Fox News – Biden registra il peggior record di ambasciatori confermati nella storia recente

Il senatore repubblicano Ted Cruz blocca le nomine diplomatiche nel processo di conferma del Senato.

I funzionari della Casa Bianca sono preoccupati per la mancanza di progressi al Senato nella conferma delle nomine di Joe Biden rispetto alle precedenti amministrazioni, secondo quanto riportato venerdì, 6 agosto.

Joe Biden ha il peggior record per il numero di nomine confermate nella storia recente, e non ha visto un solo ambasciatore insediato dopo otto mesi dall’ingresso nello Studio Ovale.

C’è una crescente preoccupazione che il Joe Biden sia in ritardo rispetto a Donald Trump nel numero di nomine confermate, ed è quasi 200 nomine indietro rispetto a Barack Obama e George W. Bush, ha riferito POLITICO.

Sebbene l’amministrazione sia stata lenta nel portare avanti le nomine attraverso la camera alta, pesa anche il fatto che Biden abbia anche presentato più nomine al Senato rispetto al suo predecessore da quando è entrato in carica, ha detto un portavoce della Casa Bianca a Fox News.

Solo 124 dei 405 candidati di Biden sono stati confermati dal Senato, e solo 8 degli 88 candidati al Dipartimento di Stato sono stati confermati.

Nessuno degli oltre 60 ambasciatori nominati da Biden ha ricevuto la conferma del Senato.

In confronto, 126 dei 308 candidati di Trump erano stati nominati entro il mese di agosto del suo primo mandato. L’amministrazione Obama aveva confermato 243 dei 430 nominati mentre Bush aveva visto 291 confermati dei 448 nominati a questo punto delle loro rispettive amministrazioni.

L’ufficio del leader della maggioranza democratica del Senato Chuck Schumer ha additato il senatore repubblicano del Texas, Ted Cruz, come il fattore che contribuisce alla mancanza di conferme nelle nomine da mettere nelle ambasciate.

“Il senatore Cruz ha una stretta su tutte le nomine del Dipartimento di Stato”, ha detto un portavoce di Schumer a Fox News.

Ted Cruz, che siede nel Comitato per le Relazioni Estere del Senato, ha bloccato decine di nomine nel processo di conferma per protestare contro l’inversione nella politica delle sanzioni voluta da Joe Biden sul gasdotto russo Nord Stream 2 il mese scorso.

Il senatore del Texas non ha dichiarato per quanto tempo intende bloccare le nomine al Dipartimento di Stato, ma un portavoce del suo ufficio ha detto a Fox News: “Il senatore Cruz userà tutte la leve e le prerogative che ha come senatore degli Stati Uniti per convincere l’amministrazione Biden a seguire la legge ed attuare gli obblighi stabiliti dal Congresso per sanzionare e fermare il completamento del gasdotto Nord Stream 2.

“Questo include trattenere le nomine del Dipartimento di Stato che l’amministrazione Biden e i democratici del Senato hanno avanzato alla fase di conferma”.

La Casa Bianca ha detto che la mossa di Cruz ha messo in pericolo la sicurezza degli Stati Uniti “compromettendo il Dipartimento di Stato”.

“Molte di queste nomine non hanno nulla a che fare con le preoccupazioni che ha esposto”, ha detto un portavoce della Casa Bianca.

La Casa Bianca ha detto a Fox News che si sta “impegnando” sia con i democratici che con i repubblicani al Congresso per spingere le nomine del presidente in avanti.


FoxNews.com

Seguici sui Social