Elezioni dei Sindaci #Top100Città, 2021

New York è la città più grande al voto quest’anno

🔴 Articolo in aggiornamento, ultimo aggiornamento 15 luglio 2021 (impaginazione) – prossimo aggiornamento dopo il 2 novembre 2021

In 31 delle 100 più grandi città degli Stati Uniti si terranno le elezioni per i sindaci nel 2021. In 22 delle 31 città che terranno le elezioni, 14 sindaci uscenti sono Democratici mentre 7 sindaci uscenti sono Repubblicani, solo uno è indipendente o non affiliato ad alcun partito.

Le sfide più importanti da seguire:

Ballotpedia ha individuato alcune elezioni del 2021 come “battlegrounds“, elezioni che si prevede abbiano un effetto significativo sull’equilibrio del potere nei governi o che siano particolarmente competitive o avvincenti.

CittàSindaco elettoData
Anchorage, AlaskaDave Bronson (R)11 maggio
Arlington, TexasJim Ross (Ind.)5 giugno
Buffalo, New York2 novembre
Cincinnati, Ohio2 novembre
Detroit, Michigan2 novembre
Fort Worth, TexasMattie Parker (R)5 giugno
New York, New York2 novembre
Omaha, NebraskaJean Stothert (R)11 maggio
Pittsburgh, Pennsylvania2 novembre
San Antonio, TexasRon Nirenberg (Ind.)1 maggio
Seattle, Washington2 novembre
St. Louis, MissouriTishaura Jones (D)6 aprile

Articoli correlati:

Una vittoria cruciale del Partito Repubblicano in Texas

McAllen una cittadina di circa 140 mila abitanti, nel sud del Texas, soprannominata la “Città delle Palme” ha eletto il proprio Sindaco questo fine settimana, ed è Repubblicano Il risultato delle elezioni comunali di McAllen, nel profondo sud del Texas, è stato dir poco sorprendente per il Partito Repubblicano, che ha visto vincere il proprio… Continua a leggere Una vittoria cruciale del Partito Repubblicano in Texas

continua…

Anchorage, Alaska

⚪️ elezione conclusa

David Bronson ha sconfitto Forrest Dunbar con il 50,66% dei voti contro il 49,34% in un ballottaggio non partitico per il sindaco di Anchorage, Alaska, l’11 maggio 2021. Le schede provenienti dall’oltremare hanno continuato ad essere contate fino al 25 maggio, quando l’Assemblea di Anchorage ha certificato i risultati, ma Dunbar ha concesso l’elezione a Bronson già il 21 maggio, dicendo “”è chiaro che Dave Bronson sarà il prossimo sindaco di Anchorage”.

Dunbar e Bronson sono avanzati al ballottaggio dopo le elezioni generali del 6 aprile 2021, poiché nessuno dei due candidati ha ottenuto più del 45% dei voti. Bronson ha ricevuto il 33% dei voti contro il 31% di Dunbar. Nessun altro candidato ha ricevuto più del 15% dei voti.

David Bronson è il sindaco di Anchorage in Alaska. Ha assunto la carica il 1° luglio 2021. Il suo attuale mandato termina il 1º luglio 2024. Sebbene le elezioni per il sindaco di Anchorage siano apartitiche, i media hanno riferito che Bronson è affiliato al Partito Repubblicano.

David Bronson ha servito nella U.S. Air Force, nella U.S. Air Force Reserve e nella Alaska Air National Guard per 24 anni e ha raggiunto il grado di tenente colonnello. L’esperienza professionale di Bronson include il lavoro come pilota commerciale.

Arlington, Texas

⚪️ elezione conclusa

Jim Ross ha sconfitto Michael Glaspie nel ballottaggio non partitico per il sindaco di Arlington, Texas, il 5 giugno 2021. Ross ha ricevuto il 54,4% dei voti contro il 45,6% di Glaspie. Glaspie e Ross sono avanzati al ballottaggio dopo aver ricevuto il maggior numero di voti tra i sette candidati nelle elezioni generali del 1º maggio 2021, dove Ross ha ricevuto il 47,9% dei voti contro il 21,3% di Glaspie.

Questa è stata la prima elezione del sindaco di Arlington senza un uscente in cerca di rielezione dal 2003. L’uscente Jeff Williams (R) era al suo ultimo mandato. Le elezioni del sindaco di Arlington sono apartitiche, il che significa che i candidati sono apparsi sulla scheda elettorale senza una specifica affiliazione di partito. L’Arlington Spectator, un blog locale, ha pubblicato un foglio di calcolo che mostra come Glaspie avesse votato in due delle precedenti sei primarie repubblicane e che Ross abbia invece votato in due delle precedenti sei primarie democratiche.

