Tucker Carlson: Joe Biden ci ha mostrato come si fa la disinformazione

Come il buon leader che è, Joe Biden ha dato l’esempio.

Questo articolo è adattato dal commento di apertura di Tucker Carlson dell’edizione del 22 luglio di “Tucker Carlson Tonight”.

Recentemente c’è stata una drammatica escalation di cui dobbiamo parlarvi nella guerra più lunga e combattuta dell’amministrazione Biden. Che sarebbe la guerra contro quella che chiamano disinformazione. Quasi ogni giorno, l’addetto alla battaglia di Biden sale sul podio della Casa Bianca con aggiornamenti sui progressi del conflitto.

La settimana scorsa, lo spox bot di Biden ha detto alla stampa che la campagna contro la disinformazione ha incontrato serie ed inaspettate battute d’arresto. La disinformazione ha vinto una serie di schermaglie sanguinose, sui notiziari via cavo e sui social media. Migliaia di americani sono morti, ma il comandante in capo non è toccato da tutto questo. Non si arrende. Infatti, Joe Biden ha appena iniziato a combattere.

D’ora in poi, il Primo Emendamento sarà sospeso fino a nuovo ordine. E se la disinformazione appare sulla vostra pagina Facebook o nel vostro feed di Twitter o anche nei vostri messaggi di testo privati, Joe Biden ordinerà un’esecuzione sommaria per la disinformazione. Le darà la caccia e la ucciderà personalmente. Questa è una guerra totale.

Tutti noi dovremo fare dei sacrifici in questa guerra. La domanda è: che aspetto ha il nemico? Fino a questo punto, nessuno dotato di autorità ha fornito una chiara descrizione della disinformazione. La Casa Bianca non ha ancora definito cosa sia o che aspetto abbia. Come l’estremismo e il suprematismo bianco, la disinformazione è un termine elastico e misterioso come i Viet Cong, appare dal nulla dal buio della notte per prendersi le nostre vite. Odiamo la disinformazione con tutto il cuore, ma non possiamo davvero darne una definizione.

Non che ci serva davvero. Nelle agenzie federali di Washington, c’è una definizione operativa di “disinformazione“. È qualsiasi critica all’amministrazione di Joe Biden o alle sue politiche. Questo è ciò contro cui stiamo combattendo. Come tutti i media patriottici in tempo di guerra, le reti di notizie via cavo sono pienamente a bordo in questo sforzo.

Ieri sera tardi, la CNN ha pubblicato un video sul suo sito web. Era da qualcosa chiamato un dibattito presidenziale proprio a riguardo di questa guerra. La didascalia sul video recita così: “Il presidente affronta la disinformazione sui vaccini”. E l’ha affrontata. Joe Biden ha lottato contro la disinformazione pancia a terra e l’ha sculacciata come una cattiva bambina.

JOE BIDEN: “Proprio come l’altra domanda, è illogica e ti ho sentito parlare di questo perché non sono sollecito, ma tu sei sempre diretto su quello che stai facendo. E la domanda è se dovremmo o meno essere in una posizione in cui voi, uhm, siete, perché non possiamo, gli, gli, gli esperti dicono, sappiamo che questo virus è, infatti, uhm, uhh, sarà, scusatemi, sappiamo perché tutti i farmaci sono approvati o non approvati temporaneamente, ma approvati permanentemente. Anche questo è in corso. Mi aspetto che ciò avvenga rapidamente.”

DON LEMON: “Beh, questo significa che intende per la FDA.”

JOE BIDEN: “Per la FDA…

Sì, dicono gli esperti. Potete immaginare il caos dietro le quinte durante quel momento cruciale, potete sentire il produttore in preda al panico nella sala di controllo che urla all’orecchio di Don Lemon, “La volpe rossa trotta tranquillamente a mezzanotte parole in codice”. In altre parole, “Abortire! Abortire!La situazione è ben oltre il punto critico. E, in pochi secondi, secondi che si muovono molto lentamente, Don Lemon gli ha ricordato le parole di suggerimento che aveva memorizzato nelle prove. “Intendi per la FDA?“, ha detto. E poi un silenzio sommesso è sceso nella sala di controllo della CNN. Gocce di sudore grondano dalla fronte di Jeff Zucker sulla pila di crostate che aveva cullate in grembo. I millisecondi sono sembrati ore, e poi improvvisamente, dal nulla, Joe Biden ha ripreso conoscenza. “Sì, la FDA!“, ha risposto. Ha ricevuto il suggerimento. Tutto era a posto, pausa pubblicitaria. Crisi scongiurata.


