Laura Ingraham: “Il paese non va da nessuna parte” se il pacchetto sulle infrastrutture dei Dem passa

La conduttrice di “The Ingraham Angle” sostiene che ai Democratici è stato dato il “diritto di vantarsi” nonostante la bassa valutazione ed approvazione di Joe Biden.

La conduttrice di Fox News Laura Ingraham ha criticato il pacchetto di spesa “bipartisan” per le infrastrutture del Senato nel programma “The Ingraham Angle” di lunedì, sostenendo che il paesenon andrà da nessuna parte” qualora dovesse passare.

Ingraham si è scagliata contro il gruppo di senatori del GOP che hanno incontrato il Joe Biden a giugno per discutere la spesa sulle infrastrutture, guidato dal senatore dello Utah Mitt Romney, sostenendo che quei repubblicani hanno accettato la legge “senza averne mai letto una bozza“.

“Vi dirò cosa conta come infrastruttura”, ha dichiarato la Ingraham. “I repubblicani erano d’accordo con questa cosa senza aver mai letto una bozza del disegno di legge. È stata messa insieme per lo più dallo staff della commissione del partito di maggioranza. Ora, a giugno, un gruppo bipartisan di senatori guidati da Mitt Romney ha pensato che fosse una buona idea impegnarsi con il presidente Biden su questa cosa chiamata legge sulle infrastrutture che costerebbe centinaia di miliardi di dollari. Ora, l’accordo includeva l’impegno di Biden… che questo sarebbe stato un progetto autonomo. In altre parole, non sarebbe stato collegato a questa legge da 3,5 o 4 trilioni di dollari che i democratici stavano preparando per passare attraverso questa cosa chiamata riconciliazione, il che significa che hanno solo bisogno di una maggioranza semplice”.

La Ingraham ha inoltre affermato che il gruppo di Romney, “accettando questo ordine delle cose”, ha perso “tutta” la “leva” negoziale del GOP e ha sostenuto che i Repubblicani hanno premiato Biden con il diritto di vantarsi nonostante il presidente abbia il più basso tasso di approvazione del suo mandato.

“[Nancy Pelosi] gioca duro mentre i repubblicani stanno aspettando che inizi una partita di Wiffleball”, ha argomentato la Ingraham. “Lei non ha preso in mano le infrastrutture fino a quando non avranno il loro gargantuesco pacchetto di spesa attraverso un semplice voto di maggioranza. In poche parole, accettando questo ordine delle cose, il gruppo di Romney ha rinunciato a tutta la sua leva negoziale, poiché i Democratici sono in grado di scavalcarli completamente nella loro strada verso un voto a maggioranza semplice su un pacchetto da 3,5 trilioni di dollari che nessuno ha visto”.

La Ingraham ha invitato Romney e Co. a scegliere un “percorso intelligente” e a contrastare i Democratici inviando un chiaro messaggio in vista delle elezioni di metà mandato per cui “i Democratici hanno cambiato le regole a metà gioco” e “l’America ha solo bisogno di aprirsi completamente al business senza più obblighi onerosi”.

“Un percorso intelligente sarebbe per il gruppo di Romney, in questo momento, di rivalutare il loro sostegno a questo accordo sulle infrastrutture“, ha detto. “Andare dagli elettori, spiegare come i Democratici hanno cambiato le regole a metà gioco e dirigersi verso le elezioni di metà mandato con un chiaro messaggio che l’America ha solo bisogno di aprirsi completamente agli affari senza ulteriori obblighi onerosi, senza più espedienti contabili e senza più giochetti legislativi. Non faremo più nulla di tutto ciò. Altrimenti, potremmo ricostruire alcuni ponti, ma il paese non andrà da nessuna parte“.

FoxNews.com


Seguici sui Social