Glaspie è stato membro del consiglio scolastico di Arlington dal 1991 al 2008, compreso il tempo trascorso come presidente del consiglio. È stato anche membro del consiglio comunale di Arlington dal 2012 al 2019. Quando ha lasciato la carica a causa dei limiti di mandato, Glaspie era stato in servizio come sindaco pro tempore di Arlington. Glaspie ha ricevuto l’appoggio dell’ex sindaco Elzie Odom, che ha governato la città dal 1997 al 2003. Ricevette ulteriori appoggi da The Dallas Morning News e da tutti e cinque i candidati a sindaco delle elezioni generali che non sono andati al ballottaggio. Collettivamente, questi cinque candidati hanno preso il 30,7% dei voti durante le elezioni generali del 1º maggio.

Al momento dell’elezione, Ross possedeva uno studio legale e il Mercury Chophouse, un ristorante locale. In precedenza ha lavorato come agente di polizia con il Dipartimento di Polizia di Arlington e ha servito nel consiglio di amministrazione della Arlington Police Foundation. Ross ha ricevuto l’appoggio del sindaco in carica Jeff Williams (R) e dell’ex sindaco Richard Greene, che ha governato la città dal 1987 al 1997. Ross ha ricevuto ulteriori appoggi da quattro dei sindacati di polizia della città.

Sia Glaspie che Ross hanno sottolineato i loro trascorsi militari. Glaspie ha servito nell’esercito degli Stati Uniti durante la guerra del Vietnam. Ross è stato membro del Corpo dei Marines degli Stati Uniti dal 1979 al 1983.

Al momento dell’elezione, il municipio di Arlington era tenuto dai Repubblicani dal 2003 con l’elezione di Robert Cluck (R), che ha servito fino all’elezione di Williams nel 2015.

Arlington si trova nella Contea di Tarrant, Texas, che ha votato per Joe Biden (D) nelle elezioni presidenziali del 2020. Questa è stata la prima volta che la contea ha sostenuto il candidato presidenziale democratico dal 1964, quando Tarrant County ha votato per Lyndon B. Johnson (D). Nel 2020, Biden ha ricevuto il 49,3% dei voti contro il 49,1% di Donald Trump (R) nella contea, un margine D +0,2. Trump ha vinto la Contea di Tarrant nel 2016, ricevendo il 51,7% dei voti contro il 43,1% di Hillary Clinton (D), un margine R +8,6. Nel 2012 e nel 2008, Mitt Romney (R) e John McCain (R) hanno vinto la contea con margini rispettivamente di R +15,7 e R +11,7 punti percentuali.

Buffalo, New York

🔴 elezione in corso

La città di Buffalo, New York, terrà un’elezione generale per il sindaco il 2 novembre 2021. India Walton (D) ha sconfitto l’attuale sindaco Byron Brown (D) nelle elezioni primarie democratiche del 22 giugno 2021, e sarà l’unica candidata sulla scheda elettorale generale. In seguito alla sua sconfitta alle primarie, Brown ha annunciato che correrà alle elezioni generali come candidato indipendente.

Secondo i risultati non ufficiali, Walton ha ricevuto il 52% dei voti nelle primarie del 22 giugno, seguito da Brown e Le’Candice Durham (D) rispettivamente con il 45% e il 3% dei voti. Brown è stato eletto per la prima volta sindaco di Buffalo nel 2005 e ha vinto la rielezione per tre volte. Prima della sua sconfitta alle primarie del 2021, Brown aveva vinto le quattro precedenti primarie democratiche da sindaco con un margine di vantaggio medio di 26,5 punti percentuali.

Luis Ferré-Sadurní del New York Times ha descritto la vittoria primarie della Walton come un sconvolgimento, dicendo che il risultato “potrebbe sconvolgere il panorama politico nella seconda città più grande dello stato di New York e segnalare la forza dell’ala sinistra del Partito Democratico.”

India Walton, un’infermiera e attivista della comunità, ha ricevuto l’appoggio di Our Revolution e dei rami locali e nazionali del Democratic Socialists of America. Ha anche ricevuto l’appoggio del Working Families Party of New York, che, fino al 2021, aveva appoggiato Brown in tutte le sue precedenti candidature a sindaco. Brown ha ricevuto l’appoggio del Comitato Democratico della Contea di Erie e di diversi sindacati locali e regionali, compreso il Buffalo Central Labor Council.

Secondo il New York Times, se eletta, Walton diventerebbe il primo sindaco donna della città e il primo sindaco dichiaratamente socialista di una grande città americana dal 1960.

