Due domande sui vaccini contro il COVID a cui nessuno vuole rispondere

I nostri leader non possono garantire pienamente per i vaccini che ci è stato detto di prendere, e non dicono più nemmeno che faranno tornare la vita alla normalità.

Questo articolo è adattato dal commento di apertura di Tucker Carlson dell’edizione del 13 Aprile di “Tucker Carlson Tonight”.

Abbiamo sentito molto parlare dei vaccini contro il Coronavirus negli ultimi mesi. È un enorme risultato scientifico, qualcosa di cui tutti gli americani possono essere orgogliosi. Ma non è questo il contesto in cui ne abbiamo sentito parlare.

Il primo discorso di Joe Biden alla nazione ha esortato l’intera popolazione a farsi questi vaccini immediatamente. Il complesso industriale delle celebrità ha rafforzato questa richiesta sin da allora. “Fai l’iniezione! Fai l’iniezione! Fai l’iniezione!”… OK! La faremo!

Non siamo contrari per principio. Come la maggior parte degli americani, siamo grati per i vaccini. Ma prima dobbiamo fare qualche domanda su questa cosa specifica. Ci sono due cose che vorremmo sapere, e nessuna delle due ha a che fare con quanti atleti professionisti o star di Netflix siano state vaccinati finora. Non ci interessa. È irrilevante.

Ecco cosa è rilevante. La prima domanda: Il vaccino è sicuro? La seconda domanda: È efficace? Sicuro ed efficace. Questo è tutto ciò che conta. Affrontiamole nell’ordine.

Dal momento in cui le prime spedizioni arrivarono negli Stati Uniti, ci fu assicurato che questo era il vaccino più sicuro che la scienza avesse mai prodotto. I rischi nel farselo erano così piccoli che potevamo ignorarli completamente. “La cosa peggiore che potrebbe accadere”, ha spiegato un esperto medico alla ABC News, “è avere una reazione allergica“. Gli studi clinici, hanno detto, non hanno rivelato alcuna prova che i vaccini possano causare alcuna condizione pericolosa per la vita. A febbraio, una ricercatrice di malattie infettive dell’Università di Rochester, la dottoressa Angela Branche, ha spiegato che il nuovo vaccino Johnson & Johnson fosse “particolarmente sicuro“.

“La linea di fondo”, ha detto la Branche, “è che nessuno a cui è stato somministrato questo vaccino è morto di COVID“. Per quanto ne sappiamo, questo è ancora vero. Quel vaccino non provoca il COVID.

Ma non era certo “la linea di fondo” o il punto alla fine della storia. Infatti, ora sappiamo che ci sono persone che si sono ammalate gravemente per aver preso il vaccino Johnson & Johnson. Alcuni pazienti che l’hanno ricevuto hanno sviluppato risposte complesse e mal comprese del sistema immunitario. I loro corpi hanno improvvisamente smesso di sviluppare piastrine adeguate, portando a sanguinamenti e a trombosi pericolose.

Secondo la Food and Drug Administration (FDA), almeno sei giovani donne hanno sperimentato questa risposta al vaccino Johnson & Johnson. Una di loro, una donna di 45 anni della Virginia, è morta di ictus il mese scorso, due settimane dopo aver ricevuto il vaccino. Un’altra donna, che a quanto pare vive in Nebraska, è in condizioni critiche. Questo è più o meno il limite di ciò che sappiamo. Il governo non vuole dirci di più.

Quanto è significativo? Beh, se fosse successo a voi o a qualcuno che amate, sarebbe molto significativo. Ma ecco il contesto statistico: Circa sette milioni di americani hanno ricevuto l’iniezione di Johnson & Johnson finora. Sappiamo di sei che hanno sviluppato un disturbo alla coagulazione del sangue come risultato.

In confronto, per un certo verso, si ritiene che alcune versioni della pillola anticoncezionale causino trombosi del sangue in una donna su 1.000, un tasso molto più alto. Allora perché tutta questa preoccupazione su questo vaccino? Perché ci sono ragioni per credere che questi non siano i numeri reali. I numeri reali potrebbero essere molto più alti. Perché lo pensiamo? Perché le stesse autorità sanitarie federali, tra cui la FDA e il CDC, hanno invitato i governi statali a smettere di somministrare il vaccino Johnson & Johnson.

