Scacco matto “gretini”: Joe Biden sta col Nucleare, esattamente come Donald Trump!

Joe Biden e il nucleare: gli scienziati dicono che rientrare nell’Accordo di Parigi è un buon inizio. Dove ancora si inserisce il nucleare nel suo piano energetico per l?America?

Come già detto molte volte, Sleepy Joe Biden ha una visione apparentemente molto diversa da quella dell’ex Presidente Donald Trump sull’energia: in pratica, quello che cambierà nei prossimi anni dovrebbe esser principalmente la “retorica“. Essendo gli Stati Uniti rientrati negli Accordi di Parigi, cercheranno ora di investire principalmente in energie rinnovabili, non tanto per i grandi “obiettivi energetici”, ma semplicemente per ricompensare i tanti gruppi e aziende ambientaliste che hanno finanziato la campagna presidenziale dei Democratici del 2020.

La guerra dichiarata al fracking non dovrebbe essere però portata a termine, ci sarà certamente qualche limitazione in più ma, l’export di gas naturale liquefatto è una componente fondamentale dell’economia americana. Si è già rivelato una vera e propria “arma geopolitica” contro la Cina e… in qualche modo, si dovranno pur riscaldare le case durante l’inverno, specialmente nel Nord-Est americano.

Una chiara alternativacarbon free” – che non ha il problema dell’intermittenza delle fonti rinnovabili – è certamente l’energia nucleare.

Sebbene l’accozzaglia dei “gretini“, che ça va sans dire sostengono l’attuale inquilino della Casa Bianca, si preoccupino delle scorie nucleari (ignorando però il fatto che oramai possono essere riciclate) proprio il loro beniamino Joe Biden, nel suo programma energetico, aveva messo “nero su bianco” che, non essendoci emissione di gas serra e di altre sostanze inquinanti, la fonte energetica tanto odiata dagli ambientalisti farà parte del suo “energy mix” per l’America.

Negli Stati Uniti, attualmente, l’agenzia ARPA-E (Advanced Research Project Agency) ha il compito di individuare ed aiutare a sviluppare nuove forme di energia ovvero nuove innovazioni che abbiano come obiettivo quello di ridurre i costi di produzione energetica pur mantenendo alti standard di sicurezza.

Sleepy Joe sembrerebbe intenzionato a creare ARPA-C con il focus principale di portare gli Stati Uniti ad essere 100%carbon free” entro il 2050. L’obiettivo specifico sarebbero gli “Small Modular Reactors” ovvero reattori di piccole dimensioni in grado di dimezzare i costi di costruzione e che possono adattarsi ad ogni tipo di soluzione, sia per i grandi centri abitati che per le remote campagne, che in alcuni casi devono utilizzare ancora i generatori diesel.

Il “Nuclear Energy Institute” ha annunciato che il ritorno degli Stati Uniti negli Accordi sul clima di Parigi è una notizia positiva, dichiarando che:

“Il nucleare è la principale fonte di energia carbon-free negli Stati Uniti ed è indispensabile nel combattere il cambiamento climatico“.

L’utilizzo dovrà quindi andare oltre la “semplice” produzione di energia per le Grandi Città, concentrandosi anche sull’utilizzo del calore per il riscaldamento domestico.

Biden dunque, nel silenzio dei media, continuerà dunque le politiche pro-nucleare di Donald Trump, investendo su nuovi metodi di costruzione dei reattori che porteranno a minori costi e rilanciando la più efficiente fonte di energia ad emissioni “0” disponibile in questo momento all’umanità.

Quello che cambierà è dunque, ovviamente, la “retorica“.

Donald Trump ha sempre puntato all’indipendenza energetica ed alla superiorità nucleare in ambito militare. Joe Biden si concentrerà maggiormente sulla riduzione delle emissioni e sui benefici per il Pianeta – tenendo ovviamente in considerazione entrambi gli usi.

Questo ci dimostra come ci si possa rivolgere a due tipi di elettorati diversi pur continuando a portare avanti l’interesse nazionale.

E in Italia invece? Siamo riusciti a stabilire quali effettivamente siano le priorità per il nostro paese?

Fonte: PopularMechanics.com

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...