  • Abbiamo un articolo correlato su Buffalo, New York

Il sistema sanitario americano salva anche i canadesi… distrutto il mito dell’infallibilità della sanità pubblica

C’è una “migrazione silenziosa”, della quale nessuno parla, perché farebbe crollare il mito dell’infallibilità della sanità pubblica. Una migrazione che vede coinvolti i “migranti sanitari” canadesi, costretti a scappare da infinite liste d’attesa, per farsi curare da “quei cattivoni” della sanità privata americana. Ebbene sì, ogni anno migliaia di canadesi passano il confine per farsi … Continua a leggere Il sistema sanitario americano salva anche i canadesi… distrutto il mito dell’infallibilità della sanità pubblica

Cincinnati, Ohio

🔴 elezione in corso

Il consigliere ed ex sindaco di Cincinnati David Mann e il cancelliere della contea di Hamilton Aftab Pureval si candidano a sindaco di Cincinnati alle elezioni generali del 2 novembre 2021. I due sono avanzati da un’elezione primaria a sei persone il 4 maggio.

Queste elezioni si svolgono a seguito dell’arresto di tre membri del consiglio comunale con accuse di corruzione nel 2020. Le accuse sostengono che questi consiglieri abbiano preso delle tangenti dai lobbisti della città. Uno degli arrestati, P.G. Sittenfeld, era considerato il frontrunner nell’elezione a sindaco. Un quarto membro del consiglio, Wendell Young, è stato accusato di un reato di terzo grado per manomissione di documenti nell’aprile 2021.

Anche se le elezioni per e la posizione del sindaco sono ufficialmente apartitiche, i candidati in corsa sono affiliati a partiti politici. Sia Mann che Pureval sono Democratici. L’ultimo repubblicano a servire come sindaco fu Willis Gradison, che lasciò la carica nel 1971.

Il sindaco John Cranley (D) non ha potuto candidarsi per la rielezione nel 2021 a causa dei limiti di mandato. Gli altri quattro candidati alle elezioni primarie erano il senatore dello Stato Cecil Thomas, Gavi Begtrup, Herman Najoli e Raffel Prophett.

Detroit, Michigan

🔴 elezione in corso

Dieci candidati sono in corsa in un’elezione primaria apartitica per il sindaco di Detroit, Michigan, prevista per il 3 agosto 2021. I primi due candidati passeranno alle elezioni generali del 2 novembre 2021.

La copertura mediatica si è concentrata su Mike Duggan, sindaco in carica, e sugli sfidanti Anthony Adams e Tom Barrow. Sono in corsa anche Kiawana Brown, Myya Jones, Jasahn Larsosa, Charleta McInnis, Danetta Simpson, Art Tyus e Dallias Wilcoxon.

Karen Dumas, che ha lavorato come stratega delle comunicazioni per l’ex sindaco Dave Bing (D), ha detto che la città sta “lottando per le stesse cose con cui la città sta lottando da sempre”, tra cui l’espansione della portata dello sviluppo economico e la garanzia di alloggi a prezzi accessibili. Il consulente politico Mario Morrow ha detto che molti elettori “non sono pronti a buttare il sindaco uscente [Duggan] fuori dalla finestra” e che gli sfidanti di Duggan avrebbero bisogno di convincere gli elettori che potrebbero fare progressi migliori su questi temi rispetto a Duggan nei suoi primi due mandati.

Prima di diventare sindaco, Mike Duggan (D) è stato presidente e amministratore delegato del Detroit Medical Center dal 2004 al 2012. È stato assistente consigliere aziendale della contea di Wayne dal 1985 al 1986, vice esecutivo della contea di Wayne dal 1987 al 2000 e procuratore della contea di Wayne dal 2001 al 2000. Duggan è stato eletto sindaco per la prima volta nel 2013 quando ha sconfitto l’avversario Benny Napoleon (D) con il 55% dei voti contro il 45% di Napoleon. Nel 2017, è stato rieletto con un margine di quasi 44 punti, sconfiggendo Coleman Young II (D) con il 71,6% dei voti contro il 27,8% di Young. Duggan ha detto che, se rieletto nel 2021, avrebbe “lavorato ogni giorno per continuare a fare in modo che ogni quartiere abbia un futuro e che ogni Detroiter abbia una vera opportunità di realizzare i propri sogni.”

Anthony Adams è un avvocato ed è stato vicesindaco di Detroit sotto l’ex sindaco Kwame Kilpatrick (D). È stato anche assistente esecutivo del sindaco Coleman Young (D), è stato membro del consiglio e consigliere generale delle Detroit Public Schools, ed è stato direttore ad interim del Detroit Water and Sewerage Department. Adams ha detto che la sua “vasta esperienza di leadership, l’impegno incrollabile e l’abilità illuminata lo posizionano in modo unico per portare avanti la città di Detroit” e che era “impegnato a servire la gente comune di Detroit e non i gruppi di interesse speciali.”