Secondo un’autorità medica, niente po’ po’ di meno che Anthony Fauci, questo divieto potrebbe essere addirittura “permanente“:

Reporter: “Sta escludendo la possibilità che il vaccino possa essere rimosso dal mercato? Si aspetta che venga riammesso?”

Dr. Anthony Fauci: “Sai, penso che sarebbe prematuro commentare su questo, e questa è la ragione per cui la sospensione è stata fatta in modo che potessero guardare molto attentamente. Guardare ogni diverso fattore. Non vorrei speculare su ciò che accadrà.”

Notate la cautela. “Non vorrei speculare“, dice l’uomo che specula per vivere. In questa dichiarazione, Fauci ci sta chiedendo di credere a qualcosa di incredibile. Per mesi, lui e il resto dell’establishment della salute pubblica hanno assillato gli americani a prendere un vaccino che sostenevano fosse assolutamente, perfettamente sicuro. Questo è quello che hanno detto fino alla sospensione di Johnson & Johnson.

Ora, Fauci ha dichiarato che poiché il vaccino Johnson & Johnson ha ferito sei persone – che, se fosse vero, renderebbe quel vaccino molto più sicuro non solo della pillola anticoncezionale, ma più sicuro di molti altri vaccini che abbiamo distribuito in passato – ebbene, poiché questo vaccino ha ferito sei persone su sette milioni, dobbiamo smettere di usarlo immediatamente. Questo ha senso per voi? No, in realtà no. Sembra possibile che ci sia molto di più.

È possibile che questo vaccino sia più pericoloso di quello che dicono. Gli stesi funzionari federali sembrano riconoscerlo. Hanno notato che è facile per i medici non individuare la connessione tra il vaccino ed il disturbo del sangue che può causare. Questo può accadere. Il vaccino Johnson & Johnson è molto simile al vaccino AstraZeneca, che utilizza anche la tecnologia del DNA.

In tutta Europa, il vaccino AstraZeneca è stato collegato alle trombosi del sangue ad un tasso di circa 1 su 100.000 pazienti. Diverse persone sono morte per questo. Ecco perché un certo numero di paesi avanzati – tra cui Regno Unito, Danimarca, Canada, Germania e Filippine – hanno limitato o vietato l’uso del vaccino AstraZeneca.

Le autorità di questo paese credono che il vaccino Johnson & Johnson abbia causato reazioni con un tasso simile? Non sappiamo la risposta, perché non ce l’hanno detto. Sappiamo che il sistema con cui questo paese tiene traccia degli americani che sono rimasti lesi dai vaccini – qualcosa chiamato “Vaccine Adverse Event Reporting System” – è notoriamente impreciso. Ma nessuno sembra avere fretta di migliorarlo. La nostra burocrazia della salute pubblica non sembra così ansiosa di conoscere tutti i dettagli.

A gennaio, il New York Times ha riferito che un ostetrico di Miami Beach chiamato Gregory Michael sia morto per un’emorragia cerebrale pochi giorni dopo aver preso un altro vaccino, quello prodotto dalla Pfizer. Sembrava esserci una connessione tra l’iniezione e la sua morte. All’epoca, le autorità del CDC hanno detto che stavano indagando sulla morte del dottor Gregory. Tuttavia, finora, non hanno rilasciato alcun aggiornamento in merito.

Ora, a volte queste cose richiedono tempo per essere risolte. E il fatto che non abbiano rilasciato un rapporto non prova che stiano nascondendo qualcosa. D’altra parte, sembra strano, dato che il governo federale sta incoraggiando l’intera popolazione americana a farsi i vaccini immediatamente. Si potrebbe pensare che capire, comprendere appieno, i potenziali effetti collaterali sia una priorità assoluta ed urgente. Ma chiaramente non lo è.

