Nell’esercito degli Stati Uniti sono diventati completamente “Woke”: fanno la guerra a quelli che non sono d’accordo con loro

Il Pentagono si è trasformato in un aula di una qualsiasi facoltà di Yale, ma con i missili Cruise.

Questo articolo è adattato dal commento di apertura di Tucker Carlson dell’edizione del 26 Marzo 2021 di “Tucker Carlson Tonight”.

Il Comando Operazioni Speciali del Pentagono ha recentemente fatto un annuncio dal suo account Twitter ufficiale.

Il Comando Operazioni Speciali è molto importante nell’esercito degli Stati Uniti, e nel nostro paese. Supervisiona la Delta Force, le squadre dei SEAL ed il resto dei nostri più famosi, meglio addestrati e più letali reparti speciali. Il tweet ha annunciato che un uomo chiamato Richard Torres-Estrada è ora il “Capo della Diversità & Inclusione” delle Forze Speciali d’America.

Hanno messo la sua foto nell’annuncio. Poi, nella parte superiore del suo sito web, il Comando Operazioni Speciali ha incluso un link al suo nuovo ed esteso “piano strategico di diversità ed inclusione“. L’unica cosa che sappiamo di quel piano è che si tradurrà in un drammatico abbassamento degli standard all’interno dei nostri ranghi d’elite. Probabilmente è già successo. In che modo questo renderà l’America più sicura? I generali non l’hanno mai detto. Non è stato possibile trovarlo sul sito web. Invece, hanno spiegato che “tutti noi capiamo che la diversità e l’inclusione sono degli imperativi funzionali”. Non hanno detto come, hanno solo detto che sono “imperativi“. Questa è l’operazione che Richard Torres-Estrada dirigerà.

La domanda è: chi è esattamente Richard Torres-Estrada? La sua pagina Facebook ci dà qualche indicazione su chi sia. Su di essa, troverete un attacco alla polizia, troverete una cruda propaganda pro-BLM, troverete una foto di Donald Trump che tiene una Bibbia davanti ad una chiesa. Accanto a Trump c’è una fotografia di Adolf Hitler. Il punto è che sono la stessa cosa. Quindi, questo è il tizio che ora supervisiona le assunzioni per i Navy SEAL.

Se vi state chiedendo se la nostra leadership militare sia diventata una specie di “woke“, considerate la questione risolta per sempre. Il Pentagono è ora un aula di una qualsiasi facoltà di Yale, ma con missili Cruise. Questo dovrebbe preoccuparvi.

Nel frattempo, il resto del mondo va avanti e diventa ogni giorno più minaccioso. Il Canale di Suez, una delle rotte di navigazione più trafficate del mondo, è bloccato da una nave porta container che si è incagliata. È stato un incidente? Forse Sì. Forse No. Non lo sappiamo. Quello che sappiamo è che il Canale di Suez è vitale per l’economia mondiale. Non è un’esagerazione. Il Canale di Suez è uno di quella dozzina di punti strategici che controllano praticamente tutto il commercio mondiale. Ora è chiuso.

Questa è una sfida agli interessi nazionali strategici dell’America. Come sta rispondendo il Pentagono a questa sfida agli interessi strategici americani? Sono occupati con altre cose in questo momento. Nell’ultimo mese, l’intero esercito degli Stati Uniti sta operando sotto un cosiddetto ordine di “stand-down” emesso dal nuovo Segretario della Difesa, Lloyd Austin, l’imprenditore della difesa che ora dirige l’esercito.

Lloyd Austin crede che la vera minaccia per l’America non sia il governo cinese o il commercio globale paralizzato. La vera minaccia è la gente che non ha votato per Joe Biden.

Lloyd Austin, il 19 gennaio: “E se sarò confermato, combatterò duramente per eliminare la violenza sessuale e per liberare i nostri ranghi dai razzisti e dagli estremisti… Il lavoro del Dipartimento della Difesa è quello di mantenere l’America al sicuro dai nostri nemici. Ma non possiamo farlo se alcuni di quei nemici si trovano all’interno dei nostri stessi ranghi”.

Quarantatré Repubblicani al Senato hanno votato per confermare Lloyd Austin, e da allora non hanno detto praticamente nulla su di lui, perché sono paralizzati. Sono paralizzati perché Lloyd Austin non ha problemi a chiamare immediatamente “razzisti” i suoi avversari.

“Liberare i nostri ranghi dai razzisti e dagli estremisti”. La domanda chiave è: come definisce Lloyd Austin un razzista o un estremista? La definizione è importante. Questo show è stato denunciato come un “pericoloso organo del suprematismo bianco” per il crimine di aver letto delle citazioni di Martin Luther King in onda. Quindi vale la pena di scoprire cosa significhino quelle parole. Ma Lloyd Austin non fornisce una definizione. Questo non è casuale, perché quello che state vedendo non è un tentativo di rendere migliori i militari. Quello che state vedendo è un’epurazione politica dei militari.

