Sean Hannity incalza Biden sull’Afghanistan: Non abbiamo un presidente apparentemente consapevole e capace di governare

Hannity ha accusato Biden di essere “disperso in azione”.

Sei giorni dopo che i militanti talebani hanno preso il controllo dell’Afghanistan, le condizioni sul terreno sembrano tristi, ha detto il conduttore di Fox News Sean Hannity ai suoi spettatori venerdì, dicendo che il suo “cuore è turbato” mentre i colleghi americani e gli alleati afgani rimangono intrappolati dietro le linee nemiche.

Quasi due dozzine di diplomatici statunitensi avevano avvertito il Segretario di Stato Antony Blinken a luglio che il paese sarebbe potuto cadere in mano ai Talebani, secondo una nota riportata per la prima volta dal Wall Street Journal.

L’amministrazione Bidenha ignorato quel terribile avvertimento“, ha detto il conduttore di “Hannity“, e come risultato, “migliaia di americani, decine di migliaia di nostri alleati afgani sono in estremo pericolo”.

Hannity ha accusato Biden di essere stato assente e “disperso in azione“. “Ha ignorato ogni chiaro avvertimento che tutto questo stava per accadere”.

Hannity ha anche criticato le osservazioni che Biden ha fatto durante il briefing con la stampa di venerdì, chiamando le dichiarazioni del presidente “vere e proprie bugie“.

“[Biden] chiaramente non ha una bussola morale ed è un avvizzito guscio decrepito di essere umano che mette le sue priorità, ovviamente al di sopra di quelle dei compagni americani all’estero”, ha continuato.

Hannity ha anche commentato la copertura mediatica del ritiro di Biden dall’Afghanistan, e come i media, una volta amichevoli, abbiano cambiato la loro sintonia verso di lui. “È così triste che anche gli amici di Joe nei media liberal non possono e non potranno proteggerlo da questa crisi”, ha detto Hannity. “La realtà per il paese è questa: non abbiamo davvero un presidente apparentemente consapevole e capace di governare”.

“Andate all’aeroporto, dice Biden. Fidatevi dei Talebani, hanno garantito un passaggio sicuro. Ci sta dicendo: prendete le vostre botte, rischiate la vostra vita. Possiamo garantire per la vostra sicurezza. Questo è il suo piano“.

“I nostri compagni americani sono in grossi guai dietro le linee nemiche”, ha detto Hannity.

Mike Pompeo ad ‘Hannity‘: Biden “ha rifiutato” di mostrare leadership durante la debacle dell’Afghanistan. L’America ha però gli strumenti per risolvere la situazione.

L’ex segretario di Stato Mike Pompeo ha preso parte alla puntata di “Hannity” venerdì per discutere del conflitto in Afghanistan e criticare la dichiarazione di Joe Biden sulla questione.

MIKE POMPEO: “Ora abbiamo americani intrappolati dietro le linee nemiche. Oggi, quello che ha detto il presidente Biden ha francamente peggiorato la situazione. Non ho sentito una sola cosa da lui oggi che avrebbe dato del conforto a quelle famiglie. Non c’è ancora un piano per far tornare questi americani. Non ho sentito una sola cosa che potesse dare conforto proprio agli alleati di cui lei ha parlato. Ho sentito le persone nella regione. Sono spaventati dal crollo americano – il crollo americano rispetto alla temerarietà e della forza e del potere che abbiamo dimostrato per quattro anni che aveva francamente tenuto a bada i Talebani e impedito precisamente quello che state vedendo accadere oggi, e non ho sentito una sola cosa che possa spaventare un solo Talebano che pensi che ci sia qualche rischio che questa amministrazione imponga loro un costo per le loro attività, per quello che stanno facendo agli americani oggi e perché li tengono in ostaggio in ostaggio – non permettendo loro di entrare nell’aeroporto di Kabul in modo da poterli riportare a casa dalle loro famiglie.”

Questa è una debacle di proporzioni significative. Non abbiamo visto niente del genere, negli Stati Uniti, da molto tempo. L’America ha gli strumenti per risolvere la situazione. I nostri militari potrebbero certamente trovare un modo per andare a riprendere queste persone e distruggere alcuni di questi miliardi di dollari di attrezzature che abbiamo lasciato, ma ci vorrà la determinazione e la leadership americana e il presidente Biden ha rifiutato di mostrarle entranbe per tutto il tempo.”

GUARDA L’INTERVISTA COMPLETA


FoxNews.com

Seguici sui Social


Hannity” è un programma televisivo americano di conversazione politica in onda su Fox News e condotto da Sean Hannity. Gli episodi vanno in onda in diretta alle 21:00 dal lunedì al giovedì, mentre gli episodi che vanno in onda il venerdì vengono pre-registrati. Lo show si concentra sullo sviluppo degli eventi del giorno con lunghi monologhi, analisi politiche e analisi legali. Lo show fa parte del palinsesto di Fox News dal 12 gennaio 2009, ed è il numero uno delle trasmissioni di notizie via cavo nella sua fascia oraria.

Sean Hannity è un conduttore di talk show americano e commentatore politico conservatore. È il conduttore del “Sean Hannity Show”, un talk show radiofonico diffuso a livello nazionale, oltre a condurre il programma di attualità politica “Hannity”, su Fox News, dal 2009. Ha ricevuto diversi premi e riconoscimenti, tra cui una laurea honoris causa dalla Liberty University. Ha scritto tre libri best-seller. Hannity viene detestato dai politici e attivisti della Sinistra, che spesso lo accusano di divulgare “teorie del complotto”, come le affermazioni secondo cui l’allora presidente Barack Obama non fosse legittimamente cittadino degli Stati Uniti e le presunte falsità sulle non buone condizioni di salute di Hillary Clinton. Hannity è stato un primo sostenitore di Donald Trump nelle elezioni presidenziali del 2016 e gli è stato molto vicino durante tutta la presidenza. Secondo Forbes, nel 2018 Hannity era diventato uno dei conduttori più seguiti nei notiziari via cavo e più ascoltati nei talk radio.