Tom Barrow ha lavorato come contabile pubblico, ha guidato il gruppo civico Cittadini per il futuro di Detroit, ed è stato un sostenitore delle modifiche al sistema elettorale comunale. Questa è la quinta candidatura di Barrow e la seconda volta in cui gareggia contro Duggan. Nelle sue quattro campagne precedenti, Barrow è avanzato dalle primarie alle elezioni generali tre volte: nel 1985, 1989 e 2009. Barrow ha detto che avrebbe condotto una campagna basata sull’orgoglio locale: “Detroit è nel mio DNA. Detroit è una città che amo e rispetto profondamente. La gente sa che mi interessa, che mi prenderò cura di loro e li proteggerò e non permetterò che vengano usati male.”

Lo sviluppo economico e la sicurezza pubblica sono i temi principali della campagna. Duggan ha detto che avrebbe lavorato con il consiglio comunale e gli imprenditori per portare più posti di lavoro altamente remunerativi in città. Adams ha detto che avrebbe sostenuto un piano di reddito di base universale e un sistema di fatturazione dell’acqua basato sul reddito e ha sottolineato l’intervento precoce come mezzo per ridurre la criminalità. Barrow ha anche sostenuto un programma di accessibilità all’acqua per i residenti di Detroit e ha detto che i progetti di riqualificazione dei quartieri dovrebbero concentrarsi su un’area più ampia e non solo al centro.

La città di Detroit utilizza entrambi i sistemi del Sindaco “forte” e consiglio comunale “forte”. In questa forma di governo municipale, il consiglio comunale serve come principale organo legislativo della città e il Sindaco serve come capo esecutivo della città.

L’ultimo sindaco repubblicano di Pittsburgh fu Louis Miriani, che assunse la carica nel 1957 e servì fino al 1962.

Fort Worth, Texas

⚪️ elezione conclusa

Mattie Parker (R) ha sconfitto Deborah Peoples nel ballottaggio non partitico per l’elezione a sindaco di Fort Worth, Texas il 5 giugno 2021. Il sindaco in carica Betsy Price (R) ha annunciato il 5 gennaio 2021 che non si sarebbe ricandidata.

Peoples ha ricevuto il 33,6% dei voti nelle elezioni generali, e Parker ha ricevuto il 30,8%. Parker ha lavorato nel settore dell’istruzione e in precedenza ha lavorato come capo dello staff del sindaco e del consiglio comunale di Fort Worth. È stata appoggiata dal sindaco in carica Betsy Price (R). Peoples ha lavorato in precedenza come dirigente d’azienda ed è stata presidente del Partito Democratico della Contea di Tarrant. È stata appoggiata dal rappresentante degli Stati Uniti Marc Veasey (D). Scrivendo per il Fort Worth Star-Telegram, Luke Ranker ha detto: “Dato che la partitocrazia striscia sempre più nelle elezioni locali apartitiche, gli elettori sceglieranno ancora una volta tra un repubblicano moderato e uno stalker democratico.”

Betsy Price (R) è stata eletta per la prima volta nel 2011, e poi rieletta nel 2015 e nel 2019. Nel 2019, Price ha vinto con il 56% dei voti, e Peoples è stato la seconda classificata con il 42%. Prima della sua vittoria del 2011, Fort Worth non aveva eletto un sindaco apertamente repubblicano in venti anni. Nelle elezioni presidenziali del 2020 e del 2016, Joe Biden (D) e Hillary Clinton (D) hanno vinto in città rispettivamente con il 52% e il 56% dei voti.

Una questione centrale nelle ultime elezioni era come la città dovesse rispondere alla sua recente crescita demografica, secondo The Texan. Tra il 2010 e il 2018, la popolazione di Fort Worth è cresciuta del 17%, rispetto al 14% dell’intero Texas e al 6% degli Stati Uniti. Parker disse che si sarebbe concentrata sull’aumento delle opportunità di lavoro e della formazione professionale, abbassando le tasse, ed incoraggiando la sicurezza della comunità sostenendo i servizi di polizia e dei vigili del fuoco. Peoples disse che le sue priorità includevano l’aumento di alloggi economicamente accessibili, l’investimento in infrastrutture e trasporti e l’aumento delle opportunità di lavoro in aree che lei diceva essere state poco servite.

New York, New York

🔴 elezione in corso

Eric Adams (D), Curtis Sliwa (R), e altri otto candidati sono in corsa nelle elezioni generali per il sindaco di New York City il 2 novembre 2021. Il sindaco in carica Bill de Blasio (D) non è in corsa per la rielezione a causa dei limiti di mandato.

