Laura Ingraham affronta il senatore del GOP che sostiene la legge sulle infrastrutture di Biden: “Voi ragazzi vi siete fatti fregare”

Il senatore Bill Cassidy sostiene che il piano sulle infrastrutture più piccolo renderà più difficile per i Democratici passare il pacchetto più grande da 3,5 trilioni di dollari.

Uno dei pochi senatori repubblicani che si sono uniti ai negoziati bipartisan con la Casa Bianca ha difeso il suo ruolo nei colloqui, dicendo a “The Ingraham Angle” che forgiare un accordo più piccolo sulle infrastrutture renderà meno probabile che i Democratici possano passare la loro legge sulla spesa da 3,5 trilioni di dollari.

Il gruppo di negoziazione “bipartisan” di Bill Cassidy include i senatori Kevin Cramer del Nord Dakota, Mitt Romney dello Utah, Lisa Murkowski dell’Alaska, Robert Portman dell’Ohio e Susan Collins del Maine dal lato repubblicano.

La conduttrice Laura Ingraham si è opposta all’affermazione del senatore Bill Cassidy della Louisiana, secondo cui fare un accordo su una più piccola e tradizionale legge sulle infrastrutture aiuterebbe a respingere il passaggio della mostruosa legge sulla spesa in seguito – sottolineando come lo stesso Joe Biden abbia detto che non ci sarebbe stato alcun accordo sulla prima senza la seconda; un sentimento ripreso dalla presidente della Camera Nancy Pelosi e dalla leadership democratica.

Ha concordato con il senatore della Louisiana che ci sia un bisogno di finanziamenti per le infrastrutture, ma ha ribadito le preoccupazioni del senatore Mike Lee dello Utah, ed altri repubblicani, che hanno detto che è inopportuno per il già doloroso “pizzico di inflazione” – assieme ad altri critici che hanno detto che i negoziati fanno sembrare i repubblicani come “Charlie Brown con Lucy (i Democratici) che tiene il pallone”.

“La Casa Bianca è, come ho detto, abbastanza euforica su questo. Reuters descrive questo come un sentiero di scorrimento verso i 3,5 trilioni di dollari e scrivono questo su di lei senatore, alla sua risposta”, ha chiesto.

Cassidy ha risposto che il disegno di legge più piccolo aiuterà gli abitanti della Louisiana che restano bloccati nel traffico su autostrade antiquate, e che placherà le paure per le loro case che si allagano, e che assisterà coloro che cercano lavori miglior, specialmente nel settore delle infrastrutture.

Ho parlato con gli spettatori di Fox News. Amano questo disegno di legge… In realtà per i ricchi questo significa meno [per loro] perché hanno autisti, hanno jet privati, possono volare qua e là se c’è un’alluvione, ma sono le persone che vivono nelle loro case quelle a rischio di inondazioni: per quanto riguarda i 3,5 trilioni di dollari – Nancy Pelosi vuole collegare le due cose, lei non pensa di avere i voti per quei 3,5 trilioni di dollari”, ha continuato, prima che Laura Ingraham intervenisse:

“Senatore, è lei in questo show stasera a dire che Nancy Pelosi non ha messo sul piatto i suoi voti?

Cassidy ha risposto che la Pelosi ha dimostrato di essere fallibile, indicando il fallimento dei democratici nel rinnovare la moratoria sugli sfratti che il massimo funzionario della Casa Bianca, Eugene Sperling, ha detto lunedì, ha assicurato che l’amministrazione sta cercando di trovare una soluzione nel frattempo.

“I repubblicani che stanno cercando di affondare questa legge stanno cercando di aiutare Nancy Pelosi”, ha sostenuto Cassidy.

Il legislatore, che è anche un medico, ha ribadito che non è d’accordo con la caratterizzazione fatta dalla Ingraham e dagli altri critici secondo cui la legge più piccola come un fattore diretto nel passaggio della legge più grande, dicendo che “La Squad… e Bernie [Sanders] lo sanno”.

“Sono quelli che si oppongono a questo disegno di legge perché pensano che [rende] meno probabile il passaggio del colosso da 3,5 trilioni di dollari [la seconda legge]”.

In risposta, Ingraham ha chiesto perché i repubblicani non hanno agito come ha fatto la Pelosi e perché non hanno chiesto ai democratici di “mostrare la loro mano, prima – e vedere il testo completo… del disegno di legge di riconciliazione,” che ha notato revisiona la gestione del governo sul cambiamento climatico ed altri grandi sforzi.

Amnistia, aumenti delle tasse, tutti gli incubi che abbiamo delineato stasera – lasciamo che mostrino la loro mano – ma questa è una cosa che si è fatta alla rovescia, vero, e voi ragazzi siete stati fregati su questo e avete dovuto votare prima o essere d’accordo prima. Non hanno ancora mostrato il testo della loro legislazione [di riconciliazione], vero signore?

Cassidy ha risposto che Ingraham allora è d’accordo con Sanders e la “Squad” di estrema sinistra. “È incredibile, lei è d’accordo con la Pelosi”, ha aggiunto.

Ingraham ha negato l’accusa, indicando di nuovo le analisi del Wall Street Journal e del National Review che mostrano le ripercussioni economiche e politiche del lasciar passare i due disegni di legge.

L’avete reso facile per loro: Fate in modo che mostrino prima il loro testo. Vi rendete conto che l’America verrà cambiata per sempre?“, ha risposto.

FoxNews.com


Seguici sui Social