New York Post – L’inchiesta scopre che il governatore Cuomo ha molestato sessualmente alcune donne, violando la legge federale e statale

L’inchiesta scopre che il governatore Cuomo ha molestato sessualmente alcune donne, violando la legge federale e statale.

Il governatore Andrew Cuomo è stato messo a nudo – in un rapporto investigativo completo reso pubblico martedì – come un vecchio sporcaccione che ha usato la sua potente posizione per molestare sessualmente le donne a lui sottoposte e con meno della metà dei suoi anni – anche toccando le loro “parti intime del loro corpo” senza consenso.

Una montagna di prove ha anche documentato come Cuomo e la sua squadra abbiano operato delle ritorsioni contro almeno una delle vittime e come abbiano creato un ambiente di lavorotossico” ed ostile per le donne nel Gabinetto Esecutivo – i funzionari hanno affermato – dicendo che la sua libidine sul luogo di lavoro abbia violato numerose leggi federali e statali.

Il procuratore generale Letitia James ha detto che una indagine “indipendente ed approfondita” che ha commissionato a marzo ha mostrato che Cuomo si era impegnato in “palpeggiamenti indesiderati, baci, abbracci e commenti inappropriati“.

“Queste interviste e prove hanno rivelato un quadro profondamente inquietante ma chiaro: Il governatore Cuomo ha molestato sessualmente gli attuali ed ex dipendenti statali in violazione delle leggi federali e statali”, ha detto.

Il procuratore generale Letitia James ha rilasciato il suo rapporto sull’indagine a seguito delle accuse di molestie sessuali contro il governatore Andrew Cuomo. REUTERS

“Questa indagine ha rivelato una condotta che corrode il tessuto stesso ed il carattere del nostro governo statale e fa luce sull’ingiustizia che può essere presente fino ai più alti livelli di governo”.

L’indagine dell’AG ha riguardato le accuse secondo cui Andrew Cuomo, 63 anni, abbia molestato sessualmente diverse collaboratrici presenti e passate, la maggior parte delle quali hanno 20 o 30 anni, così come altre donne al di fuori del governo.

James l’ha definito “un giorno triste per New York” e ha detto che spetta a Cuomo decidere se ascoltare le richieste dei legislatori di entrambi i lati dell’emiciclo e dimettersi dall’incarico in disgrazia.

Con l’indagine durata cinque mesi e ormai completata, James ha anche detto che “il nostro lavoro è concluso” e che “la questione è di natura civile e non ha alcuna attinenza penale“.

Ma uno degli avvocati assunti da James per condurre l’indagine, Anne Clark, ha notato che al dipartimento di polizia di Albany era già pervenuta una denuncia dall’ufficio di Cuomo in merito ad un’accusa di aver palpeggiato un’assistente nel suo palazzo esecutivo ad Albany lo scorso anno.

L’indagine riguarda le accuse che Cuomo abbia molestato sessualmente diverse collaboratrici. Getty Images

Questa accusa è la più grave fatta contro Cuomo, ma non è chiaro se l’accusatrice abbia collaborato con la polizia.

Clark ha anche detto che le presunte vittime erano tutte libere di intentare cause civili contro Cuomo.

James – che ha detto che 179 testimoni sono stati intervistati, compreso Cuomo – ha rilasciato un rapporto di 168 pagine, con tre appendici contenenti più di 450 pagine di reperti che includono note scritte a mano, e-mail e messaggi di testo che documentano il presunto comportamento scorretto del governatore.

La James ha detto di essere “ispirata da tutte le donne coraggiose che si sono fatte avanti” con le loro accuse contro Cuomo.

“Ma, cosa più importante, io credo a loro”, ha aggiunto.

Lindsey Boylan, Charlotte Bennett, Ana Liss e Karen Hinton si sono fatte avanti per accusare il governatore Cuomo di molestie sessuali. Backgrid; EPA; Shutterstock; Twi

Andrew Cuomo ha risposto circa un’ora dopo con una dichiarazione video provocatoria in cui ha ripetuto la sua affermazione che lui “non ha mai toccato nessuno in modo inappropriato o fatto proposte sessuali inappropriate” e ha suggerito di essere la vittima di una campagna diffamatoria.