Le elezioni primarie del 22 giugno 2021 sono state caratterizzate dal primo utilizzo del voto a scelta classificata (RCV) per le primarie del sindaco nella storia della città. Il New York City Board of Elections (BOE) ha annunciato il 13 luglio che si aspettava di certificare i risultati la settimana del 19 luglio.

Il 13 luglio, il BOE ha rilasciato la terza serie di risultati non ufficiali del RCV per le primarie democratiche, che includevano tutte le schede pendenti, tranne 55. Il presidente del distretto di Brooklyn Eric Adams ha sconfitto l’ex commissario dell’igiene di New York Kathryn Garcia all’ottavo e ultimo turno per circa 7.100 voti, 50,4% a 49,6%.

Il 29 giugno, il BOE ha rilasciato la prima serie non ufficiale di risultati RCV per le primarie democratiche. Il consiglio li ha annullati poco dopo e ha emesso una dichiarazione dicendo che aveva erroneamente conteggiato 135.000 immagini di schede campione come voti. Il consiglio ha pubblicato i risultati rivisti il 30 giugno mostrando Adams condurre su Garcia, 51,1% a 48,9%, nel nono e ultimo turno.

Le questioni principali in questa gara erano la criminalità, la polizia, gli alloggi a prezzi accessibili, i posti di lavoro e l’assistenza sanitaria.

De Blasio è stato eletto per la prima volta nel 2013 e ha vinto la rielezione nel 2017 con il 66% dei voti. Compreso de Blasio, quattro dei precedenti sei sindaci sono stati Democratici.

Curtis Sliwa (Partito Repubblicano) è in corsa per le elezioni a sindaco di New York. Sarà sulla scheda elettorale nelle elezioni generali del 2 novembre 2021 avendo vinto le primarie repubblicane il 22 giugno 2021.

  • Abbiamo degli articoli correlati su New York, New York

New York: Torna la malavita organizzata

L’ennesima vittoria di Bill De Blasio, dopo 30 anni nuove morti e nuovi assassini colpiscono la malavita organizzata newyorkese. L’ultimo in ordine di tempo, solo tre giorni fa, è quello di Frank Calì, 53 anni, meglio conosciuto come “Frankie Boy”, l’uomo più in vista del clan Gambino (una delle 5 famiglie dell’ “aristocrazia newyorkese” di … Continua a leggere New York: Torna la malavita organizzata

Il “Green New Deal” in salsa Newyorkese: Bill De Blasio si fa un Deal ‘tutto suo’

Bill De Blasio, Sindaco di New York, ha deciso di perorare la causa ambientalista al 100%. Il Sindaco di New York ha introdotto un “Green New Deal” tutto suo. Partendo dagli hot-dog per finire con i grattacieli, la tradizione Newyorchese non sarà più la stessa. De Blasio ha Twittato, Siamo in un momento di crisi, e … Continua a leggere Il “Green New Deal” in salsa Newyorkese: Bill De Blasio si fa un Deal ‘tutto suo’

Omaha, Nebraska

⚪️ elezione conclusa

L’uscente Jean Stothert (R) ha vinto la rielezione per un terzo mandato dopo aver sconfitto RJ Neary (D) nelle elezioni generali non partitiche a Omaha, Nebraska, l’11 maggio 2021. Stothert ha ricevuto il 64% dei voti contro il 35% di Neary, con i voti per iscritto che rappresentano il restante 1%. Ballotpedia ha determinato le affiliazioni di partito dei candidati attraverso il Nebraska Voter Information Lookup.

Stothert ha ricevuto il 57% dei voti al primo turno del 6 aprile, seguita da Neary con il 16%. In totale, tutti e cinque i candidati democratici alle primarie, Neary incluso, hanno ricevuto il 43% dei voti. In risposta ai risultati, Reece Ristau e Paul Goodsell dell’Omaha World-Herald hanno scritto: “[Neary] dovrà mettere insieme un’ampia coalizione di elettori, compresi alcuni che sono rimasti fuori dalle primarie, per superare un enorme vantaggio detenuto da Stothert.”

Jean Stothert (R) è stata eletta sindaco per la prima volta nel 2013 con il 57% dei voti. È stata rieletta nel 2017 con il 53% dei voti. Prima di candidarsi a sindaco, Stothert è stata membro del consiglio comunale di Omaha dal 2009 al 2013 e del consiglio di istruzione di Millard dal 1998 al 2009.

RJ Neary (D) era il presidente di Investors Realty, una società immobiliare commerciale. È stato presidente dell’Omaha Planning Board e coinvolto in organizzazioni come l’Urban Land Institute e Omaha Habitat for Humanity.

