MLB, Delta e Coca-Cola spingono la Georgia e l’America sulla strada della “Corporatocrazia”

Sono le grandi multinazionali che stanno prendendo tutte le decisioni più importanti oggi in America.

Questo articolo è adattato dal commento di apertura di Tucker Carlson dell’edizione del 2 Aprile 2021 di “Tucker Carlson Tonight”.

Il venerdì santo è sempre un giorno di emozioni contrastanti, e questo venerdì santo non è stato diverso. Poco dopo l’ora di pranzo sulla East Coast, un nazionalista nero radicale ha investito con la sua auto due agenti di polizia vicino al Campidoglio. Uno degli agenti è stato ucciso, insieme al sospetto.

Ora, questo è interessante: Non sappiamo molto di questo incidente, ma questo è un omicidio in primo piano che non ha in qualche modo scatenato una valanga di attacchi isterici dei media contro un intero gruppo razziale. Non avete visto storie su come tutte le persone di colore siano “cattive” o che “la condizione di essere nero sia un virus“, e grazie a Dio. Quella roba è veleno, e tutte le persone decenti non la sopportano. Attaccare intere razze è una cosa malvagia, sta davvero danneggiando il paese, e le persone al potere dovrebbero smettere di farlo. Oggi, per una volta, non l’hanno fatto. Grazie a Dio.

Ma questo non significa che i nostri leader abbiano rifiutato l’opportunità di sfruttare la tragedia. Ilhan Omar ha immediatamente chiesto nuove “restrizioni alle armi“, anche se l’assalitore apparentemente non aveva una pistola, solo un coltello. Lei non è un genio, come abbiamo già fatto notare in passato. Poi i soliti esperti ci hanno detto che abbiamo bisogno di ancora più filo spinato intorno al Campidoglio. È troppo aperto al pubblico, hanno detto. Per mantenere la nostra democrazia al sicuro, dobbiamo separare con un muro gli elettori dai leader che presumibilmente dovrebbero rappresentarli. Ebbene, questo sta già accadendo in tutto il paese, sia per mezzo delle barriere in stile Green Zone che improvvisamente si vedono sorgere ovunque intorno agli edifici governativi, sia ad un livello molto più profondo, un livello che non può essere eliminato così rapidamente con una recinzione.

In una Democrazia, è il popolo che governa. Se gli elettori vogliono che qualcosa sia fatta, questa viene fatta. Questo è l’autogoverno. Ma come si chiama un sistema in cui tutte le decisioni veramente importanti vengono prese da grandi aziende senza alcun riferimento a ciò che gli elettori vogliono? Beh, questa non è Democrazia. È Corporatocrazia, e sta cominciando ad assomigliare molto al sistema che abbiamo ora.

Ecco l’ultimo esempio: La Major League Baseball ha annunciato venerdì che toglierà due dei più grandi eventi sportivi, l’All-Star Game e il Draft MLB, dallo Stato della Georgia. Perché la Major League Baseball ha deciso di intervenire? Perché gli elettori dello Stato della Georgia hanno preso una decisione che non piace all’amministrazione di Joe Biden. Come molte grandi aziende, la Major League Baseball crede di avere ora un “potere di veto” sul processo democratico. A proposito, potrebbero avere anche ragione.

Nel caso della Georgia, lo stato ha approvato una legge per ridurre le frodi elettorali. Quella legge richiede che gli elettori forniscano un qualche tipo di documento d’identità prima di votare per posta. Questo documento può essere una patente di guida od un documento d’identità gratuito fornito dallo Stato. La Georgia rende abbastanza facile dimostrare chi si è. Non c’è niente di folle in questa legge. Infatti, è difficile credere che non fosse già nella legislazione della Georgia. Avrebbe dovuto esserlo, ma quando è stata proposta, è passata attraverso la Camera statale. La Camera dei Rappresentanti della Georgia ha approvato questa legge con un margine di 25 voti, il Senato statale con un voto di 34 a 24.