Nel suo articolo sul vaccino Johnson & Johnson, Axios ha riferito che l’amministrazione Biden è preoccupata che fermare la distribuzione dei vaccini possa incoraggiare “l’esitazione a farsi il vaccino“. In altre parole, “Non dite loro che è pericoloso; potrebbero non farselo”. Questo non rassicura nessuno.

Tutto ciò porta alla seconda domanda essenziale: Il vaccino è efficace? Funziona? Beh, certo che funziona. Ecco perché lo stiamo dando a tutta la popolazione. Ecco perché questo lancio del vaccino è più importante dello sbarco sulla luna. Perché funziona. Il presidente stesso ce l’ha detto. La cosa divertente è che, se ascoltate attentamente, non lo dicono più. Non vi stanno dicendo quanto sia efficace. Vi stanno dicendo il contrario.

Ecco il nuovo direttore del CDC, Rochelle Walensky, che parla del vaccino.

Dr.ssa Rochelle Walensky: “Così, quando si ha una situazione acuta con un numero straordinario di casi come abbiamo in Michigan, la risposta non è necessariamente quella di somministrare il vaccino. Infatti, sappiamo che il vaccino avrà una risposta ritardata. La risposta a questo è di chiudere davvero le cose, di tornare alle nostre basi, di tornare a dove eravamo la scorsa primavera, la scorsa estate, e di chiudere tutto.”

Oh. Ora ci dicono che il vaccino ha una “risposta ritardata“. Ok, “ritardata” di quanto tempo? Non lo dicono.

Ci dicono che dobbiamo “chiudere tutto“, proprio come abbiamo fatto l’anno scorso prima di avere un vaccino. Ma ora abbiamo un vaccino, quindi perché stiamo chiudendo di nuovo? Cosa sta succedendo qui? Non ne siamo sicuri. Sappiamo che quello che ha detto non è Scienza. Ci sono molte prove che contraddicono categoricamente ciò che la direttrice del CDC ha detto.

Per esempio, all’inizio di marzo, il Texas ha tolto completamente le sue chiusure e gli obblighi di indossare le mascherine. Il governatore della California, guardando a quello stato in cui tutta la sua popolazione si sta trasferendo, ha definito questa mossa “assolutamente sconsiderata“. Vanity Fair, che – ci crediate o meno – una volta era una rivista, ha pubblicato una storia con il titolo:

“I governatori repubblicani celebrano l’anniversario del COVID con un audace piano per uccidere altri 500.000 americani”.

Anthony Fauci, che a quanto pare legge ancora Vanity Fair, era d’accordo.

“È semplicemente inspiegabile il motivo per cui vogliate tirarvi indietro proprio ora”, ha detto. Inspiegabile? Beh, ecco una spiegazione: Abbiamo un vaccino. Non è questo lo scopo del vaccino, così possiamo tornare alla vita normale? “Come vuoi. Sta’ zitto.

Un’epidemiologa di nome Whitney Robinson è intervenuta per sostenere Fauci.

“Mi sento sinceramente triste“, ha detto. “Ci sono persone che si ammaleranno e moriranno a causa di infezioni evitabili che avranno nelle prossime settimane. È demoralizzante“.

Al CDC, Rochelle Walensky ha supplicato gli americani di ignorare gli effetti promessi dai vaccini che sono ora tenuti a prendere.

“Per favore ascoltatemi chiaramente”, ha scritto. “A questo livello di casi con varianti che si stanno diffondendo, stiamo per perdere completamente il terreno duramente guadagnato. Sono davvero preoccupata per i rapporti che dicono che sempre più Stati stanno ritirando le restrizioni di salute pubblica che abbiamo raccomandato per proteggere le persone dal COVID-19″.

Quelle misure, a proposito, è dimostrato che non aiutano. Ecco perché abbiamo il vaccino che sistemerà tutto, tranne il fatto che non l’ha fatto.

Cosa sta succedendo? E che cosa è successo dopo? In Texas, il tasso di ospedalizzazione dello Stato ed il tasso settimanale di infezioni da COVID non sono aumentati. Sono scesi ai minimi storici. I casi hanno continuato a precipitare in Texas nell’ultimo mese. Sono scesi di circa il 30%. Il Texas ora si colloca negli ultimi 10 di tutti e i cinquanta Stati nei casi di Coronavirus. I decessi giornalieri sono diminuiti sostanzialmente. Inutile dire che ad Anthony Fauci è stato chiesto: come è potuto accadere? Come lo spiegherebbe?

