La Biden-inflazione è reale, e i Democratici la peggioreranno

La Biden-inflazione è reale, e i Democratici la peggioreranno

Il tempismo non avrebbe potuto essere migliore. Proprio mentre i Democratici presentano il loro massiccio e partigiano pacchetto di spesa da 3,5 trilioni di dollari, un disegno di legge mastodontico che si aggiunge a tutte le spese normali e agli innumerevoli trilioni in denaro già stanziati in soccorso alla pandemia di COVID-19 sotto i presidenti Donald Trump e Joe Biden, un nuovo rapporto economico mostra l’inflazione che sale a livelli allarmanti.

Secondo il Dipartimento del Lavoro americano, i prezzi al consumo sono saliti del 5,4% su base annua, dopo il loro più grande aumento mensile in 13 anni.

Per quanto questo sia brutto, c’è di peggio. Gli economisti spesso misurano l’inflazione escludendo i prezzi dell’energia e del cibo perché questi tendono a cavalcare su e giù i mercati volatili e imprevedibili delle materie prime. Ma secondo questa misura, l’inflazione sta aumentando al ritmo più veloce degli ultimi 30 anni.

L’inflazione è un male per i consumatori e i risparmiatori perché rende i denari di oggi meno preziosi di quelli di ieri. Punisce coloro che si comportano responsabilmente con i loro soldi. Anche se alcuni investimenti possono proteggere dall’inflazione, specialmente le materie prime, le azioni e gli immobili, questo non aiuta i lavoratori che non possono permettersi tanto con i loro salari.

L’era di Donald Trump è stata notevole perché, per la prima volta a memoria d’uomo, ha prodotto guadagni salariali reali per i lavoratori meno qualificati L’inflazione sta ora annullando quel progresso. Grazie all’inflazione, il guadagno orario medio reale è sceso dello 0,5% a giugno.

Come ulteriore conferma del problema dell’inflazione, mercoledì il Bureau of Labor Statistics ha riportato separatamente che l’indice dei prezzi alla produzione, un’altra misura dell’inflazione, è salito del 7,3% su base annua.

Perché l’inflazione è così fuori controllo? La maggior parte della colpa deve andare al governo. Mentre round dopo round di aiuti COVID venivano approvati da entrambi i partiti con scarsa considerazione, abbiamo avvertito che il governo stava mandando soldi per inseguire beni e servizi che, a causa dei lockdown pandemici, non venivano più prodotti in così grande quantità. Questa è la definizione di inflazione, una crescita dell’offerta di denaro che supera la crescita del valore dei beni e servizi disponibili per l’acquisto.

Gli Stati Uniti stanno anche soffrendo una carenza di manodopera inflazionistica, grazie soprattutto all’uso improprio da parte dell’amministrazione Biden dei fondi federali supplementari di disoccupazione per creare incentivi perversi. Poiché i lavoratori possono fare più soldi raccogliendo i benefici fino ad agosto piuttosto che ritornando a lavori con salari più bassi, la produttività è in ritardo mentre Washington pompa più denaro nel mercato, sia che si tratti di fondi governativi presi in prestito o di sontuosi bonus che le aziende sono costrette a pagare per convincere i lavoratori dei fast-food a presentarsi costantemente per qualche mese.

L’ultima cosa di cui c’è bisogno ora è il pacchetto da 3,5 trilioni di dollari proposto dai Democratici, una legge che costa di più da sola di tutte le entrate federali combinate dello scorso anno. È pieno di irrilevanti politiche di estrema sinistra che non potrebbero sopravvivere politicamente in un pacchetto di infrastrutture nazionali. Include perle come una massiccia espansione di un programma Medicare che sta già fallendo.

Nonostante la loro maggioranza a margine zero al Senato, i Democratici stanno governando come se gli elettori avessero dato loro una massiccia maggioranza che giustifica la rinuncia alla negoziazione e al bipartitismo.

In un’economia inflazionata, vogliono prendere in prestito e spendere ancora più soldi per obiettivi ideologici che sono irrilevanti nel migliore dei casi e dannosi nel peggiore per la vigorosa ripresa economica che Biden ha ereditato al momento di entrare in carica.

Biden ha preso in mano un’economia ben avviata verso la completa ripresa, con vaccini disponibili e già somministrati. Ma la sta facendo saltare.

WashingtonExaminer.com