Quindi, a differenza, ad esempio, dell’Obamacare, non è stata una vittoria risicata, e si può capire perché la stragrande maggioranza degli americani sia d’accordo. Sostengono l’identificazione obbligatoria e con foto per votare. Secondo un recente sondaggio dell’AP, il 72% delle persone in questo paese crede che i documenti d’identità obbligatori siano una buona idea. Perché non dovrebbero pensarlo? Si deve già mostrare un documento d’identità quando si vola su un aereo o si guida una macchina, si apre un conto corrente, si ottiene un lavoro o si vive in un appartamento o si fa un vaccino, ma non ne serve uno per votare. È peggio che ridicolo; è “sinistro“. Chiunque si opponga alle leggi sull’identificazione degli elettori sta incoraggiando la frode degli elettori, che è come dire, incoraggiando la distruzione della Democrazia. È così semplice.

Ora possiamo mettere la Major League Baseball in questa categoria. Il baseball doveva essere il passatempo dell’America; felice, unificante, fondamentalmente apolitico, quindi è strano vedere accadere tutto questo. Come siamo arrivati a questo punto? Non è affatto complicato. Abbiamo un nuovo presidente ora, e questo presidente è disposto a distruggere anche qualcosa di sano come il gioco tradizionale del paese solo per aumentare il potere del suo partito politico. Proprio l’altro giorno, Joe Biden è andato su ESPN per chiedere che le società sportive sportive professionali boicottino qualsiasi Stato i cui elettori non si comportino bene.

Joe Biden: “Penso che gli atleti professionisti di oggi stiano agendo in modo incredibilmente responsabile. Li sostengo fortemente nel farlo. La gente guarda a loro. Sono dei leader. Guardate cosa è successo con l’NBA, guardate cosa è successo in tutti i settori. Proprio le persone che sono maggiormente vittime sono le persone che sono i leader in questi vari sport. E non è giusto. Questo è Jim Crow sotto steroidi, quello che stanno facendo in Georgia e in altri 40 Stati.”

Secondo il giudizio ponderato del presidente degli Stati Uniti, la legge della Georgia sull’identificazione degli elettori è “Jim Crow sotto steroidi”. Chiedere alle persone di dimostrare la loro identità prima di votare per lui è peggio della segregazione razziale e del linciaggio. È Bull Connor, i lanciafiamme ed i pastori tedeschi ringhiosi “sotto steroidi” tutto assieme.

C’è da chiedersi per quanto tempo i nostri leader possono continuare a dire cose sconsiderate come questa prima che causino davvero il crollo di questa società. Joe Biden sembra determinato a scoprirlo.

Una cosa a cui Biden non sembra molto interessato è il suo stato natale, il Delaware. A differenza della Georgia, il Delaware non ha mai permesso un voto anticipato massivo. Apparentemente, quindi, il Delaware deve essere uno stato di “suprematisti bianchi”. Circa l’80% degli elettori della Georgia hanno votato in anticipo lo scorso autunno. In Delaware, quel numero era del 29%. Perché questo non èsoppressione degli elettori“? Perché non è razzismo“? Beh, perché il Delaware è uno stato monopartitico controllato dai Democratici. Funziona per loro. E non hanno intenzione di cambiare questo sistema.

La Georgia, al contrario, è uno Swing States. Quindi, nella testa di Joe Biden, vale la pena usare delle bugie razziste e divisive per vincerlo definitivamente per il suo Partito. Secondo Joe Biden, il vero problema della nuova legge elettorale della Georgia è che potrebbe causare dei pericolosi “casi di disidratazione“…

Joe Biden, il 25 Marzo: “Quello che mi preoccupa è quanto sia anti-americana tutta questa iniziativa. È malata. È malsana. Decidere in alcuni Stati che non si può portare acqua alle persone in fila, in attesa di votare. O di decidere che si finirà di votare alle cinque, quando i lavoratori sono appena usciti da lavoro.”