Stothert e Neary hanno proposto idee diverse riguardo al futuro di Omaha. Stothert ha sottolineato la sua esperienza come sindaco e le priorità della sicurezza pubblica e del miglioramento delle infrastrutture, aggiungendo: “Voglio continuare tutte le grandi collaborazioni con così tante persone e imprenditori e organizzazioni che rendono questa città così di successo”. Neary ha sottolineato la sua esperienza professionale con la pianificazione immobiliare e di sviluppo a lungo termine. Neary ha definito “Omaha una grande città, ma che lotta con le disuguaglianze razziali”, aggiungendo che “immagina una Omaha più equa, con più (e migliori) alloggi a prezzi accessibili, e un sistema di trasporto più sostenibile.”

Al momento dell’elezione, Stothert aveva servito come sindaco di Omaha per otto anni, rendendola il sindaco repubblicano più longevo della città dal 1906 quando Frank E. Moores (R) morì in carica dopo aver servito per nove anni. Prima dell’elezione di Stothert nel 2013, i Democratici avevano controllato il municipio di Omaha dal 2001 al 2013.

Omaha si trova nel 2° distretto congressuale del Nebraska. Durante le elezioni del 2020, il 2° distretto congressuale ha votato per Joe Biden (D) dopo aver votato per i repubblicani Mitt Romney (R) e Donald Trump (R) rispettivamente nel 2012 e nel 2016. Dal 2012 al 2020, il margine delle elezioni presidenziali nel distretto si è spostato di 13,7 punti percentuali dai Repubblicani ai Democratici. Romney ha vinto nel 2012 con un margine di 7,1 punti, che è poi sceso a una vittoria con un margine di 2,2 punti per Trump nel 2016. Biden ha vinto con 6,6 punti percentuali di vantaggio nel 2020.

Pittsburgh, Pennsylvania

🔴 elezione in corso

Edward Gainey ha sconfitto l’uscente Bill Peduto, Tony Moreno e Michael Thompson nelle primarie democratiche del 18 maggio 2021 per la carica di sindaco di Pittsburgh, Pennsylvania. Nessun repubblicano si è presentato per correre nella corsa. A meno che non si presenti un candidato “write-in” (cioè un candidato che l’elettore deve scrivere sulla scheda per poter votare), Gainey correrà senza opposizione alle elezioni generali del 2 novembre 2021.

Il sindaco uscente Bill Peduto (D) è stato eletto sindaco per la prima volta nel 2013. È stato rieletto nel 2017 dopo aver vinto con il 68,9% dei voti nelle primarie democratiche. Ha corso senza opposizione alle elezioni generali. Prima di diventare sindaco, Peduto ha servito nel consiglio comunale di Pittsburgh dal 2002-2013. La campagna di Peduto si è concentrata sul suo mandato da sindaco, comprese le politiche attuate in risposta alla pandemia di Coronavirus. L’8 marzo, l’Allegheny County Labor Council, che rappresenta 135 sindacati locali, ha appoggiato Peduto. 32BJ SEIU Pennsylvania, che rappresenta custodi e lavoratori della sicurezza, ha appoggiato Peduto il 4 marzo 2021.

Edward Gainey (D) è stato eletto alla Camera dei rappresentanti della Pennsylvania per rappresentare il 24° distretto nel 2012. È stato rieletto nel 2014, 2016, 2018 e 2020. La sua campagna elettorale si è concentrata sull’applicazione della legge, l’economia e gli alloggi a prezzi accessibili. Ha ricevuto l’approvazione del Comitato Democratico della Contea di Allegheny, guadagnando 326 voti contro i 224 di Moreno, anche se Peduto non aveva cercato l’appoggio del Comitato. SEIU Healthcare, che rappresenta gli operatori sanitari, ha appoggiato Gainey il 20 febbraio 2021. In precedenza aveva appoggiato Peduto nel 2013.

Tony Moreno (D), un veterano militare e ufficiale di polizia in pensione di Pittsburgh, ha sottolineato la sua esperienza nelle forze dell’ordine, dicendo che “sa cosa serve per costruire la fiducia del pubblico nelle sue forze dell’ordine.” Ha corso sul suo Piano per Pittsburgh, che ha coperto i lavori pubblici, la sicurezza pubblica e le riforme city-first. Il sindacato Boilermakers Local 154 ha appoggiato Moreno.

Michael Thompson (D), un tutor di matematica e autista per Lyft e Uber, ha detto che la sua campagna non prenderà finanziamenti da società e lobbisti. Ha detto che questo lo rende “l’unico candidato che può superare gli ostacoli che vengono messi sulla strada della creazione di più alloggi a prezzi accessibili”. Ha anche detto di aver vissuto negli alloggi pubblici per 13 anni.