Cuomo è padre di tre figlie grandi avute dall’ex moglie Kerry Kennedy e nel 2019 ha rotto con la sua fidanzata convivente, la chef Sandra Lee, dopo una relazione di 14 anni.

Lo scandalo delle molestie sessuali è anche parte di un’ampia indagine di impeachment da parte della commissione giudiziaria dell’Assemblea statale e Cuomo è sotto inchiesta da parte dell’FBI e dell’ufficio del procuratore degli Stati Uniti di Brooklyn per la sua gestione delle case di cura durante la pandemia di COVID-19, compreso l’insabbiamento delle cifre reali dei morti tra i residenti per la malattia.

Una foto dell’assistente esecutivo “1” con il governatore Andrew Cuomo, che lei ha accusato di averla palpeggiata, abbracciata e baciata, rilasciata nel rapporto del procuratore generale di New York.

Clark ha detto che l’indagine ha rivelato come Cuomo abbia “fatto regolarmente commenti ai membri dello staff ed agli impiegati statali che erano offensivi e basati sul genere” e anche “impegnato in un modo di fare frequente di sottoporre le donne a baci e abbracci indesiderati e toccarle in modi che le hanno messe a disagio”.

“Questo non è solo un comportamento affettuoso vecchio stile, come lui e alcuni dei suoi membri dello staff vorrebbero, ma una molestia illegale basata sul sesso“, ha detto.

Gli investigatori hanno intervistato e raccolto prove da 11 donne, nove delle quali sono o erano dipendenti statali, ha detto l’ex procuratore degli Stati Uniti di Manhattan Joon Kim, l’altro avvocato esterno che ha guidato l’indagine.

Kim ha rivelato che una delle vittime è una poliziotta statale che ha servito nella scorta di Cuomo e che ha detto che Cuomo l’ha toccata in modo inappropriato “diverse volte”.

“In un ascensore, mentre era in piedi dietro la poliziotta, ha fatto scorrere il suo dito dal suo collo lungo la schiena e ha detto, ‘Ehi, tu'”, ha detto Clark.

“Un’altra volta, lei era in piedi a tenere la porta aperta per il governatore. Mentre passava, ha allungato la mano aperta e l’ha fatta scorrere dal suo stomaco al suo ombelico fino all’anca dove lei tiene la pistola”.

Leggi il rapporto dell’inchiesta qui

Clark ha aggiunto: “Ci ha detto che si è sentita completamente violata dal fatto che il governatore l’abbia toccata, come ha detto lei, tra il petto e le sue parti intime”.

Clark ha anche detto che dopo che Cuomo, un democratico eletto al terzo mandato, “era diventato single, ha chiesto alla poliziotta quanti anni avesse”.

“Quando lei ha risposto che aveva più di 20 anni, lui le ha detto che era troppo vecchia per lui. Poi le ha chiesto quanta differenza d’età pensava di poter avere tra lui ed una ipotetica fidanzata e se il pubblico lo avrebbe ancora accettato”. Ha detto Clark.

Dopo aver detto a Cuomo che “potrebbe essere una buona idea quella di attenersi a donne vecchie almeno quanto le sue figlie”, ha detto Clark, il poliziotto “ha cercato di deviare dalla conversazione chiedendo al governatore cosa stesse cercando in una ragazza”.

“Lui ha risposto che stava cercando qualcuno che potesse gestire il dolore”, ha detto Clark.

“Un’altra volta, quando il governatore ha scoperto che la poliziotta era fidanzata, le ha chiesto perché voleva sposarsi perché, tra le altre cose, il tuo desiderio sessuale si abbassa”.

In una dichiarazione scritta, il capo del sindacato dei poliziotti, Thomas Mungeer, ha detto: “Sono indignato e disgustato che uno dei miei membri, che aveva il compito di sorvegliare il governatore e garantire la sua sicurezza, non abbia potuto godere dello stesso senso di sicurezza nel proprio ambiente di lavoro”.

Clark ha detto che la donna che ha accusato Cuomo di averla palpeggiata aveva “sopportato ripetute violazioni fisiche” prima del presunto incidente del 16 novembre all’interno della Executive Mansion ad Albany, dove ha detto agli investigatori che Cuomo “ha raggiunto la scollatura della sua camicetta per afferrarle il seno”.