Non poteva spiegarlo. “Non ne sono proprio sicuro“, ha detto Fauci. “Potrebbe essere che stiano facendo cose all’aperto”.

O forse, solo forse, si sono vaccinati. Non era questo il punto? Fauci non l’ha suggerito. Non ha nemmeno accennato al fatto che il vaccino potrebbe aver funzionato, e questo è strano. Forse Fauci crede che il vaccino sia inefficace? Sembra pensarlo. Vi ha anche detto che una volta che avete preso il vaccino, non vi è ancora permesso di mangiare o bere al chiuso nei ristoranti. La vostra vita non può cambiare affatto.

Mehdi Hasan, MSNBC, l’11 Aprile: “Mangiare e bere al chiuso e nei ristoranti e bar. Va bene ora?”

Anthony Fauci: “No, non va ancora bene per la semplice ragione che il livello di infezione nella comunità è ancora molto alto e preoccupante… E se lei è vaccinato, si ricordi che deve ancora stare attento e non farsi coinvolgere in situazioni di assembramento, in particolare al chiuso dove le persone non indossano mascherine.”

Non è affatto quello che ci aspettavamo che dicesse, ma il CDC ha affermato che Fauci ha ragione. Secondo la loro nuova guida, una volta che si è vaccinati, non si può ancora, “attendere a raduni medi o grandi”. I federali raccomandano anche di continuare ad indossare la mascherina quando si va fuori. Per quanto tempo continuerà tutto questo? Secondo Yahoo News, gli esperti dicono che “non è del tutto chiaro quando sarà considerato OK per le persone che sono completamente vaccinate smettere di indossare le mascherine”.

Ad un certo punto – nessuno se lo sta chiedendo, ma tutti dovrebbero farlo – di cosa si tratta? Se i vaccini funzionano, perché ai vaccinati è ancora vietato vivere una vita normale? Qual è la risposta a tutto questo? Non ha alcun senso. Se il vaccino è efficace, non c’è motivo che le persone che lo hanno ricevuto indossino mascherine o evitino il contatto fisico. Quindi, forse non funziona, e semplicemente non ve lo dicono. E ti dispiacerebbe pensarlo, specialmente se hai già fatto due iniezioni. Ma qual è l’altra potenziale spiegazione? Non ce ne viene in mente una.

Sappiamo che il primo ministro canadese Justin Trudeau ha deciso, dopo averci pensato a lungo, che i vaccini semplicemente non funzionano. Lo sappiamo perché l’ha detto ad alta voce.

Justin Trudeau: “Penso che sia davvero importante che lavoriamo partendo dai fatti e dalla comprensione della scienza che sta intorno alle cose. Sappiamo, per esempio, che il Regno Unito è più avanti di tutti gli altri sulle vaccinazioni, eppure, mantiene restrizioni molto forti e sta affrontando una terza ondata molto grave. Le vaccinazioni, da sole, non sono sufficienti a tenerci al sicuro. Dobbiamo impegnarci nei giusti tipi di comportamento. Fare cose in cui i conservatori non sono sempre bravi, come indossare le mascherine, mantenere le distanze e obbedire alle regole sulla salute pubblica.”

Questo è il leader del Canada, il nostro più stretto alleato, che spiega che secondo la scienza, il vaccino non ferma il COVID-19. OK, se questo è vero, perché allora stanno spingendo tutti a prendere il vaccino? O l’uno o l’altro. O l’iniezione funziona o non funziona. Il vaccino non può essere contemporaneamente molto efficace e non riportare la vita delle persone alla normalità. Non ti dicono di evitare le fontanelle d’acqua dopo aver fatto il vaccino antipolio. Non hanno bisogno di dirlo perché il vaccino antipolio funziona.