La riforma della giustizia penale è stato un tema centrale della corsa per le elezioni. Peduto ha sottolineato le politiche che ha implementato come sindaco, comprese le pratiche di de-escalation obbligatorie e la formazione sui pregiudizi impliciti. Ha anche detto di aver creato un Ufficio per la Salute e la Sicurezza della Comunità per ridurre le interazioni tra la polizia e le persone che hanno bisogno di servizi sociali o di salute mentale, dicendo: “Il punto è assicurarsi che non siano gli agenti di polizia a rispondere a queste chiamate, ma piuttosto gli assistenti sociali e i professionisti che hanno una competenza in questo settore. “Gainey ha chiesto di riformare il processo di arbitrato obbligatorio utilizzato nei casi disciplinari della polizia per rendere più facile la disciplina o il licenziamento degli ufficiali quando necessario. Ha criticato Peduto per non aver seguito le precedenti promesse elettorali di tagliare fondi alla polizia, dicendo che “non è successo. Non c’è nessuna strategia. E quindi nessuno crederà in qualcosa che non può vedere. Non ci crederanno”. Moreno ha detto che avrebbe usato l’addestramento all’intervento in caso di crisi da lui creato per “sviluppare e implementare programmi di polizia comunitaria”. Ha chiesto di mettere più agenti di polizia in strada per coordinare il traffico. Infine, Thompson ha proposto di ridurre il finanziamento della polizia del 50% e di utilizzare quei soldi per fornire alloggi.

L’ultimo sindaco repubblicano di Pittsburgh fu John S. Herron, che assunse la carica nel 1933 e servì per un anno. Pittsburgh si trova nel 18º distretto congressuale della Pennsylvania. Durante le elezioni del 2020, il 18º distretto congressuale ha votato per Joe Biden (D) con un margine di 31 punti percentuali.

San Antonio, Texas

⚪️ elezione conclusa

Il sindaco Ron Nirenberg ha vinto la rielezione in un’elezione apartitica con 14 candidati a San Antonio, Texas, il 1º maggio 2021. Nirenberg ha ricevuto il 61,9% dei voti. Lo sfidante del 2019 Greg Brockhouse ha ricevuto il 31,5% dei voti. Nessun altro candidato ha ricevuto più del 2% dei voti.

La copertura mediatica si è concentrata su Nirenberg, Brockhouse (che in precedenza ha corso contro Nirenberg nel 2019 e ha perso di 2,2 punti percentuali al ballottaggio), e Denise Gutierrez-Homer. Nirenberg ha dominato nella raccolta fondi, acquisendo 317.620 dollari di contributi dal 1º gennaio al 22 marzo 2021, rispetto ai 100.755 dollari di Brockhouse per lo stesso periodo. Gutierrez-Homer, l’unica altra candidato a segnalare contributi per questo periodo, ha raccolto 7.061 dollari.

Brockhouse e Gutierrez-Homer erano entrambi in disaccordo con la risposta di Nirenberg alla pandemia. “Non ci avrei mai chiuso”, ha detto Brockhouse, “non avrei promosso l’obbligo di indossare le mascherine. Avrei lavorato all’interno della scienza e dei parametri per aiutarci a continuare a muoverci nella nostra comunità”. Gutierrez-Homer ha detto che la città è stata “chiusa per troppo tempo”, e che Nirenberg stava “ricevendo troppe indicazioni” dal giudice della contea di Bexar Nelson W. Wolff (D) (che serve come capo esecutivo della contea). Nirenberg ha detto che era essenziale mantenere le misure di sicurezza in atto, e ha descritto la revoca da parte del governatore Greg Abbott (R) delle restrizioni commerciali e delle mascherine obbligatorie come “tagliare il paracadute proprio quando hai rallentato la discesa.”

La “Proposizione B“, una misura elettorale che abroga la contrattazione collettiva con la San Antonio Police Officers Association per negoziare i salari, l’assistenza sanitaria, i congedi e altre politiche è stata l’altra questione nelle elezioni. Nirenberg ha detto che avrebbe lasciato la questione agli elettori, dicendo che “lavoro come sindaco per assicurarsi che ci siano negoziati in buona fede nel prossimo accordo di contrattazione collettiva di cui siamo ora impegnati”. Brockhouse e Gutierrez-Homer si opponevano entrambi. Brockhouse ha detto che la proposta è una forma per tagliare i fondi della polizia e, se attuata, “gli agenti di polizia se ne andranno e questo ci renderà meno sicuri”. Anche Gutierrez-Homer si è opposta alla misura, dicendo che la contrattazione collettiva “è vitale per qualsiasi reclutamento e mantenimento di dipendenti di alto livello.”

Il sindaco è un membro del consiglio comunale. Lui o lei presiede le riunioni del consiglio e le cerimonie ufficiali della città. Il sindaco rappresenta anche la città a livello statale, nazionale e internazionale.