Considerate quello che è successo durante il corso di formazione per i militari sull'”estremismo“. Molti soldati arruolati hanno fatto una domanda piuttosto elementare: I disordini di BLM e di Antifa della scorsa estate non sono stati commessi da “estremisti“? Sembra che lo fossero – hanno ucciso molte più persone di quelle morte al Campidoglio il 6 gennaio. Hanno bruciato negozi. Hanno distrutto le città. In alcuni posti c’è voluta la Guardia Nazionale per fermarli. Allora perché queste persone non sono “estremisti”?

Un uomo chiamato Ramón Colón-López è stato chiamato per dire alle truppe perché si sbagliavano. Colón-López è il consigliere anziano del Presidente dei Capi di Stato Maggiore. Queste domande, ha ammesso, “vengono da ogni livello con cui stiamo parlando. Alcune persone possono pensare che, ‘Va bene, gli eventi del 6 gennaio sono accaduti. Come mai non state esaminando la situazione che stava accadendo a Seattle prima di quello?”.

Sì, esattamente. Una domanda piuttosto ovvia. Bene, Ramón Colón-López ha una risposta. In realtà, è più una minaccia.

“Sono preoccupato per il modo in cui alcune persone stanno guardando la situazione attuale e quello che stanno pensando, possono fare e agire in base alle loro convinzioni personali”, ha detto.

In altre parole, se fai domande come queste, ovvie, sei, per definizione, “pericoloso“.

Colón-López ha detto che stava lavorando duramente per “assicurarsi che i membri militari capiscano la differenza tra Seattle e Washington, D.C.”. Quali sono queste differenze esattamente? Eccone una: BLM, ha spiegato, è una “organizzazione contro l’ingiustizia sociale”, e quindi non è estrema. Inoltre, “Quando l’esercito è stato chiamato per intervenire e sostenere lo sforzo [a Washington], lo abbiamo fatto. Non siamo mai stati chiamati per la questione dell’applicazione della legge per quanto stava accadendo a Seattle”.

Oh. Quindi il sindaco di Seattle non ha mai chiamato la Guardia Nazionale per fermare gli Antifa. Quindi Antifa non è un’organizzazione estremista. Questo è ridicolo, ovviamente. In effetti, non è nemmeno vero. Infatti, la Guardia Nazionale si è schierata a Seattle durante i disordini dell’anno scorso. Ma non importa. Il lavoro di Colón-López non è quello di dare un senso alle cose. Era quello di mandare un messaggio politico dell’amministrazione Biden: “ora comandiamo noi“.

Questa settimana, abbiamo parlato con un agente della DEA che è stato licenziato per essere stato a Washington il 6 gennaio. Non si è ribellato. Non è mai entrato nel Capitol Building. Infatti, ha persino difeso i poliziotti dai rivoltosi. In un video si vede che lo fa. Ma non ha avuto importanza. Non ha votato per Biden, quindi se n’è dovuto andare. E non è certo il solo.

All’inizio di questo mese, l’FBI ha arrestato un uomo dell’Oklahoma chiamato Anthony Alfred Griffith. Secondo l’FBI, il crimine di Griffith è stato quello di entrare nel Capitol Building attraverso le sue porte spalancate, scattare alcune foto e poi consegnare queste foto agli investigatori federali. La denuncia penale dell’FBI accusa Griffith di “aver assistito a più persone che cercavano di sfondare una porta”. Oh, l’ha visto accadere.

Per il crimine di aver assistito ad altre persone che commettevano un crimine, Anthony Alfred Griffith rischia ora sette anni di prigione.

Ma non preoccupatevi. Persone come Anthony Alfred Griffith, ci dicono i nostri leader, sono estremisti. Sono suprematisti bianchi. E i nostri militari devono essere concentrati sul fare in modo che nessuno che voti come Anthony Alfred Griffith possa mai più servire nelle forze armate.

Sen. Tammy Duckworth, Democratica dell’Illinois, il 18 Marzo: “Abbiamo assolutamente bisogno di guardare a qualsiasi tipo di suprematista bianco che si trovi ancora tra i membri dell’esercito e di come vengano selezionati attraverso il reclutamento da gruppi di suprematisti bianchi ed abbiamo bisogno di estirpare questo fenomeno… Tutti i discorsi degli agenti di polizia sulla violenza degli altri agenti di polizia, con questi agenti che sono stati traviati dagli estremisti bianchi è davvero spaventosa per me. E so che deve essere spaventoso per gli altri agenti di polizia.”

Sen. Mazie Hirono, Democratica delle Hawaii, il 9 Marzo: “Sto considerando una legislazione per creare un articolo punitivo autonomo nel Codice uniforme di giustizia militare per affrontare l’estremismo violento nei ranghi dell’esercito e per inviare un messaggio di deterrenza, che questo tipo di condotta non sarà più tollerata nell’esercito.”