Ci sono un sacco di momenti come quello ieri sera, potete chiederlo a Don Lemon che gli è stato molto vicino, volta dopo volta, a chiedere circa la FDA. Ma di volta in volta si è trattenuto, ha dovuto farlo. Il pubblico avrebbe potuto notare che stava succedendo qualcosa. Così i produttori della CNN non hanno avuto altra scelta che lasciare che il comandante in capo continuasse a parlare, come ha fatto quando Joe Biden ha iniziato a parlare degli afroamericani e del loro amore per il basket.

JOE BIDEN: “E quello che abbiamo fatto quando la legge originale è stata approvata è stato andare giù nei quartieri difficili nel mio, nel mio, stato e nella mia città di Wilmington, che è una città di minoranza schiacciante, e andare dove tutti possono dirmi dove si gioca il miglior basket in un parco giochi qui in città. Sapete dov’è. Sapete chi sono i migliori giocatori di basket. Sapete dove si trovano.”

Loro sanno dove sono. Corn Pop lo sa (è il nome del capo di una banda con cui Joe Biden si è trovato alla resa dei conti nel 1962, quando era un giovane bagnino, l’unico bianco in una piscina frequentata da afroamericani, n.d.r.), Corn Pop sa chi potrebbe fare i tiri liberi, Corn Pop ama il basket. Certo che lo adora. Aspettavamo che Joe Biden chiedesse a Don Lemon se conosce Corn Pop, ma non ne ha avuto bisogno perché, ovviamente, conosce Corn Pop. Tutti gli amanti del basket si conoscono, prego.

È stata un momento televisivo piuttosto avvincente. Sfortunatamente, non si è avvicinato molto al nostro obiettivo, che era quello di capire cosa intendesse l’amministrazione Biden con il termine disinformazione. Ma poi ci siamo imbattuti in questo passaggio, e abbiamo capito. Joe Biden ha spiegato i benefici della vaccinazione.

JOE BIDEN: “Le varie iniezioni che la gente sta ricevendo ora dicono che sei OK, non ti contagerai, non ti contagerai, non prenderai il COVID se fai queste vaccinazioni.”

Oh, finalmente una definizione che non ci dice, addirittura ci mostra, ci porta un esempio. Ecco come appare la disinformazione. “Non prenderai il COVID se hai fatto queste vaccinazioni”, ha detto il presidente degli Stati Uniti. Ma questo non è vero. Come hanno fatto tutti quei Democratici texani vaccinati ad ammalarsi di COVID? Allora perché Kamala Harris è stata portata di corsa al Walter Reed Medical Center dopo averli incontrati, se anche da vaccinati, la gente non può prendere il COVID? E perché le stesse aziende farmaceutiche ci stanno dicendo che è in effetti possibile prendere il COVID dopo essere stati vaccinati?

Allora perché Joe Biden dovrebbe dirci l’esatto contrario? Ora sapete perché. Ci sta mostrando cos’è la disinformazione. Come un buon leader, sta facendo da modello, come si dice. E poi ha continuato. Ha continuato a dare l’esempio.

Ecco, per esempio, la domanda di un ristoratore che era tra il pubblico ieri sera. Ha chiesto cosa farà il governo per salvare le piccole imprese come la sua. Ed è una domanda pressante per lui e per milioni di altri. Solo nelle ultime sei settimane, l’amministrazione Biden ha inviato miliardi in assegni, e questi assegni hanno tenuto gli adulti abili a casa e non a lavorare ed hanno anche causato un’impennata dell’inflazione. Entrambe queste cose sono un disastro per le piccole imprese. Leggete attentamente come Joe Biden spiega perché lo sta facendo.

RISTORATORE: “Stiamo cercando di assumere ogni giorno di più mentre cerchiamo di riavviare la nostra attività di ristorazione, l’intero settore, tra le altre industrie, continua a lottare per trovare dipendenti, come pensate, lei e l’amministrazione Biden, di incentivare quelli che non sono ancora tornati al lavoro? Assumere è la nostra massima priorità in questo momento.”

JOE BIDEN: “Beh, due cose. Una, se nota, l’abbiamo tenuta aperta. Penso che sia davvero una questione di… La gente decide ora che ha l’opportunità di fare altre cose e c’è una carenza di dipendenti, la gente sta cercando di fare più soldi e finisce per contrattare. E così penso che il vostro business nel settore del turismo sarà davvero in difficoltà per un po’ di tempo.”

Solo per farvi capire, non è stato il governo a chiudere le piccole imprese l’anno scorso, comprese migliaia di ristoranti. No, no, dice Joe Biden, se ci fate caso, “vi abbiamo tenuti aperti“. Oh, è il contrario di quello che pensavate: i governatori, i governatori democratici, hanno chiuso i ristoranti? Quando mai è successo?

No, no, li abbiamo tenuti aperti. L’intero dibattito è stato così. Una sfilata di disinformazione.

Ad un certo punto, Joe Biden si è riferito alle leggi contro la frode elettorale – come quelle in cui è necessario mostrare la carta d’identità per votare – come “Jim Crow sotto steroidi“.