Ogni parola di quanto sopra è falsa. Forse il Washington Post farà un contatore di bugie di Joe Biden? (Scherziamo). In effetti, la legge della Georgia vieta alle organizzazioni politiche di portare dei beni alle persone che sono in fila per votare. Questo si chiama “electioneering“, ed è vietato in un sacco di posti incluso, con ogni probabilità, il posto in cui vivete voi. Ma non c’è alcun divieto, in Georgia come altrove, contro le persone che portano acqua e cibo in fila se provengono da qualcuno che però non sia un operatore politico – un amico o un membro della famiglia, per esempio, va bene. A proposito, possono anche portarsi dietro la propria acqua. Idratarsi è ancora legale in Georgia.

Per quanto riguarda l’affermazione che questa legge porrà fine al voto alle cinque di pomeriggio, anche questa è una bugia. Dove ha preso Joe Biden l’idea che il voto termini alle cinque? Beh, si scopre che il grande giornale di Atlanta, l’Atlanta Journal-Constitution, ha riferito che la legge avrebbe vietato il voto dopo le cinque. I loro giornalisti apparentemente non avevano letto la legge. Il giornale ha dovuto apporre una correzione al suo pezzo, ammettendo effettivamente che stavano ripetendo dei punti in discussione senza aver fatto alcuna verifica (che è effettivamente quello che stavano facendo qui).

“Una versione precedente di questa storia diceva che la nuova legge avrebbe limitato le ore di voto nel giorno delle elezioni. In Georgia, i seggi elettorali sono aperti dalle 7:00 alle 19:00, e se si è in fila entro le 19:00, si può votare. Niente nella nuova legge cambia queste regole”. Questa è la verità finalmente aggiunta ad una bugia. Joe Biden ha ottenuto le sue ricerche su quella legge da giornalisti che non hanno fatto alcuna verifica. Vedete come funziona?

Alla conferenza stampa di venerdì alla Casa Bianca, un giornalista ha fatto una domanda interessante: Perché Joe Biden è in televisione a chiedere il boicottaggio di uno Stato americano mentre non chiede il boicottaggio della Cina? Dopo tutto, l’amministrazione Biden ha appena dichiarato che la Cina sta commettendo un genocidio contro le minoranze etniche. La scorbutica flack di Joe Biden non è stata però contenta di questa domanda.

Domanda: “Il presidente ha espresso il suo sostegno alla MLB che ha preso una decisione sull’All-Star Game in Georgia. Mi chiedo quando possiamo aspettarci una decisione finale da parte del presidente sulla partecipazione degli Stati Uniti alle Olimpiadi di Pechino, dato che ha detto che il presidente cinese non ha un osso democratico in corpo?”

Jen Psaki, Addetta Stampa della Casa Bianca: “Beh, penso che il Comitato Olimpico degli Stati Uniti rivesta un ruolo importante.”

Domanda: “Ma si è espresso sulla Major League Baseball qui negli Stati Uniti.”

Jen Psaki: “Penso, non so se hai sentito la risposta… la domanda… che è stata fatta qualche minuto fa dove abbiamo affrontato questa cosa e ho già risposto alla domanda. Quindi, e vi do un po’ più di contesto, ma forse non avete prestato attenzione a quella parte.”

“Non ho intenzione di rispondere alle domande e far finta che l’abbia già fatto, e non l’avete sentito perché siete stupidi” in sostanza…

La verità è che non c’è una risposta. Nessuno alla Casa Bianca ha spiegato perché una legge contro la frode elettorale in Georgia giustifichi un boicottaggio, ma un genocidio in Cina, No. Non importa, il boicottaggio interno contro la Georgia va avanti comunque. Enormi pezzi dell’America corporativa vi si sono unite. Hanno deciso che la Georgia sta ripristinando “Jim Crow”. Eccone una bella: La Coca-Cola, che ha sede ad Atlanta, ora ci dice che la legge anti frodi elettorali della Georgia è inaccettabile.

James Quincey, Amministratore Delegato della Coca-Cola: “Lasciatemi essere chiaro ed inequivocabile: Questa legislazione è inaccettabile. È un passo indietro e non promuove i principi per cui ci siamo battuti in Georgia per un ampio accesso al voto, per la serenità degli elettori, per garantire l’integrità delle elezioni. E questo è… questo è francamente solo un passo indietro.”