Rep. Debbie Wasserman-Schultz, Democratica della Florida, il 12 Marzo: “Abbiamo visto un sacco di rapporti che evidenziano come molti degli aggressori fossero dei veterani, e c’è stata davvero una crescente richiesta che l’esercito debba fare di più per affrontare l’estremismo nei suoi ranghi.”

È davvero sorprendente. Hirono e Duckworth sono estremiste. Sono i membri più estremisti del Senato degli Stati Uniti. Sono andate in televisione questa settimana per dirci che le persone con il colore della pelle sbagliato non dovrebbero essere assunte per dei lavori federali. Qualcuno al Campidoglio il 6 gennaio ha invocato tutto questo? Non una persona di cui siamo a conoscenza. E lo denunciammo immediatamente. Quindi, sono estremisti per definizione, e ci danno lezioni di estremismo.

“L’esercito deve fare di più per affrontare” l’estremismo. E in un certo senso, lo stanno facendo – promuovendolo in un modo aggressivo. Ogni due mesi, i leader arruolati più anziani nell’esercito si riuniscono per qualcosa chiamato “il forum del comandante generale sulla gestione della professione nell’esercito”. A gennaio, il forum ha compreso un “dialogo professionale” sul trattato di odio razzista “White Fragility” del lunatico Robin DiAngelo. Nessuno ha condannato l’evidente estremismo di Robin DiAngelo. Lo hanno invece celebrato.

Proprio il mese scorso, il tenente generale Brad Webb, il comandante dell’Air Force Education and Training Command, lo ha reso esplicito. Ha riconosciuto che l’Air Force stava reclutando candidati con una licenza di pilota privato. Questo potrebbe sembrare un corso utile – far volare gli aerei è d’altronde quello che fa l’Air Force – ma per il tenente generale Brad Webb, no, anche questo è un caso di razzismo sistematico:

Lt. Gen. Brad Webb: “Una delle altre aree in linea con questo è stata quella dei test attitudinali. Infatti, il Comando ha menzionato anche quello nel suo discorso dell’altro giorno. Ma siamo in piena fase di aggiornamento dei test per piloti e anche dei test per candidati ufficiali che, alla base, sapete, si ottiene un punteggio ponderato… se si ha una licenza di pilota privato. Beh, questo è un fattore socioeconomico influente. In altre parole, se sei abbastanza ricco da permetterti di avere una licenza di pilota privato, puoi ottenere una licenza. Questo non dovrebbe essere ponderato in modo tale da escludere, sapete, vari gruppi etnici.”

La vera domanda è: come fa un imbecille come questo a finire con un lavoro importante nell’esercito degli Stati Uniti? Questo non è il Dipartimento dei Trasporti. Non è la motorizzazione. Questa è una cosa seria. Questa è l’agenzia federale a cui diamo più soldi ed esiste per proteggere il resto di noi dalle minacce straniere. E tipi come questo hanno potere?

Quel tipo è il comandante dell’istruzione dell’Aeronautica militare. E non è solo lui. A ottobre, il capo dell’ufficio reclutamento dell’Air Force, il maggior generale Ed Thomas, ha pubblicato un pezzo su Yahoo dal titolo: “L’86% dei piloti dell’Air Force sono uomini [bianchi]. Ecco perché questo deve cambiare“.

C’è da chiedersi cosa ne pensino le famiglie delle migliaia di piloti bianchi americani che sono morti per difendere questo paese negli ultimi cento anni. Ed Thomas vuole che sappiano che i loro mariti, padri e figli non avrebbero dovuto volare, perché erano del colore sbagliato.

Abbiamo chiamato Ed Thomas dopo l’uscita del suo pezzo per chiedere chiarimenti, e lui è stato così gentile da parlarci. Abbiamo avuto una lunga conversazione, ma non ha mai spiegato l’unica cosa che contava: Come la sua propaganda razziale avrebbe dovuto rendere il paese più sicuro. Ovviamente non gli importava. Chiaramente non ci aveva nemmeno pensato. Come ha fatto una persona del genere ad avere il potere nell’esercito degli Stati Uniti? Ci sono molti generali come lui.

Il rappresentante Matt Gaetz, R-Fla, rappresenta migliaia di militari, persone che si sono unite ai servizi perché amano il paese e vogliono proteggerlo. Nessuno sta parlando per loro in questo momento. Così in un’udienza al Congresso l’altro giorno, Matt Gaetz l’ha fatto.

Rep. Matt Gaetz, Repubblicano della Florida: “Tra quanto tempo i cappellini MAGA saranno considerati un simbolo estremista? Quanto manca a che i gruppi cattolici o Pro-life o coloro che credono nell’esistenza di due sessi saranno considerati troppo estremi per questi Woke-topiani al potere? Oggi non si tratta altro che di annullare la cultura che supporta i nostri militari, ed è disgustoso.”

Disgustoso. Di solito è un’iperbole. In questo caso, è un eufemismo.

FoxNews.com

Un pensiero su “Nell’esercito degli Stati Uniti sono diventati completamente “Woke”: fanno la guerra a quelli che non sono d’accordo con loro

I commenti sono chiusi.