“Questo è stato il culmine di un modello di condotta sessuale inappropriata, compresi numerosi abbracci stretti ed intimi, dove il governatore la teneva così strettamente che i suoi seni erano premuti contro il suo corpo, e a volte correva le mani su e giù per la schiena mentre lo faceva”, ha detto Clark.

“Ci sono state anche diverse occasioni in cui il governatore le ha afferrato il sedere”.

La donna, protetta dall’anonimato, ha detto che “aveva giurato che avrebbe portato queste violazioni, come diceva lei, nella tomba”, ha detto Clark.

“Era terrorizzata dal fatto che se avesse parlato, avrebbe perso il lavoro. Ma è crollata davanti ai colleghi quando ha sentito il governatore, il 3 marzo 2021, in conferenza stampa, affermare che lui non aveva mai toccato nessuno in modo inappropriato”, ha detto Clark.

“Si è poi confidata con i suoi colleghi che l’hanno vista crollare, su ciò che era successo, e sono stati loro a riferire la condotta agli avvocati”.

Oltre ai dipendenti statali, ha detto Clark, Cuomo “ha anche toccato in modo inappropriato le donne che stavano partecipando a eventi legati al lavoro, in cui il governatore ha fatto dei commenti”.

“In un evento nel settembre 2019, mentre si faceva fotografare con una dipendente di un ente statale, il governatore ha afferrato il sedere di questa giovane donna”, ha detto Clark.

“In un altro evento nel maggio del 2017, il governatore ha premuto e fatto scorrere le dita sul petto di una donna mentre leggeva il nome della sua azienda il cui logo era sul petto”.

Il rapporto ha identificato quella donna come Virginia Limmiatis. Ha anche detto che durante questo episodio, Cuomo “si è appoggiato, con il suo viso, vicino alla guancia della signora Limmiatis, e ha detto, ‘Sto per dire che vedo un ragno sulla tua spalla,’ prima di spazzolare la mano nella zona tra la spalla e il seno (e sotto la clavicola).”

Limmiatis ha contattato gli investigatori dopo la conferenza stampa in cui Cuomo ha negato di aver toccato qualcuno in modo inappropriato e ha detto loro: “Sono costretta a farmi avanti per dire la verità”.

“Non sapevo come riferire ciò che mi ha fatto in quel momento ed ero oppressa dalla vergogna, ma non farmi avanti ora mi renderebbe complice della sua bugia, e non lo farò”, ha aggiunto, secondo il rapporto.

Clark ha anche detto che i commenti di Cuomo all’allora assistente Charlotte Bennett “hanno superato il limite molte volte” e hanno incluso “chiederle i dettagli” dopo aver appreso che era stata aggredita sessualmente al college.

“Parlando di potenziali fidanzate, ha detto che pensava di poter uscire con donne di 22 anni”, ha detto Clark.

“Sapendo che la signorina Bennett aveva 25 anni all’epoca, le chiese se fosse mai stata con uomini più grandi”.

Andrew Cuomo visto afferrare la faccia della sua accusatrice Anna Ruch nel 2019.

Cuomo ha anche detto alla Bennett “che si sentiva solo e voleva essere toccato” e “le ha chiesto se era monogama e cosa pensava della monogamia”, ha detto Clark.

“Ha speculato su come la sua storia di sopravvissuta a un’aggressione sessuale potesse influenzare la sua vita romantica”, ha detto.

“Le ha detto che assomigliava a Daisy Duke, le ha suggerito di farsi un tatuaggio che stava contemplando sul suo sedere e le ha chiesto se aveva qualche piercing da qualche parte oltre alle orecchie”.

I commenti erano così sconvolgenti che la Bennett ha scritto in seguito ad un amico che stava tremando, ha detto Clark.

Quando la Bennett ha detto all’allora capo dello staff di Cuomo, Jill DesRosiers, nel giugno 2020, che non si sentiva più a suo agio nell’interagire con il governatore, DesRosiers ha trasmesso le sue lamentele ad altri membri della sua “cerchia interna” e la Bennett è stata trasferita “in pochi giorni”, ha detto Clark.

Dopo che DesRosiers ed il procuratore speciale di Cuomo, Judith Mogul, hanno parlato con la Bennett e sono venuti a conoscenza di presunti incidenti che risalivano al maggio 2019, Des Rosiers si è consultato con Mogul e la l’aiutante di Cuomo Melissa DeRosa, ha detto Clark.