Che cosa significa? Che ci sono più fontane d’acqua dove possono bere solo i bianchi? cinema? ristoranti? fuochi d’artificio più grandi? È sotto steroidi. Ma nessuno glielo ha chiesto. La folla ha solo applaudito. Più tardi, Joe Biden ha spiegato, e questa è stata una notizia per i criminologi di tutto il mondo, che la vera ragione per cui i tassi di criminalità e di omicidio sono in aumento nelle nostre città non è perché i genitori non sorvegliano i loro figli per la strada, non è perché i pazzi si sparano a vicenda per le scarpe da tennis o per altre dispute che nessuno riesce a ricordare. Non è che il tessuto morale del paese stia crollando su se stesso. Non ha niente a che vedere con il fatto che i Democratici abbiano lasciato uscire di prigione criminali violenti con il pretesto del COVID, o che i procuratori finanziati da George Soros si rifiutano di rimettere qualcuno in prigione. No, non ha niente a che fare con tutto questo.

Sapete cosa sta causando tutti gli omicidi? Sono i negozi di armi. I negozi di armi stanno causando tutti gli omicidi. Allora perché vi dicono questo? Beh, chiaramente vogliono più potere, ma più di questo, vogliono mostrarvi a cosa serve la disinformazione. La disinformazione è una bugia che rende la persona che la racconta più potente. Joe Biden ha spiegato che poiché la violenza è causata dai negozi di armi, li farà chiudere tutti.

JOE BIDEN: “E così quello che succede è che ho una ATF, Alcohol, Tobacco and Firearms. Gli ho fatto aumentare il loro budget e le loro capacità insieme al Dipartimento di Giustizia, per andare dietro ai negozi di armi che non rispettano la legge nel fare i controlli sul background. … Ma il mio punto è che in tutto il paese, e non è perché i negozi di armi nelle città stanno vendendo queste armi, sono o rivenditori ombra di armi o negozi di armi che non rispettano la legge. Quindi faremo grandi indagini e chiuderemo quei negozi e metteremo alcuni di loro in prigione per quello che stanno facendo, vendere queste armi.”

OK, quindi non perché il partito di Joe Biden ha gestito così male le città americane negli ultimi 60 anni che i bambini si uccidono l’un l’altro sul marciapiede e nessuno fa niente perché la polizia è stata esautorata grazie all’agitazione degli elettori di Joe Biden, a causa di tutto questo, i vostri diritti del Secondo Emendamento sono ora sospesi.

Ha sospeso i vostri diritti del Primo Emendamento la scorsa settimana e ora anche i vostri diritti del Secondo Emendamento sono spariti. Sembra che Joe Biden si stia lentamente facendo strada sistematicamente attraverso l’intero Bill of Rights, diritto per diritto, annullando ognuno di essi.

Non ci vorrà molto prima che spariscano tutti, perché l’intero documento è una reliquia di una razza antica, una società che credeva nei diritti individuali e nei limiti del controllo politico. È triste, in un certo senso, la fine di un’epoca, ma quando sei in guerra contro la disinformazione, non hai scelta.

Questo articolo è adattato dal commento di apertura di Tucker Carlson nell’edizione del 22 luglio 2021 di “Tucker Carlson Tonight”.

FoxNews.com

Tucker Carlson Tonight” è un talk show americano e programma di attualità condotto dal commentatore paleoconservatore Tucker Carlson. Lo show viene trasmesso in diretta da Washington, D.C., su Fox News Channel alle 8:00 P.M. ET nei giorni feriali. Lo show include tipicamente commenti politici, monologhi, interviste e analisi. Ha debuttato come programma nella lineup di Fox News Channel il 14 novembre del 2016. Nel luglio 2020, “Tucker Carlson Tonight” ha battuto il record di programma con il più alto indice di gradimento nella storia delle notizie via cavo degli Stati Uniti, raccogliendo un’audience media di 4,33 milioni di spettatori.

Tucker Carlson è un conduttore di Fox News. Si è unito alla rete nel 2009 come collaboratore. Sostenitore dell’ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump, si dice anche che abbia influenzato alcune decisioni politiche chiave di Trump stesso. Le sue controverse dichiarazioni su razzismo, immigrazione e femminismo hanno portato al boicottaggio degli inserzionisti contro lo show. Fiero oppositore del progressismo politico, è stato definito un “nazionalista” ed un “paleoconservatore”. È un critico dell’immigrazione. Originariamente sostenitore della politica economica libertaria, ha poi criticato l’ideologia come “controllata dalle banche” ed è diventato un “protezionista”. È anche uno scettico sugli interventi all’estero degli Stati Uniti.

Un pensiero su “Tucker Carlson: Joe Biden ci ha mostrato come si fa la disinformazione

I commenti sono chiusi.