Non è chiaro per quanto tempo l’amministratore delegato della Coca-Cola abbia vissuto in questo paese, ma solo per ribadire: Solo perché dirigi una compagnia di bibite non significa che puoi controllare la nostra Democrazia.

Quindi la Coca-Cola è molto, molto preoccupata per gli afroamericani, il che vi fa domandare, visto che siamo in argomento, quanti afroamericani sono morti negli ultimi cento anni per il diabete causato dai prodotti della Coca-Cola? Non abbiamo questi numeri. Qualcuno dovrebbe cercarli. Scommettiamo che sono molti di più di quelli che il Dipartimento di Polizia di Minneapolis ha ucciso… si sa mai.

Ecco la parte ancora più divertente: La Cina è uno dei maggiori mercati della Coca-Cola. Ecco perché l’anno scorso, Curt Ferguson — il presidente della Coca-Cola Greater China and Korea, ha fatto di tutto per ringraziare il partito comunista cinese di aver scatenato il Coronavirus nel mondo.

“Grazie mille al governo per le sue azioni rapide e decisive, ha detto Ferguson”. Ancora una volta, grazie. Avete effettivamente arginato un’epidemia mondiale e dovremmo esservi davvero molto grati per tutto il duro lavoro che avete svolto.

“Posso baciarvi i piedi? Ti sbavo addosso! Eccoti una Coca-Cola ed un sorriso!”. Incredibile.

Ma la Coca-Cola vuole farvi credere che qualunque cosa stia succedendo in Cina, essa si preoccupa soprattutto delle vittime del diabete di Tipo-2 che ha provocato qui negli Stati Uniti. Se la Coca-Cola odia la discriminazione, perché non sta dicendo nulla contro Phil Scott? È il governatore del Vermont (un Repubblicano, tra l’altro).

Questa settimana, il governatore Scott ha dichiarato che il Vermont distribuirà vaccini sulla base del colore della pelle. Il Vermont vuole controllare la tua purezza razziale prima di darti una medicina salvavita. Non sembra una buona idea o legale o etica o qualcosa che potrebbe mai accadere in America. La Coca-Cola è d’accordo? A quanto pare, Sì. Puoi ancora avere una Diet Coke da “Leunig’s” a Burlington (ottimo ristorante, tra l’altro). La Coca-Cola non ha detto una parola al riguardo.

Nemmeno la Delta, che, pur essendo una compagnia aerea e non un Super PAC, ha deciso di condannare la legge elettorale della Georgia. Secondo l’amministratore delegato della Delta, le persone della comunità afroamericana sono rimaste sconvolte dalla legge, quindi, ovviamente, anche la Delta è molto sconvolta.

Ed Bastian, CEO di Delta Airlines, il 1 Aprile: “Si tratta di proteggere la voce della nostra gente. Quando parlo con la nostra gente, in particolare all’interno della comunità nera – qui, ad Atlanta, abbiamo una base di dipendenti neri molto, molto grande – e quasi universalmente, sono feriti dalla legge e dalla legislazione che è stata emanata e abbiamo bisogno di assicurarci che le loro voci siano ascoltate. Abbiamo speso molto tempo nell’ultimo anno per raggiungere i più vulnerabili e dire loro che li stiamo a sentire, che li vediamo, che le loro voci sono importanti, e se non possiamo stare con loro ora, quando lo faremo?”

Ovviamente Ed Bastian sta leggendo qualcosa che il dipartimento delle PR ha scritto per lui, ma non sembra che si sia fermato a pensare alle implicazioni in questo caso. Delta Airlines opera perché i contribuenti e i legislatori statunitensi – la nostra Democrazia – hanno permesso a Delta di avviare e gestire una compagnia aerea. Parte dell’accordo è che se sei Delta Airlines o qualche altra grande compagnia che beneficia di tutte le cose buone che l’America ti offre, non ti è permesso di scavalcare la Democrazia solo perché sei ricco. Non ti è permesso farlo. E se lo fai, forse dovremmo punirti.

