Perché Sleepy Joe non sarà un buon politico cattolico

Pubblichiamo la lettera del CatholicVote, scritta subito dopo il giuramento di Joe Biden. Il sito – da sempre dalla parte del 45° Presidente degli Stati Uniti d’America, Donald Trump – esattamente come molti fedeli cattolici vede la nuova amministrazione come una minaccia per la libertà religiosa, di parola e sulla difesa della proprietà privata.

CatholicVote è ispirata ed organizzata da fedeli laici cattolici, non pretende di parlare a nome di alcun vescovo o della Conferenza Episcopale degli Stati Uniti. Rappresentia le voci di milioni di cattolici in tutta l’America in piena comunione e fedeli al Magistero della Chiesa Cattolica.

Joe Biden è presidente…

Un presidente cattolico – che sostiene l’uccisione dei bambini non nati.

Ha dei grandi progetti, tra cui ricominciare l’attacco contro le Piccole Sorelle dei Poveri (a cui la Corte Suprema diede ragione contro l’Obamacarevedi articolo), ridurre le libertà religiose fondamentali per la nostra Chiesa, penalizzare le scuole cattoliche e bollare coloro che si oppongono a lui come “terroristi domestici”.

Leggi anche: “Le Piccole Sorelle dei Poveri hanno sconfitto l’Obamacare alla Corte Suprema!”

Non c’è modo di mascherare tutto questo: È uno scandalo nazionale per la nostra Chiesa.

Naturalmente la carità e la speranza richiedono di estendere le nostre preghiere per il nuovo presidente. Preghiamo per il suo successo in tutte le cose nobili e buone. E sì, preghiamo anche che i suoi peggiori piani falliscano miseramente. È così che dovremmo fare. Soprattutto, preghiamo per la sua conversione. La luce del battesimo ancora brilla nella sua anima, nonostante le politiche veramente riprovevoli che ha promesso. Con Dio tutto è possibile!

Ma l’unità?

Nel suo discorso inaugurale, Biden ha parlato del bisogno di unità. Ha ragione, l’America è divisa come non mai. La scusa a buon mercato offerta dai media e dalla Sinistra è quella di incolpare il presidente Trump ed i suoi sostenitori. Eppure chiunque presti attenzione sa che Joe Biden e la Sinistra progressista hanno diviso l’America in base a razza, sesso, reddito, religione e altro ancora per decenni. Basta chiedere a Clarence Thomas (l’unico giudice afroamericano della Corte Suprema, nominato dal presidente George W. Bush nel 1991 – n.d.r.).

“Tutti i bianchi sono razzisti”. “I difensori della vita sono nemici della salute delle donne”. “La biologia è una forma di bigottismo”. “La religione è solamente odio”. “Chiunque abbia votato per Trump è un golpista”. E potremmo continuare all’infinito…

L’unità è una bella parola d’ordine. Ma l’unità, fondata sulla verità, è l’unica cosa che vale la pena difendere.

Pochi istanti fa, abbiamo appreso che il presidente dell’USCCB (la Conferenza Episcopale americana – n.d.r.), l’arcivescovo Jose Gomez, aveva preparato una dichiarazione da rilasciare questa mattina. La dichiarazione dava il benvenuto al nuovo presidente, ma avvertiva anche che l’Agenda Biden avrebbe portato avanti “mali morali” su diversi fronti – dall’aborto all’ideologia gender fino agli attacchi alla libertà religiosa.

La dichiarazione di Gomez doveva essere rilasciata alle 9.00 del mattino – proprio mentre Biden stava partecipando alla santa messa prima del suo insediamento.

Ma, secondo i media, il cardinale Blase Cupich di Chicago e il cardinale Joseph Tobin di Newark hanno chiamato il Vaticano perchè intervenisse. Questi cardinali hanno convinto l’ufficio del Segretario di Stato vaticano a fermare la pubblicazione della lettera del presidente dei vescovi americani Gomez.

Fortunatamente, The Pillar ha ottenuto una copia della dichiarazione di Gomez:

“Come pastori, ai vescovi della nazione è dato il compito di proclamare il Vangelo in tutta la sua verità e potenza, in stagione e fuori stagione, anche quando questo insegnamento è scomodo o quando le verità del Vangelo vanno contro le direzioni della società e della cultura in generale”.

“Quindi, devo far notare che il nostro nuovo presidente si è impegnato a perseguire alcune politiche che farebbero progredire i mali morali e minaccerebbero la vita e la dignità umana, soprattutto nei temi dell’aborto, della contraccezione, del matrimonio e del sesso. Di profonda preoccupazione è la libertà della Chiesa e la libertà dei credenti di vivere secondo la loro coscienza”.

Mentre scrivo questo, l’USCCB – forse piegandosi alla pressione dell’opinione pubblica – ha finalmente rilasciato la dichiarazione per intero.

L’Amministrazione Biden è una sfida aperta a quei vescovi che prendono seriamente il loro ruolo di difendere la Fede e di insegnare la Verità.

Saranno messi alla prova. Per favore pregate per loro.

Se siete inclini alla disperazione, vi esorto a trovare conforto nelle vite dei Santi – coloro che hanno abbracciato la chiamata alla santità spesso in mezzo a molta sofferenza e difficoltà. Dio governa tutto.

Soprattutto, mi unisco a voi oggi nel pregare per la fortezza. Non la sfacciataggine, e non la codardia mascherata da unità. La vera fortezza. Il tipo di fortezza che il Catechismo spiega con questo passo della Scrittura:

“Il Signore è la mia forza e il mio canto”.

“Nel mondo avrete tribolazioni; ma state allegri”.

“Io ho vinto sul mondo”.

La vostra squadra del CatholicVote sta lavorando duramente per prepararsi per le settimane e per i mesi a venire. Una delle nostre maggiori priorità è assicurarci che i cattolici ricevano la piena verità nonostante la censura e gli sforzi totalitari per soffocare le comunicazioni. Il vostro sostegno ci permette di raggiungere milioni di cattolici. I nostri lettori stanno crescendo a dismisura. E questo è solo l’inizio! Grazie per essere al nostro fianco. Andiamo avanti!

ChatolicVote.org

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...