Quindi c’è un dubbio legittimo qui, nel cuore della più estesa campagna di vaccinazione della storia americana. Si potrebbe pensare che i giornalisti possano risolverlo per il resto di noi. È il loro lavoro. È una storia importante. Qual è la risposta?

Non è il loro lavoro, però. I giornalisti hanno deciso che il loro lavoro è quello di far rispettare le regole del regime, qualunque siano queste regole, e non importa quanto spesso o quanto radicalmente cambino. Lo sappiamo perché questo fine settimana, quell’omino strano della CNN ha preteso che Fox News producesse dei “selfie della vaccinazione” per dimostrare la nostra obbedienza all’amministrazione Biden. Se non ne avete sentito parlare, fatevi un regalo.

Brian Stelter: “Penso che sia davvero importante vedere tutti i conduttori televisivi, le personalità che si mostrano mentre si fanno l’iniezione. Abbiamo visto un sacco di selfie con il vaccino da molte persone in diverse reti. È stato davvero stimolante vederli… Perché altrimenti pensi che non abbiamo visto le più grandi star di Fox News vaccinarsi o mostrarci i loro selfie vaccinali?”

Dove sono i vostri selfie vaccinali?“, chiede. “Tutti lo stanno facendo, tutti i bambini lo stanno facendo, il “Today” Show lo ha fatto! Perché non lo state facendo?”. Esilarante. Se l’amministrazione Biden annunciasse domani che 350 milioni di americani dovrebbero farsi impiantare un microchip nelle orecchie per rallentare la diffusione del COVID-19, la CNN chiederebbe il vostro selfie con il microchip per dimostrare che ne avete uno.

Non c’è da stupirsi che nessuno creda più ai media. Non c’è da stupirsi che la paranoia stia crescendo. Questo è molto controproducente. Se volete che la gente abbia fiducia nella scienza legittima, dovrebbe essere legittima. Dovreste smettere di politicizzare la Scienza. Dovreste smettere di mentire in continuazione. Dovreste rispondere alle domande di base. Se sei uno scienziato, dovresti comportarti come tale. Non dovresti comportarti come un addetto stampa. Forse la gente ti crederebbe.

Questo è il contrario di quello che sta succedendo. Tre giorni fa, la CNN ha pubblicato un pezzo in cui si lamentava che alcuni membri arruolati nel Corpo dei Marines avevano rifiutato il vaccino contro il Coronavirus. Questo li ha fatti infuriare.

“Quasi il 40% dei Marines ha rifiutato il vaccino contro il COVID-19″, ha strillato la CNN. Sfortunatamente, la loro storia aveva una falla: “I militari non possono rendere i vaccini obbligatori ora perché hanno solo le autorizzazioni di emergenza dalla FDA”.

Che peccato. Avrebbero dovuto rendere obbligatorio il vaccino Johnson & Johnson, rendere ogni Marine… Oh, aspettate. L’abbiamo appena ritirato dal mercato. Forse lasciare che gli scienziati facciano il loro lavoro, lasciare che la gente decida. My Body May Choice, ricordate?

Alla MSNBC, il loro team di giornalisti ha scoperto la causa di tutto questo. Si è scoperto che i Marines arruolati sono “razzisti“. D’altronde guardano Fox News e guidano i camion. Ecco perché hanno l’esitazione a farsi il vaccino…

Nicolle Wallace: “Voglio chiedere ad entrambi dei media di destra e la loro influenza sull’incoraggiamento dei punti di vista razzisti e intolleranti di ciò che è solo un riflesso di ciò che è nella nostra società proprio ora, in questo momento, in questo preciso momento. Quanto di tutto ciò è in qualche modo agevolato? C’è un problema di propaganda? Ho letto che il 40% dei Marines non vuole il vaccino contro il COVID. Vedete questo aumento dell’estremismo. Qual è il ruolo dei media di destra nel fomentare alcune di queste opinioni?”

Oh, insomma! Quante domande che fate! Sulla medicina che la gente vi chiede di prendere! Se avete delle domande, siete dei bigotti di destra affiliati a QAnon. Capito? Questa è la loro posizione. Niente più domande! State zitti!

FoxNews.com