Viktor Orban dice a Tucker Carlson: “La sinistra occidentale non può accettare” il dissenso della destra

Viktor Orban sostiene che “non è un diritto umano” emigrare in Ungheria, definendola “una nazione, una comunità, una famiglia, una storia, una tradizione, una lingua”.

Il primo ministro ungherese Viktor Orban, una voce di spicco della destra in Europa centrale, ha risposto al presidente degli Stati Uniti Joe Biden per la sua osservazione, fatta durante la campagna elettorale, che lo ha affiancato ad altri uomini forti autocratici come il presidente bielorusso Alexander Lukashenko e Kim Jong Un della Corea del Nord.

Durante un dibattito nel 2020, Biden aveva accusato l’allora presidente Donald Trump di frequentare “tutti i delinquenti del mondo”:

“Vedete cosa sta succedendo dalla Bielorussia, alla Polonia, all’Ungheria e l’aumento dei regimi totalitari nel mondo”, ha detto Biden all’epoca. “Il nostro attuale presidente sostiene tutti i delinquenti del mondo”.

L’avversario di Biden per il 2020, Donald Trump, è stato notoriamente vicino a Viktor Orban – poiché la Brookings Institution, orientata a sinistra, ha sostenuto che l’accoglienza dell’allora presidente della Polonia, Andrzej Duda, lo stesse essenzialmente aiutando nella sua rielezione contro un sindaco di sinistra di Varsavia.

Orban – parlando a “Tucker Carlson Tonight” giovedì – è stato il primo leader europeo ad appoggiare la candidatura di Trump per la rielezione, mentre Trump ha lodato la sicurezza delle frontiere e le politiche antiterrorismo di Orban, così come gli sforzi per “proteggere e aiutare le comunità cristiane” nel mondo.

Il primo ministro ungherese ha detto a Tucker Carlson che Biden ha una “conoscenza limitata” del suo paese, e quindi non può capire le questioni in gioco quando fa tali osservazioni.

“Qualcuno che non parla la nostra lingua ha una conoscenza molto limitata sull’Ungheria, anche negli ultimi decenni della nostra vita, non capendo ovviamente di avere un’opinione del genere”, ha detto. “Sapete, è da solo, è un insulto personale per tutti gli ungheresi”.

Orban ha parlato della questione politica in maniera più ampia, nel senso che i politici di sinistra come Biden non possono comprendere un’ideologia alternativa, nazionalista o conservatrice, definendo l’Ungheria una “storia di successo”.

“I sinistri occidentali non possono accettare che, all’interno della civiltà occidentale, ci sia un’alternativa nazionale conservatrice che ha più successo, nella vita quotidiana, rispetto a quello che hanno loro – i sinistri”, ha detto. “Questo è il motivo per cui ci criticano. Lottano per se stessi, non contro di noi. Ma noi siamo un esempio che un paese che si basa sui valori tradizionali, sull’identità nazionale, sulla tradizione del cristianesimo, può avere successo – a volte più successo di un governo di sinistra-liberale”.

Orban ha detto che Biden e il Partito Democratico non possono accettare il successo che l’Ungheria ha avuto nel proteggere i suoi confini.

Nel Congresso degli Stati Uniti, diversi importanti esponenti democratici hanno anche criticato Orban per il presunto “linguaggio xenofobo” e l’inaccettabile vicinanza alla Russia.

L’ex presidente della commissione affari esteri, Eliot Engel, di New York, si era unito alla co-presidente dell’House Hungarian Caucus Marcy Kaptur, dell’Ohio, per sconsigliare vivamente a Donald Trump di ospitare Orban, l’anno scorso, proprio per le ragioni di cui sopra.

Del commento iniziale di Biden sui “totalitarismi” che nominava l’Ungheria, il segretario di stato di Orban per la comunicazione internazionale, Zoltan Kovacs, ha osservato l’anno scorso: “Quindi, questo è ciò che possiamo aspettarci dai democratici… più condiscendenza e prediche?”

Più in generale, Orban ha parlato a lungo dell’importanza di un’ideologia cristiano-democratica al governo, affermando che anche un governo di sinistra controcorrente negli Stati Uniti beneficerebbe della posizione politica dell’Ungheria.

“È meglio per il governo liberal di sinistra negli Stati Uniti avere un buon partner, che è un cristiano-democratico sostenuto da tempo dal popolo, il popolo ungherese”.

Orban ha inoltre sostenuto che non c’è nulla di odioso o xenofobo in una forte difesa nazionale e nei confini sicuri:

“[La sovranità nazionale] viene da Dio, e dalla natura. Tutto inizia con noi. Questo è il nostro paese. Questa è la nostra popolazione. Questa è la nostra storia, la nostra lingua. Dobbiamo [proteggere le nostre frontiere]. Certo, se sei in difficoltà e non c’è nessuno più vicino degli ungheresi, devi essere d’aiuto”, ha detto.

“Ma non si può dire: Ok, è un bel paese. Vorrei venire a vivere qui perché è una vita più bella, non è un diritto umano venire qui. Non è possibile. È la nostra terra. È una nazione, una comunità, una famiglia, una storia, una tradizione, una lingua”.

Il conduttore Tucker Carlson ha notato la disparità tra le politiche dell’immigrazione dell’Ungheria di Orban rispetto a quelle di un altro potente governo dell’Europa centrale – la Germania di Angela Merkel.

Il conduttore ha anche aggiunto che gli Stati Uniti e gli altri governi occidentali che hanno ostracizzato Orban e l’Ungheria stanno facendo l’opposto di quello che hanno fatto una volta, quando lui era un giovane attivista che parlava coraggiosamente contro l’occupazione sovietica negli anni ’80. Carlson ha dedotto che Orban non è cambiato da allora, ma è cambiata la visione del mondo prevalente verso i governi conservatori come il suo che – nelle parole del conduttore – è nettamente passata dal sostegno universale all’essere soprannominato un teppista “totalitario” dal leader degli Stati Uniti.

FoxNews.com


Seguici sui Social


Tucker Carlson Tonight” è un talk show americano e programma di attualità condotto dal commentatore paleoconservatore Tucker Carlson. Lo show viene trasmesso in diretta da Washington, D.C., su Fox News Channel alle 8:00 P.M. ET nei giorni feriali. Lo show include tipicamente commenti politici, monologhi, interviste e analisi. Ha debuttato come programma nella lineup di Fox News Channel il 14 novembre del 2016. Nel luglio 2020, “Tucker Carlson Tonight” ha battuto il record di programma con il più alto indice di gradimento nella storia delle notizie via cavo degli Stati Uniti, raccogliendo un’audience media di 4,33 milioni di spettatori.

Tucker Carlson è un conduttore di Fox News. Si è unito alla rete nel 2009 come collaboratore. Sostenitore dell’ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump, si dice anche che abbia influenzato alcune decisioni politiche chiave di Trump stesso. Le sue controverse dichiarazioni su razzismo, immigrazione e femminismo hanno portato al boicottaggio degli inserzionisti contro lo show. Fiero oppositore del progressismo politico, è stato definito un “nazionalista” ed un “paleoconservatore”. È un critico dell’immigrazione. Originariamente sostenitore della politica economica libertaria, ha poi criticato l’ideologia come “controllata dalle banche” ed è diventato un “protezionista”. È anche uno scettico sugli interventi militari all’estero degli Stati Uniti.

Un pensiero su “Viktor Orban dice a Tucker Carlson: “La sinistra occidentale non può accettare” il dissenso della destra

I commenti sono chiusi.