Tucker Carlson: Se avete bisogno di prove che i media mentono, guardate come trattano l’Ungheria

Abbiamo letto molte volte quanto sia repressiva l’Ungheria, ma è sbagliato.

Delle quasi 200 nazioni diverse sulla faccia della terra, solamente una di esse ha un leader eletto che si identifica pubblicamente come un conservatore in stile occidentale. Si chiama Viktor Orban ed è il primo ministro dell’Ungheria.

L’Ungheria è un piccolo paese nel mezzo dell’Europa centrale. Non ha una marina militare, non ha armi nucleari. Il suo PIL è più piccolo di quello dello stato di New York. Non si potrebbe mai immaginare che i leader di Washington prestino così tanta attenzione all’Ungheria, ma invece lo fanno, ossessivamente.

Rifiutando i principi del neoliberalismo, Viktor Orban li ha personalmente offesi e fatti infuriare. In cosa crede Orban? Solo pochi anni fa, le sue opinioni sarebbero sembrate moderate e convenzionali. Pensa che le famiglie siano più importanti delle banche. Crede che i paesi abbiano bisogno di confini. Per aver detto queste cose ad alta voce, Orban è stato vilipeso. Le ONG di Sinistra lo hanno denunciato come un fascista, un distruttore della democrazia.

Lo scorso autunno, Joe Biden ha suggerito che sia un “dittatore totalitario“. La Washington delle élites disprezza Viktor Orban così profondamente che molti, compresi i neocon nel Dipartimento di Stato e dintorni, stanno sostenendo dei candidati apertamente antisemiti che corrono contro di lui nelle elezioni del prossimo aprile in Ungheria.

Abbiamo osservato tutto questo dagli Stati Uniti, e ci siamo chiesti se quello che avevamo sentito potesse essere vero. Questa settimana siamo venuti in Ungheria per vedere di persona. Ci siamo seduti con Orban per un paio di lunghe conversazioni.

LEGGI ANCHE: VIKTOR ORBAN DICE A TUCKER CARLSON: “LA SINISTRA OCCIDENTALE NON PUO’ ACCETTARE” IL DISSENSO DELLA DESTRA

Ma prima, una parola sull’Ungheria. Anche se si capisce che i media americani mentono, è sempre sconcertante vedere la portata della loro disonestà. Niente vi prepara mai a questo. Abbiamo letto molte volte quanto sia repressiva l’Ungheria.

Freedom House, una ONG di Washington finanziata quasi esclusivamente dal governo degli Stati Uniti, descrive il paese come meno libero del Sud Africa, con meno libertà civili.

Questo non è solo sbagliato. È folle.

Infatti, se si vive negli Stati Uniti, è amaro vedere il contrasto tra, diciamo, Budapest e New York City. Diciamo che vivi in una grande città americana e hai deciso di attaccare pubblicamente e a voce alta le politiche di Joe Biden, sull’immigrazione o sul COVID o sugli atleti transgender. Se continuaste a parlare così, verreste probabilmente messi a tacere dai sostenitori di Biden della Silicon Valley. Se continuaste così, potreste benissimo trovarvi a dover assumere delle guardie del corpo armate. Questo è comune negli Stati Uniti, chiedete in giro.

Ma tutto ciò è sconosciuto in Ungheria. Gli esponenti dell’opposizione qui non temono di essere feriti per le loro opinioni. Nemmeno il primo ministro, tra l’altro. Orban guida la sua auto regolarmente, da solo, senza scorta. Quindi chi è più libero? In quale paese si ha più probabilità di perdere il proprio posto di lavoro per aver dissentito dall’ortodossia della classe dirigente? La risposta è abbastanza ovvia, anche se sei americano, è doloroso ammetterlo, come abbiamo scoperto.


FoxNews.com

Seguici sui Social


Tucker Carlson Tonight” è un talk show americano e programma di attualità condotto dal commentatore paleoconservatore Tucker Carlson. Lo show viene trasmesso in diretta da Washington, D.C., su Fox News Channel alle 8:00 P.M. ET nei giorni feriali. Lo show include tipicamente commenti politici, monologhi, interviste e analisi. Ha debuttato come programma nella lineup di Fox News Channel il 14 novembre del 2016. Nel luglio 2020, “Tucker Carlson Tonight” ha battuto il record di programma con il più alto indice di gradimento nella storia delle notizie via cavo degli Stati Uniti, raccogliendo un’audience media di 4,33 milioni di spettatori.

Tucker Carlson è un conduttore di Fox News. Si è unito alla rete nel 2009 come collaboratore. Sostenitore dell’ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump, si dice anche che abbia influenzato alcune decisioni politiche chiave di Trump stesso. Le sue controverse dichiarazioni su razzismo, immigrazione e femminismo hanno portato al boicottaggio degli inserzionisti contro lo show. Fiero oppositore del progressismo politico, è stato definito un “nazionalista” ed un “paleoconservatore”. È un critico dell’immigrazione. Originariamente sostenitore della politica economica libertaria, ha poi criticato l’ideologia come “controllata dalle banche” ed è diventato un “protezionista”. È anche uno scettico sugli interventi militari all’estero degli Stati Uniti.