Seattle, Washington

🔴 elezione in corso

Quindici candidati corrono in una elezione primaria apartitica per il sindaco di Seattle, Washington, il 3 agosto 2021. Un’elezione generale si terrà il 2 novembre 2021. Il sindaco Jenny Durkan (D) non sta cercando la rielezione. Sei candidati hanno dominato il campo nell’attenzione dei media, negli appoggi degni di nota, e/o nelle finanze della campagna.

Quattro dei sei hanno servito nel governo della città o dello stato. Casey Sixkiller è il vice sindaco di Seattle. Lorena González è il presidente del consiglio comunale. Bruce Harrell è stato presidente del consiglio comunale dal 2016 al 2017 e dal 2018 al 2019. Jessyn Farrell è stato rappresentante statale dal 2013 al 2017.

Colleen Echohawk è il direttore esecutivo del Chief Seattle Club, un’organizzazione che fornisce servizi tra cui cibo, assistenza sanitaria, assistenza legale e assistenza abitativa agli indiani d’America e ai nativi dell’Alaska. Andrew Grant Houston, un architetto, possiede un’azienda e ha servito come responsabile politico ad interim del consigliere Teresa Mosqueda.

Ciascun candidato ha sostenuto che il suo background lo rende idoneo ad affrontare questioni quali la ripartenza della pandemia, la polizia e la sicurezza pubblica, gli alloggi a prezzi accessibili e i senzatetto, e la mobilità.

Ognuno dei sei candidati è stato appoggiato da individui o gruppi Democratici, ha ricoperto un incarico come democratico eletto o è stato nominato da un politico democratico. Offrono una serie di posizioni su questioni politiche, tra cui il taglio dei fondi al dipartimento di polizia del 50%, una proposta di emendamento della carta relativa ai senzatetto, aumenti delle tasse sulla proprietà e sulle vendite, controllo degli affitti e zonizzazione.

I gruppi di appoggio hanno avuto un ruolo di primo piano nelle elezioni del Consiglio Comunale di Seattle del 2019. A partire dal 1 luglio 2021, i gruppi che erano attivi in quelle elezioni non erano impegnati nelle elezioni del 2021.

St. Louis, Missouri

⚪️ elezione conclusa

Il tesoriere di St. Louis Tishaura Jones e la consigliera Cara Spencer sono avanzate dalle primarie per il sindaco di St. Louis, Missouri, il 2 marzo 2021, e hanno corso l’una contro l’altra nelle elezioni generali del 6 aprile 2021. Jones ha ricevuto 25.374 voti mentre Spencer ha ricevuto 20.649 voti. Il presidente degli assessori Lewis Reed e il candidato sindaco del 2017 Andrew Jones, gli altri due candidati alle primarie, hanno ricevuto rispettivamente 17.162 e 6.422 voti.

Questo è stato il primo ciclo elettorale della città che ha utilizzato un nuovo metodo di elezione primaria dopo l’approvazione della “Proposizione D” il 3 novembre 2020. I candidati hanno corso nelle elezioni primarie senza etichette di partito. Gli elettori potevano scegliere qualsiasi numero di candidati per cui votare e i due candidati che ricevevano più voti avanzavano alle elezioni generali. Questo metodo di voto è chiamato “voto per approvazione“.

Ogni candidato ha fatto della contrasto alla criminalità una priorità chiave in questa campagna. Andrew Jones ha detto che il problema della criminalità violenta di St. Louis ha reso più difficile per la città attrarre nuove imprese e mantenere quelle esistenti, quindi affrontare la criminalità avrebbe migliorato la sicurezza migliorando anche il clima commerciale locale. Tishaura Jones ha detto che ha sostenuto la “ristrutturazione del bilancio” del dipartimento di polizia per riallocare i fondi verso i servizi di salute mentale, i programmi di formazione professionale e il trattamento dell’abuso di sostanze. Reed ha chiesto una strategia nota come “deterrenza mirata” con i gruppi più propensi a commettere crimini violenti. Spencer, citando il suo background in matematica e analisi dei dati, ha detto che avrebbe implementato una strategia guidata dai numeri per la riduzione del crimine in città.

Il 18 novembre 2020, il sindaco Lyda Krewson (D) ha annunciato che non avrebbe cercato la rielezione. “Dopo molte riflessioni e discussioni con la mia famiglia, ho deciso di ritirarmi ad aprile e di non candidarmi per la rielezione”, ha detto. È diventata il primo sindaco donna della città dopo aver vinto le elezioni il 4 aprile 2017, con oltre il 67% dei voti.

Prima delle elezioni del 2021, gli ultimi 10 sindaci di St. Louis erano tutti Democratici. L’ultima volta che un Repubblicano ha ricoperto la carica di sindaco è stato Aloys Kaufmann (R), sindaco dal 1943 al 1949.