’ultimo prima che il programma esteso di sussidi di disoccupazione federale, che fornisce 300 dollari a settimana in aggiunta al finanziamento statale, finisca. Poco più della metà degli stati ha terminato il programma in anticipo, ma gli stati più popolosi come New York e la California non l’hanno ancora fatto, ed alcuni economisti pensano anche che l’estensione del programma abbia frenato l’economia.


WashingtonExaminer.com

Seguici sui Social

Un pensiero su “Washington Examiner – L’economia è ben al di sotto delle aspettative con soli 235.000 posti di lavoro aggiunti in agosto nel mezzo dell’impennata della variante Delta

I commenti sono chiusi.