Delta dice che la sua “base di dipendenti neri molto grande è quasi universalmente danneggiata dalla legge”. Sorprendentemente, questo non è quello che Delta ha detto sulla stessa legge pochi giorni prima, prima cioè che l’amministrazione Biden si rivolgesse a loro.

All’epoca, la Delta aveva rilasciato una dichiarazione in cui diceva: “La legislazione è migliorata considerevolmente durante il processo legislativo ed espande il diritto al voto nel fine settimana, regolamenta il voto domenicale e protegge la capacità dell’elettore di esprimere un voto per corrispondenza senza dover offrire una motivazione”. La Delta, anche all’epoca, aveva lodato le protezioni della legge per le urne: “Per la prima volta, le urne sono state autorizzate per tutte le contee dello stato, e gli operatori elettorali saranno autorizzati a lavorare oltre i confini della contea”.

Prima ancora di entrare nel merito di come Delta abbia cambiato opinione, dobbiamo sottolineare che si tratta di una compagnia aerea. Perché dovrebbero partecipare alle elezioni? Chi ti credi di essere, Delta Airlines?

Ora, politica a parte, la legge non soddisfa i suoi stessi standard. Richiede l’identificazione degli elettori, dice la Delta, e allora è “Jim Crow”. Ma aspettate un secondo, vi starete chiedendo, ma la Delta Airlines non richiede anche lei un documento d’identità con foto per salire a bordo dei suoi aerei? Oh, questo suona proprio come “Jim Crow”. Perché non è “razzista“? Perché non lo è, state zitti!

Uno dei principali esecutori della legge elettorale del Partito Democratico, un uomo trolleggiante chiamato Mark Elias, ha cercato di rispondere a questa domanda su Twitter.

“La nuova legge della Georgia richiederà agli elettori di presentare un documento d’identità per votare per posta”, ha scritto. “Se usano la loro patente di guida, devono fornire il numero. Uno dei due numeri qui sotto è corretto. Se mettono l’altro, sarà rifiutato. Siete sicuri di scegliere quello giusto?”.

Elias ha postato una fotografia di un facsimile di patente di guida sotto il suo tweet, e l’implicazione è piuttosto chiara. Secondo Marc Elias, gli afroamericani non riescono a trovare il numero della loro patente di guida anche quando è chiaramente identificato sulla tessera della patente. Marc Elias, come Delta, pensa semplicemente che non sappiano leggere. Quindi, chi è il razzista in questa storia? Seriamente, quando si trattano gli adulti come dei bambini, questo cosa ci dice su come ci si senta nei loro confronti?

Ma la CNN è però qui per assicurarvi che non sono quelli che pensano che le persone di colore non possano trovare un numero su una patente di guida. Devono essere per forza le persone che stanno cercando di ridurre le frodi elettorali. Queste persone, riferisce la CNN, stanno essenzialmente reclutando per il KKK.

Joe Johns, Corrispondente Senior della CNN a Washington, D.C., il 31 Marzo: “Jim Crow sta facendo il suo ritorno. Il personaggio fittizio, con la faccia nera, degli spettacoli di menestrelli che è diventato il simbolo della cittadinanza di seconda classe per milioni di americani. Jim Crow è anche il nome usato per descrivere le inique regole di segregazione razziale che vietavano ai neri di mangiare nei ristoranti di proprietà dei bianchi, di alloggiare negli alberghi di proprietà dei bianchi e di partecipare pienamente al processo elettorale. Ora, mentre centinaia di nuove proposte per ridimensionare la partecipazione degli elettori alle elezioni si fanno strada attraverso le legislature statali, i parallelismi con il passato sono inevitabili.”

La CNN è andata letteralmente a cercare nei suoi archivi dei filmati di spettacoli di menestrelli, nel caso il punto non fosse abbastanza chiaro. La propaganda è mai stata così pesante? I nordcoreani hanno un tocco più leggero. La prossima volta, la CNN denuncerà i Repubblicani in Georgia come kulaki, e come rottamatori trotzkisti lacchè. Questo sta per succedere.

FoxNews.com