Perché la grande catastrofe climatica del Texas ti riguarda personalmente

Le energie rinnovabili oggi significano una rete elettrica meno affidabile. Perché i nostri politici lo negano?

Questo articolo è adattato dal commento di apertura di Tucker Carlson dell’edizione del 15 febbraio 2021 di “Tucker Carlson Tonight”.

Il Green New Deal è arrivato, che ci crediate o meno, nello stato del Texas. E come è andata finora?

Beh, la buona notizia è che tutte queste fonti di energia alternative sembrano aver avuto un effetto notevole sul clima. Alcune zone del Texas hanno registrato delle temperature che tipicamente si vedono in Alaska. In effetti, erano le stesse dell’Alaska. Quindi il riscaldamento globale non è più una preoccupazione così pressante a Houston.

La cattiva notizia è che non hanno più l’elettricità. Le pale eoliche si sono congelate e la rete elettrica è venuta meno. Milioni di texani si sono svegliati la mattina dovendo bollire la loro acqua perché senza elettricità non poteva essere filtrata.

L’Electric Reliability Council of Texas, dal nome ironico, che supervisiona la rete, non aveva alcuna soluzione a tutto questo. Hanno semplicemente detto alla gente di smetterla di usare così tanta energia per tenersi al caldo. Così a Houston, centinaia di texani tremanti dal freddo si sono diretti al centro congressi come rifugiati per evitare di morire congelati. Alcuni texani sono quasi certamente morti di freddo. Più tardi questa settimana, probabilmente sapremo quanti altri sono rimasti uccisi mentre cercavano di tenersi al caldo con riscaldatori improvvisati, barbecue e gas di scarico delle auto.

Succede ogni volta quando manca la corrente; anche le società avanzate diventano primitive e pericolose, e la gente muore. Lo abbiamo visto accadere ripetutamente in California per anni, blackout a ripetizione in uno Stato che si dice del Primo Mondo e che sta scivolando sempre di più nel caos.

Ma chi se lo aspettava in Texas? Se c’è una cosa che si potrebbe pensare che il Texas sia in grado di fare, è proprio tenere le luci accese. La maggior parte dell’elettricità viene dal gas naturale e il Texas ne produce più di qualsiasi altro nel continente. Ci sono enormi depositi di gas naturale in tutto lo Stato. Rimanere senza energia in Texas è come morire di fame al supermercato: puoi farlo solo di proposito, e il Texas l’ha fatto.

Invece di celebrare e beneficiare delle vaste risorse naturali del loro Stato, i politici hanno preso la strada della “moda” e sono diventati incautamente dipendenti dalle cosiddette “energie rinnovabili“, cioè dalle pale eoliche. Quindici anni fa, non c’erano praticamente parchi eolici in Texas. L’anno scorso, circa un quarto di tutta l’elettricità generata nello Stato proveniva dall’eolico. I politici locali erano contenti di tutto questo. Si sono vantati come se ci fosse qualcosa di virtuoso nel distruggere il paesaggio e degradare la rete elettrica. Proprio di recente, il governatore repubblicano Greg Abbott ha accettato con orgoglio una cosa chiamata “Wind Leadership Award”, dato con gratitudine dalla Tri Global Energy, una compagnia che si arricchisce con l’energia rinnovabile.

Quindi tutto funzionava alla grande, almeno fino al giorno in cui fuori ha cominciato a fare freddo. Le pale eoliche hanno fallito come gli stupidi accessori di moda che sono, e la gente in Texas è morta. Tutto questo non è per prendersela con lo Stato del Texas – è un grande Stato, in realtà – ma per darvi un senso di ciò che sta per accadere a voi.

Ecco cosa dice Joe Biden:

Joe Biden, il 27 Gennaio: “A mio parere, abbiamo già aspettato troppo a lungo per affrontare questa crisi climatica… Ecco perché sto firmando oggi un ordine esecutivo per potenziare l’ambizioso piano della nostra amministrazione per affrontare la minaccia esistenziale del cambiamento climatico. Ed è una minaccia esistenziale.”

“Crisi climatica”, “minaccia esistenziale”, “piano ambizioso”. Sentite spesso queste frasi e avrete notato che sono tutte sospettosamente non precise. Quindi cosa significano per voi? Significheranno un aumento dei prezzi dell’energia? Per cominciare, i prezzi del gas sono già aumentati, nel caso non l’abbiate notato. L’elettricità seguirà. I costi più alti danneggiano i più deboli, l’inflazione lo fa sempre, ma è peggio di così. Le energie rinnovabili significano inevitabilmente blackout. Un giorno tutto questo potrebbe cambiare con il progredire delle tecnologie, ma al momento e dato lo stato attuale della tecnologia, le energie rinnovabili significano una rete elettrica meno affidabile. Significa guasti come quelli che stiamo vedendo ora in Texas. Questo non è un argomento di conversazione, è vero. È scienza. Quindi, naturalmente, lo stanno negando.