“Hanno deciso che non avevano bisogno di riferire questo accaduto al Governor’s Office of Employee Relations, GOER, o condurre alcuna indagine significativa”, ha detto Clark.

“Hanno semplicemente spostato la signora Bennett ed istituito una politica di non avere uno staffer junior da solo con il governatore”.

Clark ha aggiunto: “Quella risposta che troviamo è stata una violazione della politica sulle molestie delle camere esecutive, che richiede chiaramente che tutte le possibili molestie siano segnalate a GOER ed indagate”.

La scorsa settimana, è stato rivelato che Mogul stava lasciando il suo lavoro, con il portavoce di Cuomo che ha affermato che “aveva precedentemente pianificato di lasciare il governo nella primavera del 2020” ma è rimasta sul posto di lavoro “per aiutare a gestire la pandemia”.

La Bennett, che ha dettagliato le sue accuse contro Cuomo in un’ampia intervista alla CBS News, ha risposto alla conclusione dell’indagine con un tweet: “Dimettiti, @NYGovCuomo”.

Clark ha detto che l’ufficio di Cuomo “ancora una volta non è riuscito” a riferire le accuse contro di lui quando l’ex assistente Lindsey Boylan ha twittato a dicembre che lui l’aveva molestata sessualmente.

Invece, ha detto Clark, “una squadra di alti collaboratori, ex collaboratori e confidenti esterni senza titolo o ruolo ufficiale si è mobilitata per attaccare e cercare di neutralizzare la signora Boylan condividendo informazioni denigratorie con la stampa”.

“C’era anche una lettera redatta dal governatore che è passato attraverso diverse bozze, che ha ulteriormente attaccato Miss Boylan per la presunta condotta sul lavoro per la sua presunta condotta con uomini diversi dal governatore, oltre a postulare varie cospirazioni politiche, tra cui che Miss Boylan fosse finanziata da Repubblicani di estrema destra e sostenitori di [allora presidente uscente] Donald Trump”, ha detto Clark.

“Alla fine è stato convinto ad abbandonarla da un certo numero di persone che pensavano che la lettera fosse una cattiva idea, in parte, perché ciò che c’era nella lettera non poteva essere provato e perché pensavano che incolpare la vittima sarebbe stato un male come strategia”.

Clark ha detto che secondo la legge federale e statale, il rilascio di documenti interni relativi alla Boylan e la “diffusione della lettera” su di lei “hanno costituito una ritorsione illegale”.

Kim ha anche detto che due donne hanno descritto un evento di lavoro in cui una staffer si è seduta sulle ginocchia di Cuomo e che un’altra ha ricordato che lui l’ha baciata sulle labbra.

Una donna ha descritto le sue interazioni con Cuomo come “strane e scomode” e “come ‘The Twilight Zone,” dicendo che “le regole tipiche non si applicano, si dovrebbe vedere come un complimento,” ha detto.

“Un altro denunciante ha testimoniato, e cito, “Ciò che rende così difficile descrivere ogni singolo incidente inappropriato è la cultura del posto di lavoro. Da un lato, rende tutto questo comportamento, inappropriato e raccapricciante, assolutamente normale, e, di conseguenza, che non dovresti lamentarti”, ha detto Kim.

“D’altra parte, vedi persone che vengono punite e sgridate per qualsiasi cosa se non sei d’accordo con lui o con i suoi principali aiutanti”.

Quando Cuomo è stato intervistato sotto giuramento, Kim ha detto, “ha testimoniato che queste cose possono essere accadute con gli alti collaboratori”.

In diversi punti durante la sessione del 17 luglio – che è stata registrata su video – Cuomo ha reagito con rabbia vero la Kim per il suo ruolo nelle precedenti indagini federali sul governatore ed i suoi alleati, ha riportato lunedì in New York Times.

La scorsa settimana, diversi avvocati coinvolti nell’indagine hanno anche visitato la Executive Mansion e gli uffici di Cuomo nel Campidoglio, dove si dice che le presunte molestie abbiano avuto luogo, ha riferito lunedì il Wall Street Journal, citando due persone a conoscenza dell’inchiesta.


NewYorkPost.com

Seguici sui Social