Ecco il nostro nuovo Santone del clima che si prende una breve pausa dallo sputare CO2 dal suo jet privato per darci lezioni su un argomento di cui personalmente non sa nulla: Posti di lavoro nel settore privato e come più pale eoliche ne genereranno a tonnellate:

John Kerry, il 27 Gennaio: “Il presidente degli Stati Uniti ha espresso in ogni commento che ha fatto sul clima la necessità di far crescere i nuovi lavori che pagano meglio, che sono più puliti di… Voglio dire, sapete, guardate le conseguenze dei polmoni anneriti di un minatore, per esempio, e misurate questo rispetto al lavoro in più rapida crescita negli Stati Uniti prima del COVID [che] era il tecnico dell’energia solare… E allo stesso modo, il secondo lavoro in più rapida crescita prima del COVID era il tecnico delle turbine eoliche. Questo sta succedendo.”

Il vecchio modello, vi ricorderete, era la programmazione. Tutti i ragazzi nei furgoni stavano imparando a codificare e a gestire Internet prima che delocalizzassimo i loro lavori in Cina. Alla fine, naturalmente, abbiamo solo importato persone dalla Cina per programmare, quindi non è successo nulla. Ma John Kerry ha un’altra idea: gli abitanti delle zone rurali con un’istruzione superiore diventeranno tecnici delle turbine eoliche. Così quello che facevano con le trasmissioni, qualunque cosa fosse, lo faranno con le pale eoliche; metterci i cuscinetti a sfera o lubrificarli o qualcosa del genere.

Ora, è possibile che John Kerry ci creda davvero. Forse non è mai stato a meno di sei metri da una turbina eolica. Sicuramente non vive vicino a nemmeno una di queste. Non hanno parchi eolici ad Aspen o Martha’s Vineyard e non ne stanno costruendo. John Kerry stesso una volta ha lottato per tenere i parchi eolici fuori dalla vista della sua casa estiva a Nantucket. Questo è ipocrita, ma non è sorprendente.

La gente che sostiene i parchi eolici, di regola, vive molto lontana dai parchi eolici. Le persone che vivono vicino ai parchi eolici hanno una visione completamente diversa, e perché non dovrebbero? Che ne diresti di un’enorme centrale elettrica nel tuo cortile che ronza e ronza e fa a pezzi gli uccellini? Ecco cos’è un parco eolico. Se ti trovi nell’America rurale, vai a visitarne qualcuno. Rimarrai scioccato da quanto sia orribile una volta che ti ci avvicini. Il tuo primo pensiero potrebbe essere: “Questo dovrebbe essere un bene per l’ambiente“.

I parchi eolici sono una di quelle idee che puoi sostenere solo se non ne sai abbastanza, e forse è per questo che non c’è mai stato un grande sostegno popolare per loro. Nessuna grande comunità di cittadini ha mai chiesto che qualche azienda della Goldman Sachs distrugga l’ambiente naturale con le pale eoliche di fabbricazione cinese che non funzionano quando fuori fa freddo: “Aspetta, più costose e molto meno affidabili? Brutte, inefficienti e fatte da persone che ci odiano? E possiamo uccidere anche le specie in pericolo? Ne vorrei un po’. Anzi, datemene il doppio!”

Nessuno l’ha mai detto da nessuna parte, ma non importa, perché le energie rinnovabili sono il rompicapo per eccellenza. Un minuscolo numero di persone ne trae profitto grazie ai sussidi governativi e ai prezzi regolamentati. Tutti gli altri ricevono una lezione morale sul cambiamento climatico e chiunque si lamenti di tutto ciò viene chiamato “Nazista” da Cory Booker.

Il problema è che i demagoghi come Cory Booker non hanno la minima idea di cosa sia un parco eolico. Non sanno come gestire una rete elettrica, o qualsiasi altra cosa, se è per questo. Parlano, si pavoneggiano, ma non costruiscono nulla, tanto meno riparano o manutengono qualcosa. Non possono, non hanno competenze. Se non ci credete, date un’occhiata a quello che hanno fatto alle nostre città.

Non una sola grande città americana è più bella o più funzionale di quanto non lo fosse nel 1950. I parchi che le generazioni precedenti hanno costruito con tanto amore sono pieni di vagabondi e di drogati. I monumenti che hanno costruito sono coperti di vernice spray. Il trasporto pubblico è una vergogna. È sporco, le strade sono pericolose. Siete davvero sorpresi che Cory Booker sia stato una volta Sindaco di Newark, nel New Jersey? Non dovreste esserlo.

Cory Booker non potrebbe aggiustare la vostra macchina per il ghiaccio, tanto meno comprendere il parco eolico che avete dietro casa. Nessuna di queste persone può farlo. E’ già abbastanza brutto che controllino il Dipartimento di Sociologia della tua Università. Ma la rete elettrica? Assolutamente No. Non devono avvicinarsi a meno di cento metri da questa.

FoxNews.com